La Baia di Lan Ha, la gemella della Baia di Halong

Baia di Lan Ha

La Baia di Lan Ha non è ancora conosciuta dal grande pubblico dei viaggiatori.

Molti di coloro che programmano un viaggio in Vietnam inseriscono nel loro itinerario la più famosa baia di Halong, che è bellissima e tra l’altro fa parte delle sette meraviglie del mondo naturale.

Baia di Lan Ha
Baia di Lan Ha

Ma sono ancora pochi coloro che optano per Lan Ha, infatti solo pochi ne conoscono l’esistenza e la bellezza.

Baia Lan Ha e di Halong

Le due località in realtà sono molto simili ed offrono le stesso tipo di panorama.

Se avete l’opportunità di visitare entrambe, allora buon per voi! Ma dovendo fare una scelta, quale sarebbe meglio visitare?

Noi abbiamo preferito la baia di Lan Ha! Il motivo della nostra scelta è stato proprio il fatto che, essendo ancora relativamente poco popolare, la baia non è così affollata e piena di turisti come la sorella più famosa.

Vista della Baia di Lan Ha
Vista della Baia di Lan Ha

Per questo motivo, l’atmosfera che si gode nella Baia di Lan Ha è molto più tranquilla; e i luoghi sono ancora non contaminati dal turismo di massa.

Differenze tra le due baie

Ma quali sono le differenze più importanti tra le due baie?

Innanzitutto, per raggiungere la Baia di Halong da Hanoi impiegherete circa 4 ore, traffico permettendo. Per Lan Ha invece ci vogliono soltanto due ore.

L’altra differenza sta nelle escursioni che potrete fare nelle due destinazioni.

Panorama
Panorama

Halong offre delle grandi spiagge e la visita alle grotte. A Lan Ha non ci sono grotte, e le spiagge sono molto più piccole.

Ma in compenso qui potrete visitare il villaggio di pescatori Viet Hai, situato sull’isola di Cat Ba. E soprattutto potrete vedere i villaggi galleggianti dei pescatori, che sono scomparsi ad Ha Long.

Inoltre potrete fare un’escursione in kayak o bagnarvi nelle acque limpide della baia.

Navigando sulla Baia di Lan Ha
Navigando sulla Baia di Lan Ha

Quando andare

Potete decidere di visitare la baia in qualunque periodo dell’anno, ma il periodo migliore è l’autunno, quindi i mesi di settembre e ottobre.

Questo perchè i mesi estivi possono essere molto piovosi e non è da escludere la possibilità di tifoni; i mesi primaverili invece, sono caldissimi con un tasso di umidità che rende le temperature soffocanti.

Noi ci siamo stati durante le vacanze di Natale; non ha piovuto mai, ma il cielo era sempre piuttosto grigio, cosa che ci ha impedito di fare delle foto eccezionali.

In più tirava un vento fortissimo, quindi tutte le volte che uscivamo sul ponte della motonave eravamo costretti ad imbacuccarci.

A pranzo sulla motonave
A pranzo sulla motonave

La crociera sulla Baia di Lan Ha

Dopo un viaggio di circa due ore di macchina da Hanoi, siamo arrivati al porto d’imbarco. Siamo stati accolti da due efficientissime hostess che hanno controllato i nostri biglietti e prelevato il bagaglio.

Successivamente ci hanno fatti accomodare nella sala privata della Peony Cruise (la compagnia con la quale viaggiavamo) e dopo una breve attesa ci hanno imbarcati su un tender.

Con questo abbiamo raggiunto la motonave che ci attendeva al largo.

Villaggio galleggiante nella Baia di Lan Ha
Villaggio galleggiante nella Baia di Lan Ha

Si tratta di navi molto belle e lussuose, non troppo grandi, quindi i passeggeri a bordo erano non più di una cinquantina.

I pasti erano compresi nel prezzo (ma non le bevande) e devo dire che abbiamo mangiato proprio bene.

Però la cosa più bella era la nostra cabina, con un terrazzino esterno dove si stava benissimo perchè era riparato dal vento e dove abbiamo trascorso un sacco di tempo ad ammirare il panorama.

Il costo del soggiorno sulla motonave non è stato proprio economico; la nostra cabina costava infatti 338 dollari; ma onestamente ci è piaciuto tutto e penso proprio che rifarei questa bella esperienza.

Escursioni e attività nella Baia di Lan Ha

Vista della Baia
Vista della Baia

Non appena saliti a bordo, in un breve briefing, ci hanno spiegato quali erano le attività che potevamo effettuare durante la nostra permanenza a bordo.

Innanzitutto ci hanno spiegato che potevamo fare il bagno nelle acque della baia; ma la prospettiva non ci allettava per niente, visto che non faceva affatto caldo. Siamo rimasti perplessi nel vedere un folto gruppo di persone (non tutte così giovani) tuffarsi dalla barca!

La seconda escursione era un giro in kayak nel pomeriggio per vedere un villaggio galleggiante di pescatori e infine una gita all’isola Cat Ba.

La prima è stata molto divertente, ma soprattutto è bellissimo questo villaggio (non saprei dirvi se ha un nome) costituito da alcune baracche in legno e da alcune passerelle tenute insieme; il tutto galleggia sulle limpide acque di Lan Ha.

La venditrice ambulante
La venditrice ambulante

Una volta rientrati a bordo, ci siamo rilassati un pò in attesa della cena e ci siamo goduti una scenetta fantastica.

Una anziana donna su una barchetta a remi si è avvicinata alla nostra motonave per venderci della frutta e altra mercanzia.

Dopo che abbiamo rifiutato, di ha educatamente salutati e si è messa di nuovo a remare in direzione di un’altra motonave e altri possibili clienti!

La sera, dopo cena, hanno invitato tutti coloro che volevano partecipare a pescare gamberi! Armati di canna da pesca, siamo andati sulla parte posteriore del ponte, ma ci siamo arresi quasi subito, visto che faceva freddo e c’era troppa confusione.

Per quello che ne so, nessuno è riuscito a pescare qualcosa!

I Nonni Avventura a Lan Ha
I Nonni Avventura a Lan Ha

Villaggio di Viet Hai

La mattina dopo abbiamo fatto l’escursione più lunga, per andare sull’isola di Cat Ba dove è situato il villaggio Viet Hai.

Con il solito tender abbiamo raggiunto l’isola e lì in bicicletta abbiamo cominciato la nostra escursione.

Abbiamo pedalato un pò in giro, ma solo alcuni del gruppo hanno affrontato la scalata che li avrebbe portati in cima al picco di Hai Quan.

Sembra che dall’alto la visone fosse paradisiaca, ma non posso confermare perchè noi ci siamo rifiutati di tentare questa impresa.

Una volta tornati a bordo della nave, abbiamo consumato un veloce brunch, e poi siamo sbarcati per riprendere il nostro tour del Vietnam.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:
Cosa vedere a Sapa, in Vietnam
Cosa fare a Ninh Binh e Tam Coc
Cose da vedere ad Hanoi – Vietnam
Vietnam – il nostro itinerario di viaggio
Hoi An, la città delle lanterne


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress
error: Content is protected !!