Il borgo di Zuccarello in Liguria

Zuccarello borgo in Liguria

Il bellissimo borgo di Zuccarello si trova in Liguria e più precisamente in provincia di Savona. E’ un luogo magico, dove si respira ancora l’atmosfera di tempi che non sono più. E’ adagiato tra verdi colline e attraversata dal Torrente Neva; malgrado sia un paese veramente minuscolo, è molto ricco di storia. Pensate che la sua popolazione conta solo 309 abitanti!

E’ un’ottima destinazione dove trascorrere una giornata in tranquillità e in relax; inoltre, nelle afose giornate estive, la temperatura non è poi così torrida, anche se l’altezza sul livello del mare non è eccessiva, solo 130 metri. Per quanto riguarda la distanza del mare, potete approfittare di un soggiorno balneare per visitare il borgo, visto che la spiaggia più vicina è Ceriale, a solo 13 chilometri.

Per tutti i motivi che vi ho citato, il borgo di Zuccarello in Liguria è stato incluso nella lista dei borghi più belli d’Italia. E vi posso assicurare che questo riconoscimento è assolutamente meritato.

Come arrivare a Zuccarello, il borgo in Liguria

Zuccarello in Liguria
Fontana nel borgo di Zuccarello

Considerando la sua posizione isolata, è possibile raggiungere Zuccarello solo in automobile. Questo perchè se optate per il treno o l’autobus, dovrete raggiungere Albenga, la città savonese che si affaccia sul Mar Ligure, ma poi dovrete prendere un taxi per arrivare a destinazione. E’ una soluzione sicuramente fattibile, ma non molto comoda e anche piuttosto onerosa.

Se invece vi spostate con la vostra auto, dovrete percorrere l’autostrada A10 che va da Genova verso Ventimiglia e uscire al casello si Albenga. A questo punto dovrete imboccare la Strada Provinciale 582 e percorrerla per circa 20 minuti fino a destinazione.

La strada è estremamente panoramica, specialmente se viaggiate in una bella giornata di sole; godetevi lo spettacolo e preparatevi alla visita del borgo di Zuccarello in Liguria.

La storia

La storia di Zuccarello comincia nel lontanissimo 1248: esso nacque in seguito ad un accordo tra i sindaci delle comunità locali ed i Marchesi di Clavesana, una famiglia nobile che dominò su vari borghi del ponente ligure. Il borgo ha sempre vantato una posizione strategica, quindi ci furono varie dispute per ottenerne il dominio. Alla fine, fu il matrimonio tra gli eredi delle famiglie Clavesana e Del Carretto che determinò il predominio di questa ultima famiglia sul borgo.

Nei secoli successivi, la famiglia Del Carretto fece atto di vassallaggio nei confronti della Repubblica di Genova. In seguito,  il marchese di Zuccarello Scipione Del Carretto vendette parte del feudo alla famiglia Savoia; tale vendita venne fatta solo per i propri interessi economici e non per quelli del borgo. L’atto di vendita venne impugnato dalla Repubblica di Genova. Il passaggio di proprietà rimase bloccato per parecchi anni, e alla fine si decise che il borgo sarebbe passato ai Savoia solo nel momento in cui la famiglia Del Carretto si fosse estinta.

I Savoia non gradirono tale decisione e per conseguenza fecero scoppiare quella che viene chiamata “la guerra di Zuccarello” o ” guerra del Sale”. Alla fine della guerra, fu Genova che prevalse ed assunse il totale controllo di Zuccarello. E questo non fu l’unico conflitto in cui il feudo fu coinvolto, visto che fu, suo malgrado, trascinata nelle guerre napoleoniche in Italia.

Fece parte della provincia di Albenga fino a che questa venne abolita, e passò quindi nella provincia di Savona; oggi fa parte della Comunità Montana Ponente Savonese.

Cosa vedere a Zuccarello

Zuccarello in Liguria
Il castello di Zuccarello

Vedere Zuccarello significa passare una giornata di relax; il borgo in Liguria può essere visitato in una mezza giornata, senza fretta e senza stress. Ecco quali sono le maggiori attrazioni.

Il Castello di Zuccarello, il borgo in Liguria

Il Castello è probabilmente l’attrazione più famosa; esso si trova al di fuori del borgo e per questo motivo è preferibile utilizzare la macchina per raggiungerlo. Inoltre, il castello è posizionato su una collina e quindi la strada è piuttosto ripida, oltre ad essere piuttosto stretta. Quindi, a meno che non vogliate scarpinare per 2,5 chilometri, vi tocca guidare. Trovare il castello non è difficile, perchè è ben segnalato.

L’edificio, o meglio quello che ne rimane, esiste da prima della fondazione del borgo; esso fu la residenza della famiglia del Carretto per molti anni. Durante la guerra, esso subì due attacchi che ne determinarono la distruzione. Furono effettuati degli interventi strutturali per consolidare il torrione, ma nessun altro tipo di restauro. Un vero peccato, perchè all’interno del torrione si possono ancora vedere degli splendidi affreschi.

Naturalmente, una volta raggiunto il castello, non potrete fare a meno di ammirare una splendida vista non solo di Zuccarello, il borgo in Liguria, ma anche della intera vallata!

Le porte

Porta d'ingresso al borgo di Zuccarello
Porta d’ingresso al borgo di Zuccarello

Come tutti i borghi di origine medioevale, anche Zuccarello era circondato da mura fortificate che la proteggevano dagli attacchi esterni. L’accesso al borgo era consentito tramite alcune porte. Purtroppo il tempo e la guerra hanno distrutto parte delle mura e anche alcune porte; ma qualcosa ancora sopravvive.

Le principali sono porta Soprana, situata nella parte settentrionale del paese; porta Sottana, quella situata a sud, per coloro che arrivano da Albenga. E’ qui che vedrete una statua in bronzo dedicata ad Ilaria del Carretto, una nobildonna che sposò un nobile toscano. Ma in seguito ad un parto, essa rimase invalida e morì giovanissima. A causa della sua triste sorte, essa è molto amata dagli abitanti del borgo.

Altre due porte ancora intatte sono quella del Ponte e quella del Mulino. Prestando attenzione, potete anche riuscire a vedere quello che resta della Porta Interiore e quella del Roncazzo, che troverete sulla strada che porta al Castello.

Le Torri

Il borgo di Zuccarello in Liguria vanta due bellissime torri, che è possibile vedere già da lontano, prima ancora di raggiungere il paese. Risalenti al XV secolo, esse sono molto belle, decorate con una preziosa merlatura. Sono anche particolarmente allegre visto che in cima ci sono delle bandiere colorate che sventolano.

In realtà, ci sarebbe anche una terza torre, ma non è tanto imponente e appariscente come le altre due. Se volete vederla, recatevi nei pressi della Porta dei Mulini.

I portici di Zuccarello, il borgo in Liguria

Zuccarello in Liguria
I portici

Come la maggior parte degli antichi borghi che si trovano nell’entroterra ligure, anche Zuccarello vanta dei portici che abbelliscono la strada principale. E’ una caratteristica architettonica tipica, se avete visitato altri borghi della Liguria lo avrete constatato voi stessi!

Il ponte sul torrente Neva

Uno scorcio particolarmente panoramico è quello offerto dal ponte sul torrente Neva. Potrete vederlo percorrendo uno stretto viottolo sui portici di sinistra. Il ponte è decisamente molto antico, ma non si hanno informazioni certe sulla data della sua costruzione; c’è chi lo considera come un ponte romanico, c’è chi ritiene che sia tardo medioevale.

Comunque stiano le cose è sicuramente una delle attrazioni più fotografate di Zuccarello; nel tempo, esso ha svolto l’importante funzione di congiungere le due parti del paese che erano divise dal torrente.

Chiesa di San Bartolomeo

Statua all'ingresso di Zuccarello
Statua di Ilaria del Carretto

Anche per la Chiesa di San Bartolomeo esiste un problema di datazione; la sua presenza è documentata a partire dal 1321, ma sembra che sia molto più antica. Al di là della struttura esterna, che è molto suggestiva, essa contiene moltissimi dipinti e affreschi risalenti a varie epoche e sono attribuibili ad autori prestigiosi come Orazio De Ferrari.

Teatro Quinzio Delfino

Ponte sul torrente Neva
Ponte sul torrente Neva

Un edificio particolare è il Teatro Quinzio Delfino, situato nei pressi dell’Oratorio di Santa Maria Nascente. Infatti, in passato, esso ospitava il torchio comunale, utilizzato per la spremitura delle olive. Successivamente fu modificato ed oggi è diventato un teatro. Vedrete molte indicazioni, quindi raggiungerlo non è affatto difficile.

Residenza Marchionale

Abbiamo già parlato del Castello e abbiamo visto che esso era la residenza dei Marchesi Del Carretto. Ma la famiglia nobiliare possedeva anche una residenza all’interno del borgo. Il palazzo è di origine tardo medioevale, ma purtroppo le caratteristiche di questo stile sono andate perse. Il palazzo infatti ha subito uno scriteriato restauro che ha snaturato la struttura; l’edificio, oggi, sembra un palazzo ottocentesco.

Il palazzo ha anche un valore storico, visto che, al suo interno, si svolse un importante incontro tra i Marchesi, i rappresentanti della Repubblica di Genova e del Regno di Francia nel 1459.

Piazzetta a Zuccarello
Piazzetta a Zuccarello

Cosa mangiare a Zuccarello, il borgo in Liguria

Pur essendo un borgo così piccolo, Zuccarello vanta ben due ristoranti dove potrete consumare un ottimo pasto. Tutti e tre servono ottima cucina nella tradizione ligure.

Il primo è la Usteria du Burgu, che in dialetto ligure significa osteria del borgo; si tratta di una osteria casalinga gestita in modo efficace dalla sig.ra Lorella. La sua specialità è il coniglio alla ligure, da provare!

Il secondo è la Trattoria La Cittadella; oltre alle specialità tipicamente liguri, potrete anche mangiare la pizza e del buon pesce fresco.

Torre
Torre

Castelvecchio di Rocca Verbena

Strettamente legato a Zuccarello è il borgo di Castelvecchio di Rocca Verbena; stenterete a crederlo, ma questo borgo è ancora più piccolo e conta poco più di un centinaio di abitanti. Dopo aver visitato Zuccarello, potete raggiungere questo secondo paese in un batter d’occhio, visto che dista pochissimi chilometri.

Il centro di Castelvecchio è molto grazioso, con le sue stradine strette, ma la vera attrazione si può incontrare dopo aver attraversato il borgo; si tratta del castello padronale, che è tutt’ora una proprietà privata e pertanto non visitabile all’interno. Ma vale la pena di ammirare la sua struttura esterna e soprattutto il panorama che si vede dall’alto.

Per altre informazioni, potete visitare il sito ufficiale di Zuccarello.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:
4 borghi più belli d’Italia in Calabria
Il borgo di Castellaro in Liguria
Borghi della Toscana: ecco i 12 più belli
Il borgo di Apricale in Liguria
Cosa vedere a Pieve di Teco nella Valle Arroscia
Cosa vedere a Mendatica
Dolceacqua, il borgo ligure amato da Monet
Bussana Vecchia, il terremoto e i suoi artisti
Triora, il borgo delle streghe in Liguria
Visita al borgo ligure di Cervo

« (Previous Post)


16 Comments to Il borgo di Zuccarello in Liguria

  1. Marta ha detto:

    Ho passato molte estati tra Ceriale e Albenga, ma questo borgo me lo sono sempre persa. Vero è che era un’altra vita e avevo altri interessi. Sicuramente me lo segno per la prossima occasione perché cerco sempre posti speciali in cui rifugiarmi quando il caos in spiaggia si fa decisamente eccessivo :-). Grazie

  2. Julia ha detto:

    Non lo conoscevo! Ogni tanto vado a fare una gita in giornata in Liguria dove abbino solitamente un po’ di mare, anche se fuori stagione, e visita dei borghi. Lo segno

  3. Eliana ha detto:

    Quel ponte mi ricorda quello di Dolceacqua appena visto questo pomeriggio! Mi segno anche Zuccarello per la prossima volta che visiterò il Savonese e la splendida Liguria!

  4. Nadia ha detto:

    Il fatto di poter abbinare la visita a Zuccarello durante un soggiorno marino a Ceriale lo rende davvero appetibile. Basta scegliere la giornata giusta per poter apprezzare al meglio il panorama e il gioco è fatto.

  5. Veronica ha detto:

    Amo scoprire nuovi borghi interessanti come questo, tra l’altro la Liguria è una delle mete che abbiamo in mente di visitare presto.

  6. Laura ha detto:

    Sembra veramente molto bello questo borgo, da visitare assolutamente durante una vacanza in Liguria. Adoro andare alla scoperta dei Borghi Più Belli d’Italia!

  7. Paola ha detto:

    È sulla mia lista dei Borghi del ponente ligure da far scoprire! Bellissimo e suggestivo!
    Aspetto solo l’occasione giusta per spostarmi verso Savona!

  8. Libera ha detto:

    Questo borgo mi sembra proprio caratteristico , penso che in primavera o in estate potrei farci sicuramente un salto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress