Visita al borgo ligure di Cervo

Borgo ligure di Cervo

Il borgo ligure di Cervo, situato sulla riviera ligure di Ponente, è uno dei più belli d’Italia. La sua posizione, le costruzioni e l’atmosfera medievale che si respira, lo rendono molto speciale; sono tutti ottimi motivi per far sì che moltissimi turisti, tutti gli anni, vi si rechino per visitarlo.

Borgo ligure di Cervo
Castello dei Clavesana

Come arrivare a Cervo

Cervo si trova ad una decina di minuti di strada da Imperia, potete raggiungere il borgo ligure in automobile o in treno.

Tenete conto che Cervo è diviso in due parti; la parte bassa del paese e il borgo medievale vero e proprio che è arroccato su una collina ad una altezza non elevata, ma che lo colloca in una posizione panoramica privilegiata.

Per questo motivo, l’automobile è l’unico modo per arrivare proprio a destinazione; mentre il treno vi lascerà nella parte bassa del paese e poi dovrete raggiungere il borgo a piedi o in taxi.

Percorrendo l’autostrada A10, dovrete prendere l’uscita di San Bartolomeo a Mare e poi continuare sulla SS Aurelia per un paio di chilometri. Ci sono due parcheggi dove potete lasciare il vostro veicolo, uno gratuito e l’altro a pagamento.

Se scegliete il treno, dovete scendere alla stazione di Diano Marina, che dista 4 chilometri da Cervo. Potete proseguire con un autobus o con il taxi.

Borgo ligure di Cervo
I “caruggi” del borgo medievale

Storia del borgo ligure di Cervo

Cervo mantiene ancora la stessa atmosfera che si respirava al tempo in cui i suoi primi abitanti crearono questo insediamento.

Non si hanno notizie certe sulle sue origini, ma pare che l’inizio della sua storia risalga addirittura alla preistoria. I suoi primi abitanti furono gli Ingauni, una antica popolazione locale.

Venne poi conquistata dai Romani e sembra che sia stato in questo periodo che il paesetto ha preso il suo nome; Cervo sarebbe infatti la storpiatura della parola romana “servo”, cioè colui che offre servizi.

Successivamente, esso divenne indipendente sotto la protezione della Repubblica di Genova. Per un breve periodo, fu un feudo della Repubblica di Malta.

Come molti altri paesi costieri, il borgo ligure di Cervo dovette subire molte aggressioni e razzie da parte dei pirati saraceni nel XVI e XVII secolo. Essi erano infatti attratti dal corallo, la cui pesca era l’attività principale dei pescatori di Cervo.

La chiesa di San Giovanni Battista
La chiesa di San Giovanni Battista

Cosa vedere a Cervo, il borgo ligure

Castello dei Clavesana

Ed eccoci arrivati a destinazione, siamo a Cervo. Siamo in una piazza dominata da un imponente edificio medievale le cui mura sono in parte rivestite dall’edera e, al suo fianco, un arco che ci porta proprio nel cuore del borgo.

L’edificio in questione è il Castello dei Clavesana, costruito nel XVII secolo dalla famiglia nobile del luogo, i Marchesi di Clavesana, da cui prende il nome. L’ingresso del castello si affaccia su Piazza Santa Caterina; al suo interno ha sede il museo etnografico e l’ufficio di informazione turistica.

Stradine, “caruggi” e punti panoramici

Una delle cose più affascinanti di Cervo sono i suoi “caruggi”; è la parola ligure che indica delle stradine molto strette, solitamente piuttosto buie visto che il sole non riesce a penetrarvi, e con la pavimentazione di acciottolato.

Percorrerle mentre gironzolate per il borgo è un’esperienza unica; noterete molte insegne che segnalano negozietti pittoreschi e ristoranti. In alcuni casi, dalle finestre, vedrete dei panni stesi.

E soprattutto, godetevi i punti panoramici: vi troverete davanti il panorama del golfo dianese, dall’alto del borgo avrete una vista fantastica del mare e delle spiagge sottostanti.

Interno della Chiesa dei "Corallini"
Interno della Chiesa dei “Corallini”

La Chiesa di San Giovanni Battista

Per essere la chiesa di un borgo così piccolo come Cervo, la chiesa è veramente impressionante ed imponente. Già la facciata ti colpisce per la sua maestosità, ma l’interno fa un effetto strano perchè non diresti mai che possa essere così grande.

La chiesa viene anche chiamata “dei corallini”, poichè venne costruita con il contributo dei pescatori di corallo. Lo stile è evidentemente barocco e il materiale utilizzato è il marmo. Insomma, un vero capolavoro da riconoscere all’architetto Giobatta Marvaldi.

Eventi e manifestazioni nel borgo ligure di Cervo

Festival Internazionale di Musica da Camera

Da moltissimi anni, dal 1964, Cervo ospita una manifestazione culturale legata alla musica. Si tratta del Festival Internazionale di Musica da Camera, conosciuto più brevemente come Cervo Festival.

La manifestazione si tiene tutti gli anni, dalla metà di luglio alla fine di agosto, nella piazza antistante la Chiesa di San Giovanni Battista, che pare abbia una acustica molto particolare. Il creatore di questa iniziativa è il violinista ungherese Sandor Vegh.

Premio Strega

Cervo ospita un secondo prestigioso avvenimento. Si tratta del celebre Premio Strega, un evento letterario che premia gli scrittori finalisti all’insegna di uno slogan molto carino: “Cervo ti strega“.

Borgo ligure di Cervo
Panorama dall’alto

Dove mangiare: i ristoranti di Cervo

Nascosti nelle viuzze o nelle ariose piazze con la vista panoramica sul mare, i ristoranti di Cervo sono pronti ad offrirvi le tipiche specialità della cucina ligure.

Soprattutto troverete dell’ottimo pesce, fresco e appena pescato. Il condimento con cui sono preparate le pietanze è il tipico olio d’oliva ligure prodotto in loco, e il tutto può essere accompagnato da un bicchiere di vino Vermentino, anche questo è un prodotto tipico della zona.

Cervo, il borgo ligure, è il borgo dei borghi

Cervo si è guadagnato il titolo di borgo dei borghi durante una spietata selezione effettuata dal celebre programma televisivo Kilimanjaro.

Un sondaggio proposto mirava ad eleggere i più bei borghi di tutta Italia; Cervo ha riportato dei risultati lusinghieri, insieme ad altri paesi della liguria che ancora conservano un fascino intatto e tradizioni tipiche.

Per ogni altra informazione, potete visitare il sito ufficiale di Cervo.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:
Cosa vedere a Otranto e dintorni
Le più belle spiagge del Salento
Il processo alle streghe di Salem
Bussana Vecchia, il terremoto e gli artisti
Triora, il borgo delle streghe in Liguria


22 Comments to Visita al borgo ligure di Cervo

  1. Sara ha detto:

    In questi ultimi giorni sento spesso parlare della Liguria e pensare che io non ci sono ancora mai stata!
    Mi hanno parlato di alcuni santuari e chiese davvero belle a partire da quelle che avete citato nel post.
    Devo recuperare presto…

    • Teresa ha detto:

      La Liguria offre un sacco di cose belle da vedere, da Levante a Ponente; appena riesci, cerca di prenderti qualche giorno e vienici a trovare 🙂

  2. Carmen ha detto:

    Mi sto appassionando tanto ai Borghi! In questo periodo nè sto visitando tantissimi. Grazie per queste info!

    • Teresa ha detto:

      Noi stiamo facendo la stessa cosa; tutte le volte che mio marito ha un giorno libero andiamo a visitare uno dei tanti borghi della Liguria!

  3. Cla ha detto:

    Quanto mi piace Cervo, ci andavo sempre con i miei genitori quando ero bambina. Questo articolo mi ha fatto affiorare tanti ricordi.

  4. Giovy ha detto:

    L’entroterra Ligure, per me, è sempre pieno di grandi sorprese e andrebbe visitato pezzo per pezzo.

    • Teresa ha detto:

      E’ quello che stiamo facendo in questi giorni; tutte le volte che mio marito ha il giorno libero andiamo in giro per borghi!

  5. Federica Assirelli ha detto:

    Ci sono passata qualche anno fa durante un piccolo viaggio in moto, ma non mi sono fermata tanto per poterla visitare come merita Dovrò tornarci!

  6. paola ha detto:

    Sono stata più volte a Cervo e mi è piaciuto moltissimo. Ho un marito di Sanremo che non mi ha portato a vedere ogni località dell’entroterra di ponente con un minimo valore storico. Cervo è meraviglioso.

    • Teresa ha detto:

      Io abito in Liguria da circa 20 anni, ma per la prima volta ci stiamo dedicando alla scoperta di tanti splendidi borghi che non avevo mai visto!

  7. Giorgia ha detto:

    Quanto mi piace scoprire posticini nuovi sparsi per l’Italia, soprattutto quando si tratta di borghi così caratteristici! Lo terrò a mente per il mio prossimo viaggio in Liguria!

    • Teresa ha detto:

      In questo periodo, stiamo andando in giro per borghi tutte le volte che possiamo. Se continui a seguici, potrai scoprire altri posti meravigliosi della Liguria!

  8. Alessia ha detto:

    Ultimamente sto scoprendo dei borghi bellissimi! Ma Cervo e soprattutto la sua bellissima Chiesa barocca mi ha lasciato davvero senza parole! Grazie per avermela fatta conoscere! Spero di poterci andare presto.

    • Teresa ha detto:

      Cervo è stupenda, soprattutto per la sua posizione; e la sua chiesa lascia senza fiato, non potresti mai pensare che un borgo così piccolo possa vantare una tale meraviglia!

  9. Ci andavo da bambina con i miei nonni che affittavano una casa nella parte bassa della cittadina. Ho un bellissimo ricordo di Cervo, sia per la bellezza del luogo, e anche perché si trattava di tempi spensierati. Mi mancano però all’appello i ristoranti perché mia nonna cucinava quindi non abbiamo mai mangiato fuori: devo assolutamente tornare!

    • Teresa ha detto:

      Sicuramente i tuoi ricordi rendono Cervo ancora più prezioso; ma se riesci a farci una capatina, magari puoi sperimentare uno dei ristoranti, la cucina ligure non ha eguali!

  10. Helene ha detto:

    Cervo l’ho visitato ormai parecchi anni fa ed ho pochi ricordi. Leggendo il vostro articolo mi avete fatto venir voglia di tornare.

    • Teresa ha detto:

      Tornare a visitare questo bellissimo borgo della Liguria è un’idea fantastica, non fosse altro che per l’atmosfera che si respira!

  11. Andiamo spesso in Liguria, ma questo borgo davvero ci manca. spesso rimaniamo nella zona di Rapallo e limitrofe, ma ora che ho letto il vostro bellissimo articolo credo che mi ci farò accompagnare. Bellissime anche le foto.

    • Teresa ha detto:

      Grazie per i complimenti; la riviera di Levante è molto bella, ma anche quella di Ponente offre un sacco di posti interessanti. Vedi se ti riesce di farci un giro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress