4 Borghi più belli d’Italia in Calabria

Borghi in Calabria

Quando si pensa alla Calabria, è quasi inevitabile abbinare la bellezza del mare e le vacanze estive! Eppure, questa regione è prevalentemente montuosa. Possiede 3 Parchi Nazionali, laghi, borghi antichi, molti dei quali spesso abbandonati, una storia ultra-millenaria che la ha reso depositaria di una antica cultura, oltre ad innumerevoli Parchi Archeologici e Musei Nazionali! Per farvela scoprire al meglio, ho aderito alla richiesta di Teresa, che ringrazio immensamente per la sua ospitalità, di scrivere della mia terra, la Calabria, dal suo blog, scegliendo di “raccontarvi” di 4 Borghi in Calabria – più precisamente in Provincia di Reggio Calabria – inseriti nel novero dei Borghi più Belli d’Italia!

4 Borghi di Calabria, che racchiudono l’essenza più autentica di questa Regione e che sono Chianalea di Scilla, Gerace, Bova e Stilo.

Sicuramente di qualcuno di questi Borghi avrete già letto o sentito parlare su riviste più o meno patinate e/o sulla stampa internazionale.

Per assurdo, questi piccoli borghi gioiello, sono più conosciuti all’estero che nella nostra stessa Italia! Fatto salvo che con la pandemia e la riscoperta del turismo di prossimità, qualcosa è cambiato anche per loro!

Borghi in Calabria
Mare della Calabria

Siete pronti a seguirmi nella loro scoperta?

Inizio questo viaggio con tutti voi, dalla zona ionica di Reggio Calabria, sui cui versanti si trovano ben tre, dei Borghi pidi cui vi scrivo.

Ed infatti, Stilo, Gerace e Bova, guardano il Mar Ionio dai contrafforti aspromontani sui quali sono abbarbicati.

Una posizione strategicamente invidiabile, che nella loro antica storia, è valsa a tutti e tre la salvezza dagli attacchi saraceni, ma anche il controllo sulle merci che transitavano via mare e via terra! In altre parole, questi tre Borghi disponevano anche di una certa agiatezza, rispetto ad altri borghi minori della medesima area, e facevano gola ai vari signori, re ed imperatori dell’epoca! Bizantini, aragonesi angioini, normanni, qui, hanno lasciato tracce indelebili!

Ma andando a ritroso nel tempo, c’è un’altra importante matrice storica ad accumunare i Borghi di Stilo, Gerace e Bova: quella magno-greca.

 Un’impronta che mantiene il suo apice, ancora oggi, in particolar modo nel Borgo di Bova, definito anche la “capitale dei Greci di Calabria”, capitale cioè, dell’area grecanica calabrese!

Un titolo dovuto alla presenza di un idioma, ancor oggi parlato dalle comunità locali, che prende il nome di grecanico, ovvero la lingua greca antica, contaminata dai dialetti locali!

Una lunga premessa, ma che spero possa servire a farvi scoprire ancora meglio, tutta la bellezza e le particolarità culturali di questi tre splendidi Borghi!

Borghi più Belli d’Italia in Calabria

Il Borgo di Stilo, l’antica “Città del Sole”

Vallata dello Stilaro
Vallata dello Stilaro

Stilo, definito anche come luogo simbolo e cuore della bizantinità calabrese è anche il  luogo dove è stato scritto, dal filosofo stilese Tommaso Campanella, l’utopica”Città del Sole”.


Un borgo che si trova incastonata nella splendida Vallata dello Stilaro, luogo simbolo prediletto dai monaci basiliani che qui costruirono la Cattolica, un vero cameo di quell’arte bizantina presente in Calabria!

Inizia quasi immancabilmente dalla celebre “Cattolica”, il viaggio alla scoperta delle cose da vedere a Stilo!

Costruita fra il IX e il X secolo d.C. dai monaci basiliani già insediati nelle grotte-eremi (le cosiddette lauree) presenti nelle vallate circostanti, la Cattolica divenne il luogo di riferimento  culturale e religioso per questi monaci eremiti.

La sua  struttura architettonica,  tipicamente bizantina, si contraddistingue esternamente con  5 cupolette, dotate di aperture monofore e bifore,  a rappresentare i quattro evangelisti e il Cristo.

All’interno, la minuscola chiesetta bizantina è suddivisa in tre navate da quattro colonne, provenienti presumibilmente dal vicino sito magno greco dell’antica Kaulon.

Al suo interno è possibile ammirare alcuni affreschi restaurati, a rappresentare la  “dormitio virginis” e il Cristo benedicente sulla volta del tetto. Ma il Borgo di Stilo non è solo la Cattolica! Vale la pena fare una passeggiata fra le sue strette viuzze per scoprire gli antichi palazzi nobiliari e le fontane artistiche, disseminate nel centro storico e le altre importanti chiese e chiesette presenti

Fra tutte meritano una visita la Chiesa/convento dei Domenicani, del 1600,
il Duomo di Stilo, edificato intorno al 1300, la Chiesa di San Giovanni Therestys fuori le mura e il convento dei Liguorini.


Da visitare nei dintorni di Stilo: il santuario rupestre del Monte Stella, nel comune di Pazzano, il monastero ortodosso di San Giovanni Theristis e l’ Ecomuseo delle Ferriere e delle Fonderie di Calabria, entrambi ubicati nel vicino comune di Bivongi.

Non entro nel dettaglio degli innumerevoli trekking fattibili partendo da queste zone, ma sappiate che l’Aspromonte e la vallata dello Stilaro, ben si prestano ad escursioni naturalistiche di elevato livello!

Borghi in Calabria fra i più Belli d’Italia: Dove si trova il Borgo di Stilo  

Borghi più Belli d’Italia in Calabria

Il Borgo di Gerace, la Piccola Gerusalemme di Calabria

Borghi in Calabria
Cripta del Duomo a Gerace

Sono circa 30 i chilometri in linea d’aria, che separano il Borgo di Stilo da quello di Gerace, ma ben 59, quelli da percorrere in direzione Sud – Reggio Calabria, sulla strada statale ss 106. Percorreteli con calma, per poter assaporare i profumi della Costa dei Gelsomini, ed ammirare i bellissimi scorci che vi si propongono dopo ogni tornante.

Il Borgo medievale di Gerace, vi apparirà letteralmente avvolgere la rupe su cui sorge.

Le sue origini sono avvolte fra storie e leggende, ma di certo il primo consistente nucleo risale al VII sec. d.C. quando, a causa delle incursioni saracene sulle vicine coste ioniche, la popolazione dalla vicina Locri Epizephiri, trova qui riparo.

L’antica fortezza bizantina di Gerace, passa prima ai Normanni, poi agli  Angioini  e successivamente agli Aragonesi. Nel tempo si mantenne sempre forte l’influenza del potere ecclesiastico, che in Gerace aveva una delle più antiche diocesi della Calabria. 

Chiesa di San Francesco a Gerace
Chiesa di San Francesco a Gerace

Visitare oggi Gerace, vuol dire ancora provare l’emozione di un tempo che qui sembra essere rimasto immobile.  I vicoli del Borgo, sembrano essere la quinta di un teatro che svela ai viaggiatori, passo dopo passo, il perchè Gerace fosse stata definita “la piccola Gerusalemme” o  anche, la città delle mille chiese!

Sono molte le cose da vedere a Gerace e quindi, prendetevi il tempo necessario per scoprire quello che è stato annoverato come uno dei Borghi più Belli d’Italia e Bandiera Arancione del Touring Club Italiano!

Al “Borghetto di Gerace”, la parte mediana della cittadina, si accede attraverso 4 porte, le uniche sopravvissute al tempo ed ai terremoti fra le 12  esistenti un tempo.

Il luogo che non dovete assolutamente mancare di visitare, una volta giunti qui, è il Duomo, la Con-Cattedrale intitolata a Santa Maria Assunta di Gerace, realizzato in  stile bizantino – normanno. La Cattedrale è anche una fra le più grandi Chiese in Calabria.

Mare della Calabria
Il mare della Calabria

Al suo interno, potete visitare la cripta, con la Cappella della Madonna dell’Itria,  e la cappella di S. Giuseppe con il Museo Diocesano ed i Tesori della Cattedrale.

La basilica superiore, è stata invece realizzata con un corpo a tre navate, suddivise con delle colonne provenienti dall’antica colonia magno greca di Locri Epizefiri.

Al suo esterno troverete la cosiddetta Porta dei Vescovi, chiamata anche Porta della meridiana.

Poco distante dal Duomo, osserverete la “Piazza delle Tre Chiese”: la Chiesa del Sacro Cuore, la Chiesa – Convento di San Francesco d’Assisi e la piccola chiesa basiliana di San Giovannello. Visitatele, sono autentici gioielli!

Merita una sosta la Chiesa ed il Convento di San Francesco d’Assisi, con lo splendido portale in stile arabo-normanno e l’altare Maggiore in marmo intarsiato in tipico del Barocco calabrese.

Borghi in Calabria
Duomo di Gerace

Girando per le vie del Borgo, di Chiese ne troverete davvero un’infinità!

Ma il centro del Borghetto, racchiude anche splendidi Palazzi nobiliari come Casa Marvasi, il palazzo Candida, il Palazzo Arcano, Palazzo Delfino o il Palazzo Del Tocco, fontanelle artistiche e piazzette segrete!

Proseguendo da Piazza del Tocco, arriverete alla cosiddetta Porta del Sole, con una vista fantastica sulla costa dei Gelsomini.

Fermatevi poi a fare una camminata lungo il Belvedere delle Bombarde, per ammirare dall’alto le casette del Borgo sottostante.

Procedendo invece verso la parte posta più in alto, meritano una visita i ruderi del  Castello, con la sua bella piazzetta, il cosiddetto “Baglio di Gerace”, che ancora una volta vi regalerà scorci mozzafiato!

Da ultimo, ma non ultimo, fate un giretto nel Borgo inferiore  chiamato “Il Borgo”.

Fino a poco tempo fa, qui erano attive molte botteghe artigiane di vasai in delle grotte scavate nel tufo! Qualcuna ne è rimasta: approfittatene anche per acquistare qualche raffinato ricordo della vostra visita a Gerace!

Borghi in Calabria fra i più Belli d’Italia: Dove si trova il Borgo di Gerace

Borghi più Belli d’Italia in Calabria

Il Borgo di Bova, la capitale della Calabria Grecanica

Borghi in Calabria
Palazzo Tuscano a Bova

A Bova, un borgo nel Parco Nazionale dell’Aspromonte, si arriva procedendo ancora verso Sud, una volta che avete visitato Gerace. La distanza fra i due borghi è di circa 72 km.

Bova –  l’antica Chòra tu Vùa in lingua grecanica, si può definire un Borgo che è rinato negli ultimi venti anni.

Importante centro economico e culturale nel periodo della Magna Grecia, Bova mantenne questo primato anche in epoca bizantina, divenendo sede vescovile. Ma mano, prima sotto i Normanni e poi sotto i Borboni, perse parte del suo prestigio, divenendo un feudo e spopolandosi.

Negli ultimi 20 anni, come scrivevo sopra, Bova è rinata grazie anche alla riscoperta delle sue radici culturali nella Bovesia e il rilancio dell’antica lingua grecanica, l’inserimento nel circuito dei Borghi più Belli d’Italia ed il riconoscimento di “Borgo Gioiello d’Italia”.

Per scoprire al meglio questo piccolo grande gioiello di Calabria, iniziate con il fare una passeggiata tra le stradine del borgo sui primi contrafforti dell’Aspromonte. Troverete anzitutto, che i nomi delle attrazioni o delle vie, sono riportate nella doppia lingua, in italiano e grecanico.

Vista di Bova
Vista di Bova

Sulla sommità della rupe che lo accoglie, potrete ammirare i ruderi del castello normanno e una vista sulle vallate sottostanti, davvero mozzafiato!

Soffermatevi sulla rocca è andate a scoprire “l’orma della regina”.

Narrano le leggende che l’impronta incisa sulla roccia, appartenga alla regina greca Oichista, fondatrice di Bova, e che anzi fosse stata lei stessa a commissionarne l’incisione.

Fra le molte cose da vedere e da visitare nel Borgo di Bova non potete perdervi assolutamente la Cattedrale di S. Maria dell’Isodia.

Il Borgo di Bova in Calabria
Il Borgo di Bova in Calabria

Si tratta  di una chiesa fatta edificare dai normanni su una pre-esistente costruzione bizantina. All’interno della sua struttura a tre navate, troverete la Cappella del Sacramento e la stupenda statua rinascimentale della Madonna con Bambino, realizzata nel 1548 dall’artista siciliano Rinaldo Bonanno.

Sempre a Bova, prendetevi del tempo per visitare il Museo di Paleontologia e Scienze Naturali dell’Aspromonte ed il  museo open hair il Sentiero della Civiltà Contadina, ma soprattutto, per assaggiare la Lestopitta! Si tratta di una “Piadina grecanica” davvero molto gustosa e particolare, che completerà in ogni senso la visita a questo Borgo sospeso nel tempo!

Borghi in Calabria fra i più Belli d’Italia: Dove si trova Bova

Borghi più Belli d’Italia in Calabria

Il Borgo di Scilla e Chianalea di Scilla

Il nostro Viaggio fra i Borghi più belli d’Italia in provincia di Reggio Calabria, prosegue verso l’ultima tappa, che ci porterà sul versante tirrenico, per visitare Scilla e il suo borgo di pescatori, Chianalea di Scilla!

Siamo all’imboccatura dello Stretto di Messina, nel punto fra i più vicini alle coste siciliane, con le Isole Eolie di fronte: siamo nel luogo del mito e della leggenda,“fra Scilla e Cariddi”. Due mostri marini leggendari che tormentavano i navigatori di un tempo, trasformatisi oggi in un concentrato di bellezza e natura mozzafiato!

I luoghi cantati da Omero nell’Odissea, dove Ulisse per resistere al canto tentatore delle sirene, si fece legare all’albero della sua nave

Chianalea di Scilla, frazione di Scilla, è entrato a far parte del Club dei Borghi più belli d’Italia e, da qualche anno, è divenuto anche uno dei borghi italiani più instagrammati!

Il Borgo di Chianalea lo inizierete ad ammirare appena usciti dall’Autostrada e poi, subito dopo, da Scilla, dall’alto!

Chianalea di Scilla
Chianalea di Scilla

Da visitare assolutamente a Scilla e Chianalea di Scilla, è il Castello Ruffo, simbolo stesso di questo borgo, che prende il nome dell’antica casata dei Ruffo, che ne fecero una residenza nobiliare. Il Castello è visitabile al costo di € 2,00, mentre i bambini fino a 10 anni e gli over 70 entrano gratuitamente.

Dalle sue terrazze e camminamenti, potrete ammirare dei paesaggi davvero mozzafiato sullo Stretto di Messina e sul sottostante borgo marinaro di Chianalea.

Ma è ora di fare un salto sulla splendida Marina Grande, dove, in estate, potete concedervi un magnifico bagno nelle acque cristalline del suo mare e da qui, proseguendo anche a piedi, arrivare al porticciolo dei pescatori di Chianalea!

Gli abitanti del borgo, praticano ancora la pesca e avrete modo di vederli intenti nella rammendatura delle reti o nella risistemazione delle barche!

I vicoli e le strette viuzze di Chianalea di Scilla si aprono su scorci di grande suggestione, visto che le case sono praticamente abbarbicate sugli scogli che emergono dal mare!

Borghi in Calabria
Chianalea di Scilla – La Costa Viola

Quella di dormire in una di queste case di pescatori, spesso trasformate in piccoli B&B o alberghi di charme, è un’esperienza che non potete perdervi!

Un’altra esperienza da fare assolutamente è quella di pranzare o cenare in uno dei ristoranti con piattaforma sul mare, ma anche degustare lo street food tipico scillese: il panino con il pesce spada.

Questo lembo di terra che guarda al Mediterraneo, vi saprà emozionare oltre ogni aspettativa!

Borghi in Calabria fra i più Belli d’Italia: Dove si trova Chianalea di Scilla

Marina Grande di Scilla
Marina grande di Scilla

Quelli di cui vi ho scritto qui, sono solo 4 Borghi in Calabria fra i più Belli d’Italia fra ben 404 comuni che potrete scoprire in questa regione!

Tenendo conto che ciascuno di essi, poi, si suddivide in varie frazioni e località, vi posso tranquillamente ripetere il mio motto preferito per questa Regione: “C’è sempre qualcosa da vedere e scoprire in Calabria”

Io qui ci sono nata e vi assicuro, non terminerò mai di stupirmi per la grande bellezza che sempre, riesco a trovare!

Vi aspetto, per le domande o gli approfondimenti che vorrete sottopormi! A presto con i miei Spunti di Viaggio dalla Calabria, e non solo! Mimì

Se sei appassionato di borghi, potrebbero piacerti anche questi articoli:
Il borgo di Castellaro in Liguria
I 12 borghi più belli della Toscana
Il borgo di Apricale in Liguria
Locorotondo, il pittoresco borgo in Puglia


2 Comments to 4 Borghi più belli d’Italia in Calabria

  1. Mimì ha detto:

    Ciao Teresa!

    Ti ringrazio di avermi ospitata e avermi dato modo di parlare della mia splendida e ancora poco conosciuta calabria! Ti invito a venire e scoprirla! Sono certa che non te ne pentirai!
    Alla prossima
    Mimì

    • Teresa ha detto:

      La Calabria è una delle regioni italiane che conosco meno, ma anche una di quelle che mi attirano di più, ti assicuro che prima o poi verrò a visitarla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress