Viaggio a Malta in inverno

Viaggio a Malta

Malta è una destinazione abbastanza insolita per un viaggio in inverno, visto che di solito viene considerata una meta estiva. Chi si reca in questo piccolo stato lo fa, di solito, perchè ama il mare e vuole trascorrere un soggiorno balneare sulle sue splendide spiagge.

Ma, per esperienza personale, posso garantirvi che, anche d’inverno, un viaggio a Malta ha moltissimo da offrire. Volete sapere perchè? Continuate a leggere!

Viaggio a Malta
Sliema

Perchè un viaggio a Malta d’inverno

Malta e ricca di storia e di cultura, anche escludendo le spiagge non avrete sicuramente il tempo di annoiarvi. Ci sono moltissime cose da vedere, sia nella sua capitale, la Valletta, che nei dintorni.

Visitarla d’inverno significa trovare delle temperature miti, più gradevoli di quanto siano in Italia nello stesso periodo. Le massime, quando ci siamo stati noi, si aggiravano intorno ai 19/20 gradi, anche se quasi sempre spirava una discreta brezza. Solo in una giornata abbiamo dovuto affrontare un vento gelido e molto forte, accompagnato da una pioggerellina sferzante dalla quale non si riusciva a ripararsi neanche con un ombrello.

Un’altra ragione per programmare un viaggio a Malta d’inverno è sicuramente la presenza modesta di turisti. Non che non ce ne siano, ma di certo non sono tante le persone che visitano l’isola nei mesi invernali. Questo ci ha permesso di goderci i monumenti e le attrazioni naturali in modo più rilassato, senza folle e code per entrare. E credetemi, non è poco!

Da non trascurare neanche il fascino di Malta addobbata per il Natale. Passeggiare per le vie della Valletta e ammirare le luci e le decorazioni natalizie non ha prezzo. L’atmosfera è molto romantica e il clima mite vi consentirà di sedervi ai tavolini all’aperto dei bar a gustare una cioccolata calda o una tazza di tea, mentre i locali fanno il loro shopping serale!

Se poi vi interessa la movida, abbiamo visto molti locali interessanti con musica dal vivo sia alla Valletta che a Sliema; oppure, se come noi preferite cose più tranquille, potete fare una passeggiata godendovi lo spettacolo di Malta by night.

Abitazioni alla Valletta
Abitazioni alla Valletta

Consigli utili per organizzare un viaggio a Malta in dicembre

Eccovi alcuni consigli che potranno tornarvi utili mentre organizzate il vostro viaggio a Malta.

Viaggio a Malta
Statua davanti ad una chiesa

Cosa mettere in valigia per un viaggio a Malta d’inverno

Come vi ho già detto, le temperature a Malta d’inverno sono molto gradevoli durante il giorno, in un paio di occasioni abbiamo dovuto toglierci i giacconi perchè stavamo cominciando a sudare. Purtroppo, la sera la situazione cambia e il freddo si fa sentire.

Questo significa che dovrete vestirvi a cipolla; nella valigia mettete delle magliette, ma anche delle felpe o dei maglioni che potrete indossare le une sopra le altre a seconda delle situazioni. Indispensabile un giubbotto pesante per la sera e la mattina presto, o per le giornate in cui il vento soffia forte. E ci hanno detto che questa eventualità è piuttosto concreta.

Mettete in valigia anche un ombrello, perchè potrebbe tornarvi utile. I giorni di sole a Malta sono circa 300 all’anno, ma se la pioggia vi dovesse sorprendere è indispensabile farsi trovare preparati.

Interno della Cattedrale di San Paolo
Interno della Cattedrale di San Paolo

Come muoversi durante un viaggio a Malta: noleggiare una macchina

La prima cosa che abbiamo fatto dopo aver prenotato gli aerei è stata la ricerca di una macchina a noleggio. Niente di più semplice, e soprattutto abbiamo scoperto che il prezzo era abbastanza economico.

In realtà, con il senno di poi, abbiamo scoperto che la macchina forse non ci serviva davvero. E vi spiego perchè: i primi due giorni, la macchina è rimasta inutilizzata nel parcheggio dell’hotel, visto che la Valletta si gira tranquillamente a piedi. Questo significa che abbiamo pagato la macchina per due giorni senza sfruttarla, ma anche che abbiamo dovuto pagare il parcheggio dell’hotel, che non era proprio a buon mercato. Abbiamo invece utilizzato l’auto per andare a Gozo e a Mdina-Rabat.

In realtà, anche queste due escursioni potevano essere effettuate con i mezzi di trasporto pubblici; addirittura, potete effettuare l’escursione a Gozo via mare, con dei battelli che partono dal braccio di mare che divide Sliema dalla Valletta.

Il mio consiglio, quindi, è di valutare bene il vostro itinerario e, sulla base di quello, decidere se veramente avete bisogno dell’auto. A proposito, tenete conto che la guida a Malta è sulla sinistra e che è sufficiente avere la patente italiana!

Cabina telefonica
Cabina telefonica

Dove dormire

Per quanto riguarda l’alloggio, vi suggerisco di dormire a Sliema. Sono molti gli hotel in quella zona e sono sicuramente molto più economici e confortevoli di quelli che troverete alla Valletta.

Noi abbiamo scelto il Mr. Todd e ne siamo rimasti pienamente soddisfatti. Intanto è situato a circa 100 metri dal lungomare di Sliema e quindi vicinissimo al traghetto che porta alla Valletta; inoltre è in una posizione molto centrale, quindi avrete tutta una serie di servizi a portata di mano, soprattutto tantissimi ristoranti.

Le camere sono molto spaziose, e sono dotate di tanti piccoli comfort: l’asciugacapelli, il bollitore per farvi il caffè o il tea al mattino e ogni giorno vi viene fornita una bottiglietta d’acqua a persona. Importante: una cosa che non sapevo ma che ho letto all’interno dell’albergo è che l’acqua del rubinetto non è potabile.

La colazione è abbastanza ricca e varia, quindi al mattino approfittatene per ricaricarvi prima di andare in esplorazione!

La statua della Regina Vittoria

Cosa mangiare

La cucina maltese risente molto dell’influenza della vicina Sicilia ma anche del nord-Africa. Ci sono infatti moltissimi ristoranti italiani che vi faranno sentire a casa con pasta di tutti i tipi, pizza e soprattutto cassatelle alla siciliana.

Se invece volete puntare sulla cucina locale e cercate qualcosa di veramente tipico, ecco quali sono i piatti che dovete gustare! Innanzitutto cominciate con i pastizzi, dei fagottini di pasta sfoglia che solitamente sono ripieni di ricotta o di piselli. Ne troverete dappertutto, se vi guardate in giro vedrete le pastizzerie, specializzate in questa ghiottoneria che viene venduta a soli 30 centesimi.

Un’altra cosa da provare è la Aljotta, che altro non è se non la zuppa di pesce; è fatta con cozze, polpo, gamberi e pesce. Il tutto naturalmente molto fresco e insaporito con aglio e limone.

Una specialità maltese sono anche i Gbejniet, cioè il formaggio maltese. Ne trovate di freschi o stagionati e vengono consumati da soli ma anche nelle insalate o fritti.

Infine, parliamo di quello che è considerato il piatto nazionale: il Fenek, lo stufato di coniglio. La cottura di questo piatto è molto lenta, dura circa due ore, e di conseguenza la carne è estremamente tenera. E’ possibile gustarlo dappertutto, tutti i ristoranti di malta lo preparano e lo servono, magari con alcune variazioni.

Viaggio a Malta
Concattedrale di San Giovanni

Cosa vedere durante un viaggio a Malta

Vediamo adesso quali sono state le tappe del nostro viaggio a Malta d’inverno, e che secondo me rappresentano le attrazioni imperdibili di questa destinazione.

1° e 2° giorno: visitare la Valletta

Abbiamo dedicato il primo giorno alla visita della capitale, la Valletta. Oltre alla visita di alcuni monumenti imperdibili, è splendido ammirare le mura fortificate della città, le sue vie strette e spesso molto ripide, i panorami sul mare e le sue antiche case caratteristiche.

Ma soprattutto meritano una visita la Concattedrale di San Giovanni, i Giardini Superiori di Barrakka, la Cattedrale di San Paolo, le tre Città e il Forte di Sant’Elmo.

Panorama di Gozo
Panorama di Gozo
Viaggio a Malta
Popeye Village

3° giorno: visitare Gozo

Il terzo giorno, quello in cui il meteo ci è stato meno favorevole, lo abbiamo dedicato alla visita dell’isola di Gozo. Con l’automobile, e sotto una pioggia battente, abbiamo raggiunto l’imbarco del traghetto. La visita è stata bella, ma purtroppo non ce la siamo goduta molto, visto che eravamo bagnati e intirizziti.

Ci è piaciuta in particolare la Cittadella, una antica fortificazione molto imponente; poi al ritorno abbiamo fatto una piccola sosta al Popeye Village, dove abbiamo solo scattato qualche foto.

La città di Mdina
La città di Mdina

4° giorno: Mdina e Rabat

Il quarto, nonchè ultimo giorno della nostra vacanza, lo abbiamo passato visitando le due città gemelle di Mdina e di Rabat. Abbiamo passata una bellissima giornata visitando l’antica capitale di Malta (cioè Mdina), e le catacombe di San Paolo e Sant’Agata a Rabat.

Catacombe di San Paolo a Rabat
Catacombe di San Paolo a Rabat

Potete trovare altre informazioni sul sito ufficiale del turismo di Malta.

Se state organizzando un viaggio, potrebbero interessarvi anche questi itinerari di viaggio:
Botswana: il nostro itinerario di viaggio
Itinerario di viaggio in Marocco in sette giorni
Namibia: itinerario di viaggio fai da te
Viaggio in Sud Africa fai da te


40 Comments to Viaggio a Malta in inverno

  1. Io vorrei visitare Malta in bassa stagione proprio per evitare la folla di turisti… amo il mare, ma non le destinazioni affollate.

  2. Stefania ha detto:

    Non ho mai preso in considerazione un viaggio a Malta e mi sa che mi sbagliavo 🤷🏻‍♀️ Hai ragione sul fatto che merita anche fuori stagione 😉

  3. sara bontempi ha detto:

    Secondo me Malta d’inverno deve essere bellissima, più tempo per girarla e visitarla come si deve!

  4. Elena ha detto:

    Malta è un luogo che da diverso tempo ho preso in considerazione, ma non avevo mai pensato ad un viaggio lì in inverno. Credo sia un periodo buono per non incrociare troppi turisti e godersi le meraviglie che Malta ha da offrire.

    • Teresa ha detto:

      Un viaggio a Malta d’inverno è abbastanza inconsueto, ma secondo me è il modo migliore per visitare l’isola e le sue bellezze!

  5. Sara ha detto:

    Interessante! Non sono mai stata a Malta ed è una meta che mi ispira..e nella mia testa c’era già l’idea di andare non in estate.
    Grazie per la dritta sulla macchina!

    • Teresa ha detto:

      La dritta sulla macchina è importante, perchè molti pensano di averne bisogno per tutto il tempo, ma non è così!

  6. Veronica ha detto:

    Ma lo sai che mi hai dato veramente un’ottima idea per un viaggetto fuori stagione? Sono stata a Malta per lavoro tantissimi anni fa, e per giunta in estate con un caldo incredibile. Mi piacerebbe rivederla con calma e con temperature più clementi.

    • Teresa ha detto:

      Io non ci sono mai stata d’estate, le spiagge sicuramente meritano, ma onestamente io credo che il caldo e la folla siano insopportabili!

  7. Veronica ha detto:

    Noi siamo stati in estate e devo dire che noleggiare uno scooter è stata la scelta migliore che potessimo fare perchè abbiamo potuto esplorare l’isola in lungo e in largo con i nostri tempi. Il nostro primo impatto con i mezzi pubblici dall’aeroporto a Sliema non è stato proprio piacevole devo dire. Solo un paio di giorni siamo stati a piedi per visitare la Valletta e Gozo, partendo proprio con i battelli da Sliema.
    Ps: quanto mi mancano i pastizzi ed anche lo stufato di coniglio!

  8. Claudia ha detto:

    Da tempo ho in mente un viaggetto a Malta, che devo dire non avevo mai considerato in passato. Questo tuo post mi sarà utilissimo per quando organizzeró, soprattutto se non in estate

    • Teresa ha detto:

      Anche noi non avevamo preso in considerazione Malta per un viaggio, ma poi ci siamo resi conto che davvero merita di essere visitata!

  9. Paola ha detto:

    Ma sai che io ero stata a Malta qualche anno fa proprio a fine dicembre? Nonostante facesse un po’ freddo, il mare era bellissimo e forse era la temperatura ideale per girarla!

  10. Paola ha detto:

    Malta è un vero gioiello. Per gli appassionati del Trono di Spade come me, sta diventando un luogo di pellegrinaggio obbligato. Ci sono stata in estate e ne ho un ricordo splendido: Gozo mi ha colpito per le sue mille storie fantastiche. Da vedere assolutamente.

  11. Teresa Scarselli ha detto:

    Adoro visitare destinazione considerate estive in inverno, proprio per assaporarne l’atmosfera più autentica. Certo, in questo modo si perde una parte importante, ma la rilassatezza credo ne guadagni.

  12. Cristina ha detto:

    Noi siamo stati a Malta tanti anni fa, con questo articolo ci hai fatto venire voglia di tornare! grazie

  13. Laura ha detto:

    Siamo stati a Gozo, ovviamente in estate, e ci è piaciuta molto, ci siamo ripromessi di tornare soprattutto per visitare La Valletta, che non abbiamo proprio visto purtroppo. Ecco magari andarci d’inverno potrebbe essere un’idea, sicuramente meno incasinata che d’estate!

    • Teresa ha detto:

      Ma che peccato, la Valletta è la cosa che a me è piaciuta di più! Ti consiglio di tornarci e di visitarla a fondo!

  14. Lara ha detto:

    Non sapevo che Malta fosse così ricca di storia, l’avevo sempre associata al suo splendido mare, spunti davvero interessanti. Grazie.

  15. Bru ha detto:

    vi ho seguiti e sapete che avete fatto proprio bene a partire, che importa la stagione, a questo punto della situazione basta andare …

  16. Libera ha detto:

    Io conosco bene Malta e l’ho visitata in tutte le stagioni perché il mio compagno ci ha vissuto per anni. La prossima volta, vi consiglio di aggiungere al vostro itinerario anche Mosta, cittadina celebre per il suo cupolone dove rimase conficcata una bomba che non esplose.

  17. Abbiamo più volte considerato Malta come meta di viaggio, ma mio marito non prende l’aereo e non può muoversi d’estate per via del lavoro. Fatto sta che via mare ci sono solamente tratte estive… devo sperare che riprenda fiducia negli aerei!

    • Teresa ha detto:

      Guarda, ti confesso un segreto: anche io sono terrorizzata dagli aerei, ma ho imparato a dominare le mie paure e in questo modo mi sto girando mezzo mondo!

  18. ANTONELLA ha detto:

    effettivamente si pensa a Malta come ad una destinazione estiva, invece condivido pienamente la bellezza di poter godere di relativamente poca folla e temperature gradevoli. Non avevo idea che le case di La Valletta fossero così belle ma soprattutto mi attira la visita di Gozo. Peccato per la pioggia ma sono certa che è stata comunque una giornata memorabile

    • Teresa ha detto:

      Gozo mi è piaciuta molto, ma è stato un gran traffico visitarla sotto la pioggia; mi sa che dovrò tornarci per apprezzarla meglio!

  19. Anche io preferirei visitarla in inverno per evitare le temperature troppo alte e la presenza esagerata di turisti. Così sicuramente si riesce a vedere molte più cose, e soprattutto con più calma. Qualche tempo fa c’era un volo diretto da Torino per cui se riesco a trovare un biglietto a un prezzo interessante la prendo sicuramente in considerazione per i prossimi mesi.

  20. Patrizia ha detto:

    Uno dei miei sogni visitare Malta. Credo che questo sia un buon periodo sia per il clima, che per l’afflusso minore di turisti che ti permette di goderti tutti quei piatti con più tranquillità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress