Il deserto di Wahiba Sands, nel cuore dell’Oman

Deserto di Wahiba Sands

Il deserto di Wahiba Sands è una splendida esperienza da vivere nel cuore dell’Oman. E’ una tappa che va inserita in un itinerario di viaggio in questa splendida terra, soprattutto se siete appassionati di deserti. Non è l’unico deserto che troverete in Oman, dal momento che ci sono anche il Rub al-Khali, l’ Um Al-Samin e il Jiddat el Harassis, che però è un deserto roccioso e le dune qui scarseggiano.

Il nome del più famoso deserto dell’Oman, tradotto in italiano, significa “le sabbie di Wahiba“, e deriva dal nome della popolazione beduina che la abita; ma viene anche chiamato Sharqiya Sands. E’ una ininterrotta serie di dune che cambiano grazie all’effetto del vento, e il colore della sabbia muta davanti ai vostri occhi, virando dal rosso al marrone. Le dune possono raggiungere un‘altezza di 100 metri, ma sembra che esse siano più alte nella parte orientale del deserto di Wahiba Sands, mentre sono più dolci e più basse nella parte settentrionale.

Potete scegliere di passarci una pomeriggio, vagabondando tra le dune, oppure potete anche trascorrervi la notte, dipende da voi. Se avete tempo, potreste anche percorrere il deserto da nord a sud fino a raggiungere il Mare d’Arabia. Noi ci siamo stati un pomeriggio intero e abbiamo atteso il tramonto che, ahimè, non è stato sensazionale come ce lo avevano descritto, dal momento che il cielo era coperto da una nuvolaglia piuttosto intensa.

Dove si trova e come raggiungere il deserto di Wahiba Sands

Deserto di Wahiba Sands
Bambino tra le dune

Il deserto di Wahiba Sands si trova nella parte orientale dell’Oman e ci vogliono all’incirca 3 ore di macchina dalla capitale Muscat, da cui dista circa 90 chilometri. Può essere comodamente raggiunto anche da altre città omanite, come Nizwa, che dista circa un’ora e mezzo.

Noi ci siamo arrivati da Sur, insieme a Silvia, l’esperta guida che fa parte dello staff di Casa Oman. Ci abbiamo impiegato circa un’oretta, percorrendo comode autostrade.

Come visitare il deserto di Wahiba Sands

Il deserto può essere visitato solo ed esclusivamente con un mezzo 4×4. Potete effettuare l’escursione con un mezzo privato, quindi con la vostra auto a noleggio. Potete anche partecipare ad un tour di gruppo, rivolgendovi ad una delle agenzie che trovate nelle maggiori città, come Sur, Muscat e Nizwa.

Anche i campi tendati del deserto, di cui parleremo più avanti, organizzano dei tour. Se decidete di pernottare nelle Wahiba Sands, all’atto della prenotazione, chiedete allo staff di venirvi a prendere e riportarvi indietro, è un servizio che effettuano spesso e a pagamento.

Cosa fare nel deserto di Wahiba Sands

Dromedari nel deserto
Dromedari

Se amate il deserto come lo amiamo noi, sapete bene che solo trovarsi circondati dalle dune è una magia non da poco. Ma nel deserto di Wahiba Sands potete fare molte altre cose!

Ammirare il tramonto

Tramonto tra le nuvole
Tramonto tra le nuvole

Il tramonto è uno dei momenti della giornata che preferisco, ma nel deserto diventa particolarmente suggestivo. E’ allora che la sabbia si accende di un colore incredibile, un rosso infuocato che toglie il fiato.

Noi non siamo stati molto fortunati, perchè una fitta nuvolaglia copriva il sole, ma il panorama era comunque incredibile, con un leggero vento che smuoveva la sabbia in superficie e svolazzava dappertutto ed era l’unico suono che potevamo percepire.

Fare un giro sul dromedario

Deserto di Wahiba Sands
Deserto di Wahiba Sands

Il giro sul dromedario è un classico, nei pressi della tenda beduina vedrete degli animali già pronti e bardati per portarvi in giro nel deserto. Noi abbiamo preferito rinunciare perchè abbiamo già fatto questa esperienza in Marocco, nel deserto di Merzouga, e in India, nel deserto del Thar, mentre soggiornavamo a Jaisalmer.

Anche presso i campi tendati vi verrà offerta la stessa opportunità. Il tour sul dromedario è, naturalmente, a pagamento; vi consigliamo di concordare il prezzo prima di salire a bordo e iniziare il giro.

Incontrare i beduini

Una volta raggiunto l’ingresso, che è gratuito, fermatevi per una sosta in una delle tende dei beduini che vivono lì in maniera stanziale. Ne troverete parecchie sul bordo del deserto, prima che cominci la infinita distesa di dune. Rispettando la tradizione omanita (ma anche di molti altri paesi musulmani, per esempio la Giordania), vi offriranno dell’ottimo tea speziato, e vi inviteranno a comprare uno dei prodotti del loro artigianato. Proprio nei pressi della tenda, troverete anche le toilette, che sono sorprendentemente pulite!

Poi partite per esplorare il deserto, attraversando questo meraviglioso oceano di sabbia.

Dormire in un campo tendato

Tenda beduina
Tenda beduina

Dormire nel deserto è una esperienza che consiglio vivamente; c’è chi sceglie di dormire in tenda sotto le stelle, c’è chi preferisce la comodità di un campo tendato. Ne troverete tanti, quindi la scelta spetta a voi. Ma se il vostro budget lo consente e se volete concedervi una esperienza memorabile, vi consiglio di trascorrere una notte al Thousand Nights Camp. La struttura offre tende di lusso, dotate di tutte le comodità che potrebbero venirvi in mente; inoltre organizzano tour nel deserto con le loro jeep.

Infine, la cena è generalmente inclusa nel prezzo dei campi tendati (del resto, l’opportunità di trovare altri posti dove mangiare è pari a zero); nel dopo cena, di solito vengono organizzati degli spettacoli per intrattenere gli ospiti.

Visitare i wadi nei dintorni del deserto di Wahiba Sands

Il deserto di Wahiba Sands non dista molto da alcuni interessanti punti di interesse, se non li avete già inclusi nel vostro programma potreste approfittarne per visitarli.

Mi riferisco a Wadi Shab e Wadi Bani Khalid, due dei più famosi wadi dell’Oman. Se non sapete cosa sono i wadi, leggete questo articolo su Wadi Shab, oppure questo su Wadi Tiwi.

Visitare le oasi

Le dune del deserto
Le dune del deserto

Infine, un’altra cosa che potreste fare è la visita delle oasi. All’interno del deserto di Wahiba Sands ci sono alcune oasi che sono davvero fantastiche, in particolare ce ne sono due.

La prima è quella di di Al-Rakah, che è circondata su tre lati dalle dune sabbiose, e dove potrete rilassarvi con questa meravigliosa vista.

L’altra, la più grande di tutte, è l’oasi di Al-Hawiya. Provate a immaginare: alberi e acqua all’interno di un deserto sabbioso. Uno spettacolo che, secondo me, non potete assolutamente perdere se soggiornate almeno una notte nel deserto!


8 Comments to Il deserto di Wahiba Sands, nel cuore dell’Oman

  1. Libera ha detto:

    Amo i deserti ma non ho ancora visitato l’Oman e spero di poterlo fare al più presto. La vostra esperienza non può che essere un incentivo.

  2. Credo che vedere un tramonto da qui sia una delle cose più emozionanti al mondo. Avete fatto bene ad optare per questa meta, magica e fiabesca. Le oasi evocano proprio libri di favole e leggende misteriose.

  3. Sara Slovely.eu ha detto:

    Ci sono stata qualche anno fa, ci abbiamo anche dormito. Già pregustavamo lo spettacolo del cielo stellato e dell’alba nel deserto… Ma poi era nuvoloso e si è messo a piovere! Evento più unico che raro, e ovviamente l’abbiamo beccato noi…

  4. Eliana ha detto:

    Come ben sai io amo i deserti alla follia e sicuramente questo sarebbe all’interno del mio itinerario alla scoperta dell’Oman! Anche io come te ho già fatto l’esperienza del giro in dromedario ma non ti nascondo che la rifarei!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress