Lago di Braies: la perla dei laghi alpini

Lago di Braies

Il Lago di Braies è indubbiamente uno dei più famosi laghi alpini dell’Alto Adige, oltre che uno dei più belli. Sorge all’interno del Parco Naturale Fanes-Senes-Braies, dichiarato Patrimonio UNESCO, e la sua particolare conformazione ha dato origine a numerose leggende ladine. Se sei interessato ad altri siti Unesco in Italia, puoi leggere questo articolo.

Il lago sorge nel territorio comunale di Braies, all’interno dell’omonima valle, in provincia di Bolzano, ed è noto per essere uno dei laghi più profondi dell’Alto Adige, con una profondità che arriva fino ai 36 metri, oltre che uno dei più freddi! Per questi e altri motivi, tra cui la tutela della biodiversità, è importante ricordare che il Lago di Braies non è balneabile.

Barche sul lago
Barche sul Lago di Braies

Le origini del lago

Le origini del Lago di Braies sono piuttosto singolari, in quanto si tratta di un lago che viene definito “di sbarramento”, ossia nato da una grossa frana in tempi antichi. Le leggende ladine, invece, prendendo ispirazione dei colori brillanti delle acque, narrano che gli abitanti del luogo erano soliti estrarre pietre preziose da queste terre. Per proteggere questa ricchezza dai saccheggi dei pastori locali, invocarono aiuto agli dei, i quali fecero sgorgare dalle viscere della terra le acque del lago, creando una barriera invalicabile.

Oggi il lago è circondato da boschi di pini e dalle imponenti vette dolomitiche della Croda del Becco, del Grande Apostolo e del Sasso del Signore, le cui immagini si riflettono sulla superficie delle acque.

Il territorio è caratterizzato da una natura per lo più incontaminata, popolata da diverse specie di flora e fauna. Nelle ore di quiete, non è raro infatti imbattersi in animali come camosci, stambecchi, cervi, marmotte, aquile e gufi.

Panchina affacciata sul lago
Panchina affacciata sul lago

Escursione attorno al Lago di Braies

Il Lago di Braies è estremamente popolare tra gli appassionati di fotografia, che ogni anno affollano le rive in cerca dello scatto perfetto. È inoltre possibile godere del panorama noleggiando piccole imbarcazioni a remi.

Gli appassionati di trekking, invece, non possono lasciarsi sfuggire l’opportunità di percorrere il sentiero che corre tutto attorno alla circonferenza del lago. Il percorso è per lo più pianeggiante, con una lunghezza di appena 3,5 km, percorribile in poco più di un’ora. L’escursione attorno al Lago di Braies può essere affrontata tranquillamente da chiunque, in quanto il dislivello è di appena 39 metri. La sponda occidentale è adatta anche per famiglie con passeggini, mentre quella orientale presenta un tratto con scale non adeguata a chi ha problemi di deambulazione.

Non appena arrivati sulle sponde del lago, è possibile individuare immediatamente il sentiero, che parte proprio dalla celebre palafitta in legno e si sviluppa ad anello tutto attorno alla riva. Lungo la sponda occidentale, che è anche quella più pianeggiante e semplice da percorrere, si possono trovare diverse panchine, zone ristoro e la Chiesa della Divina Madre Dolorosa. Proseguendo si attraversa un tratto nel bosco di abeti, con stupendi scorci sulle acque turchesi. Si giunge quindi alla sponda orientale, leggermente più impegnativa, in quanto il sentiero si trova proprio a ridosso delle pareti del Sasso del Signore e Gametzalpenkopf. Nulla di impossibile, in quanto si trova una comoda scala protetta da ringhiera che corre parallela alle pareti rocciose.

Montagne
Montagne affacciate sul Lago di Braies

Punti ristoro

In prossimità del Lago di Braies si possono trovare diversi punti ristoro in cui fermarsi sia per pranzo che per merenda. Il più celebre è forse l’Hotel Pragseer Wildsee, con le sue vetrate panoramiche. Per gli amanti dei trekking, è possibile raggiungere la Malga Foresta, oltre che altre malghe nel circondario, percorrendo uno dei tanti sentieri che si dirama dal lago. Sono il luogo perfetto per degustare gli ottimi prodotti locali.

Inoltre, poco prima di arrivare al lago, si trova un bar, mentre per chi preferisce optare per il pranzo al sacco, potrà sedersi sulle piccole spiagge lungo la riva oppure sedersi sulle panchine lungo il sentiero.

Assolutamente da non perdere le prelibatezze locali. I canederli e lo strudel di mele sono un grande classico, ma vale la pena assaggiare anche gli spatzle, i tirtlan, i ravioli Schlutzkrapfen e gli strauben.

Imbarcazioni
Imbarcazioni sul lago di Braies

Quando visitare Braies

La stagione migliore per visitare il Lago di Braies è l’estate, senza dimenticare di proteggersi dai caldi raggi solari nelle ore più calde. Le temperature miti infatti sono l’ideale per percorrere a piedi i sentieri e rilassarsi a bordo lago. Purtroppo è anche il periodo di maggiore afflusso turistico, per cui potrebbe capitare di imbattersi in grandi folle di gente sia al parcheggio che sulle rive.

Ovviamente è possibile visitare il lago in tutte le stagioni, anche se in inverno il sentiero innevato potrebbe ghiacciare e diventare scivoloso e pericoloso in alcuni tratti.

Capanno sul lago
Capanno sul lago

Parcheggi auto vicino al Lago di Braies

Come accennato in precedenza, durante la stagione estiva il Lago di Braies viene letteralmente preso d’assalto dai turisti. Nei periodi di alta stagione si consiglia quindi di partire presto per non rimanere bloccati in coda. Per raggiungerlo basterà semplicemente seguire le indicazioni del navigatore e i cartelli stradali.

Arrivando in auto in prossimità del lago si potranno quindi trovare degli addetti che si occupano di indirizzare le auto al parcheggio libero più vicino.

Le aree parcheggio sono 3: la P1 e la P2 hanno aree anche per i camper, mentre la P3 è quella più vicina al lago. Le moto invece troveranno una piazzola di sosta dedicata poco lontano dall’imbocco del sentiero.

Lago di Braies
Lago di Braies

Navette e mezzi pubblici

Per chi non dispone di un mezzo proprio, o semplicemente non vuole rimanere bloccato in coda all’ingresso dei parcheggi, è possibile optare per le navette. I bus navetta partono ogni giorno nei periodi di alta stagione da Dobbiaco e da Monguelfo, con le linee 442 e 439. I biglietti si possono acquistare direttamente online.

Dove dormire nelle vicinanze del Lago di Braies

Vicino al Lago di Braies sono presenti alcuni paesi, tra cui San Vito, Segheria e Oberhaus, dove è possibile trovare diverse strutture ricettive a poca distanza dal lago e dai sentieri. In alcuni casi con la possibilità di raggiungere il Lago di Braies anche a piedi.

Tuttavia le località più gettonate della zona sono Dobbiaco, Monguelfo e San Candido, meravigliosi borghi dai quali è possibile prendere la navetta per il lago e ottimo punto di partenza per visitare molte altre località della Val Pusteria. Il Lago di Braies è comunque raggiungibile in circa 30 minuti di auto anche da altre località leggermente più lontane, tra le più apprezzate e frequentate Cortina d’Ampezzo e Brunico


10 Comments to Lago di Braies: la perla dei laghi alpini

  1. Paola ha detto:

    Il Lago di Braies è davvero uno dei posti più belli d’Italia! Vorrei tanto andarci, quindi segno i tuoi consigli per quanto riuscirò a organizzare!

  2. Tamara ha detto:

    Che meraviglia! Io adoro i laghi ed ho in mente di vedere quello di Braies da molto molto tempo. Spedò con tutto il
    Cuore di riuscirci prima o poi

  3. ANTONELLA ha detto:

    proprio ieri parlavamo del lago di Braies e di quanto fosse quasi sconosciuto ai più prima della grande fama che gli dato lo sceneggiato tv. Un luogo incantato nonostante la gente, il percorso ad anello è una bellissima passeggiata romantica

    • Teresa ha detto:

      Io conosco il lago di Braies da tantissimo tempo e ci sono stata diverse volte, soprattutto quando avevo i bambini piccoli; ci torno sempre molto volentieri!

  4. Libera ha detto:

    Questo lago negli ultimi anni è davvero stato preso d’assalto. So di gente che è rimasta in coda per ore prima di arrivarci . Bisogna andarci in bassa stagione per godersi questo splendore

  5. Veronica ha detto:

    Il Lago di Braies è davvero magico, uno dei pochi luoghi che ha saputo entusiasmarmi nonostante la grande affluenza di gente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress