Kolmanskop, la città divorata dal deserto

Kolmanskop è una citta fantasma nel deserto del Namib, in Namibia.
Il suo nome significa, letteralmente, “la testa di Coleman”; costui era un minatore che, durante una tempesta di sabbia, abbandonò il proprio carro poco prima di raggiungere la città!

Kolmanskop, la città divorata dal deserto
Kolmanskop

Per visitare Kolmaskop, avevamo fatto base a Luderitz, una ridente cittadina sul mare.
Ci siamo alzati al mattino, non eccessivamente presto, e alle nove eravamo già sul posto.
La sensazione che questa città fantasma mi ha suscitato è di assoluta desolazione.

La storia

Un tempo era un ricco centro per l’estrazione dei diamanti, oggi gli edifici abbandonati vengono lentamente “divorati” dal deserto. La sabbia fine del Namib si infila in tutte le fessure e sta lentamente riempiendo le stanze e i corridoi.
Dicono che tra qualche decennio, non rimarrà più nulla a testimoniare la sua esistenza.

Edificio divorato dal deserto a Kolmaskop
Edificio a Kolmaskop

Kolmanskop nacque agli inizi dello scorso secolo; un operaio trovò un grosso diamante sulla superficie della sabbia e lo mostrò al proprio superiore. Si scoprì quindi che la zona era ricchissima di diamanti; per questo motivo moltissimi minatori ci si trasferirono. La zona venne dichiarata “zona riservata” e solo gli addetti ai lavori potevano accedervi.
Nel giro di poco tempo, la cittadina crebbe e furono aggiunti sempre nuovi edifici. Tra questi, anche una banca, un ospedale, la scuola. E per il trasporto dei diamanti, fu installata anche una ferrovia per Luderitz.

La sabbia del desero a Komanskop
Edificio a Komanskop

Ma arrivò il momento del declino; quando la capacità estrattiva dei campi di diamanti diminuì, gli abitanti di Kolmanskop cominciarono ad abbandonare la zona. L’abbandono definitivo ebbe luogo nel 1954.
Oggi l’area è meta di molti turisti; la visita può essere effettuata in autonomia o potete optare per la visita guidata.
Noi abbiamo preferito gironzolare con calma per i fatti nostri, spostandoci con calma da un edificio all’altro e scattando tantissime foto.

Cartello sulla toilette di Kolmaskop
Cartello sulla toilette

Attenzione: nel periodo estivo pare che ci siano dei serpenti nella zona, quindi state attenti. Nel periodo invernale invece non ci sono problemi (meno male, io sono terrorizzata dai serpenti!).
Munitevi di cappello e di crema solare perchè le ore centrali della giornata sono molto calde, il sole potrebbe scottarvi; e il riverbero della sabbia certo non aiuta.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:
Il nostro itinerario di viaggio in Namibia
Sossusvlei, il deserto delle dune rosse


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress
error: Content is protected !!