Itinerario di viaggio in Marocco in otto giorni

L’itinerario di viaggio in Marocco che abbiamo effettuato ci ha portato a scoprire alcune delle bellezze che questo paese offre!
Il Marocco era nella nostra lista dei desideri da moltissimo tempo. Ma per vari motivi non eravamo ancora riusciti a concretizzare il nostro sogno.
Ma alla fine ce l’abbiamo fatta! Con il validissimo aiuto di Antonella Alessi e di Merzouga Tour abbiamo organizzato un tour di 8 giorni.

Itinerario di viaggio in Marocco La Moschea di Casablanca
La Moschea di Casablanca

Le cose da vedere in Marocco sono tante, il tempo che avevamo era invece limitato, quindi abbiamo dovuto fare delle scelte. Abbiamo optato per la visita delle città imperiali e del deserto.

Quando andare in Marocco

Il Marocco è diviso in tre grandi aree: il Nord, la Costa Atlantica e il Sud. Ognuna di queste aree ha un clima diverso a causa della sua posizione geografica.

Quindi se state partendo per il Marocco e dovete preparare la valigia, informatevi prima sul clima che troverete.

I periodi ideali per visitare le città imperiali, cioè Fes, Meknes, Marrakech sono i mesi di marzo/aprile e settembre/ottobre; in questo modo eviterete il caldo torrido e soffocante dell’estate.

Itinerario di viaggio in Marocco On the road
On the road

Sulla Costa Atlantica, nella parte da Tangeri ad Agadir, piove raramente e il clima è temperato. Se visitate la zona dell’Atlante è senz’altro meglio evitare l’inverno, visto che le temperature possono essere molto rigide.

Infine, per la zona meridionale, quella dei deserti, è meglio visitarla d’inverno, visto che qui il clima è comunque caldo e secco in questo periodo. L’estate le temperature sono davvero infuocate.

Piccola precisazione: è vero che il Marocco è in Africa, ma questo non vuol dire che troverete sempre e comunque temperature torride e afose.

Tombe Saadiane a Marrakech
Tombe Saadiane a Marrakech

Quindi nel vostro bagaglio è opportuno mettere un piumino più o meno pesante, a seconda della periodo in cui visiterete il paese. Noi ci siamo stati in aprile e faceva tutt’altro che caldo!

L’itinerario di viaggio in Marocco

Siamo arrivati a Marrakech con un volo da Torino; all’aeroporto abbiamo trovato il nostro driver ad attenderci.

Dopo esserci registrati in un riad proprio al centro della città, abbiamo deciso di non dare retta alla stanchezza e siamo andati a fare un giro.

Naturalmente siamo finiti nella piazza più famosa della città, o forse di tutto il Marocco: Piazza Jemaa el-Fna. Caotica, rumorosa, affollata, coloratissima, affascinante, ci ha stregati fin da subito.

Mausoleo di Hassan II a Rabat
Mausoleo di Hassan II a Rabat

Il giorno dopo, visita alle tombe tombe Saadiane, al Palazzo Bahia e ai Giardini Majorelle.

Le città imperiali in Marocco

Poi abbiamo lasciato Marrakech; la tappa successiva è stata Casablanca.
Qui abbiamo visitato la meravigliosa moschea di Hassan II. E’ l’unica moschea visitabile all’interno, e credetemi, ne vale davvero la pena!

Abbiamo proseguito verso Rabat, dove avremmo dovuto visitare la kasbha e il Mausoleo.

Purtroppo la pioggia ci ha costretti a rintanarci nel nostro riad; abbiamo effettuato la visita la mattina dopo, prima della partenza per Meknes.

Itinerario di viaggio in Marocco Volubilis
Volubilis

Anche qui non siamo stati assistiti dalla fortuna: la città era blindata a causa della presenza del re del Marocco.

Abbiamo potuto concederci solo un piccolo giro, prima di proseguire per Fes.

Prima di raggiungere la destinazione, abbiamo fatto una sosta ai resti delle rovine romane di Volubilis.

Fes è la città più incredibile che si possa immaginare, con le sue concerie e la splendida medina. La nostra guida ci ha portati in giro dappertutto dandoci un sacco di informazioni utili ed interessanti!

Concerie di Fes
Concerie di Fes

Il Deserto di Merzouga

Il nostro itinerario di viaggio in Marocco ci ha poi portati nel deserto di Merzouga; ma prima di raggiungerlo, abbiamo fatto un paio di soste.

Innanzitutto abbiamo attraversato Ifrane, una cittadina che con i suoi chalet ricorda molto la Svizzera.

Il tempo per un caffè (terribile) e poi un’altra sosta a Azrou. Si tratta di una località famosa per la presenza di moltissime scimmie!

Itinerario di viaggio in Marocco Tramonto a Merzouga
Tramonto a Merzouga

E infine Merzouga, con le sue splendide dune dorate. Abbiamo raggiunto il campo a dorso di dromedario e abbiamo trascorso la serata a goderci il silenzio, le stelle, la pace più assoluta!

Itinerario in Marocco tra gole e valli

Il giorno successivo, abbiamo attraversato Gole del Todra (dove è stato girato il film Lawrence d’Arabia) e poi la valle di Dades. Una giornata all’insegna di panorami spettacolari!

Gole del Todra
Gole del Todra

Attraversando la Valle delle Rose, abbiamo raggiunto Ouarzazate, conosciuta come la Hollywood d’Africa, poichè ospita degli studi cinematografici.

La tappa successiva è stata Ait Ben Haddou, la kasba diventata celebre poichè qui è stato girato il film “Il Gladiatore”.

E infine, attraversando le montagne dell’Atlante, siamo tornati a Marrakech.
Un ultimo, immancabile giro a Piazza Jemaa el-Fna…. poi ahimè anche questa vacanza è finita!

Potrebbero interessarti anche questi articoli:
La Moschea di Casablanca, informazioni utili
Cosa vedere a Marrakech: consigli utili
Marocco del Sud, tra kasbah e deserti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress
error: Content is protected !!