Cosa vedere a Sur in Oman

Cosa vedere a Sur

Sur è una delle città che abbiamo avuto il piacere di vedere durante il nostro viaggio in Oman. Certo, non è cosi famosa come la capitale dello stato, Muscat, o caratteristica come Nizwa, ma è comunque una cittadina piacevole. Se siete da quelle parti, vale assolutamente la pena di farci un giro, visto che Sur offre parecchie attrazioni da vedere.

Inoltre, anche i suoi dintorni sono interessanti e la città è un ottimo punto di partenza per fare delle escursioni nei vicini wadi e nel deserto. Noi ci siamo stati un paio di volte per fare compere, perchè qui si trova un enorme ipermercato della Carrefour dove potrete trovare di tutto, dal negozio che vende le Sim Card dell’Oman per il telefono al Burger King.

Dove si trova Sur e come arrivarci

Cosa vedere a Sur
La porta della città di Sur

Sur si trova sul mare, e si affaccia sul Golfo dell’Oman. Siamo nella zona nord-orientale del paese. La distanza da Muscat è di circa 2 ore e mezzo in auto, e le strade che collegano le due città sono ampie e molto ben tenute, solo dovete stare attenti nel guidare perchè ci sono moltissimi dissuasori e autovelox. Inoltre, capita spesso che qualche animale vi tagli la strada, magari qualche capra o un asinello.

Per quanto riguarda i mezzi pubblici, ce ne sono pochi e, pur essendo abbastanza economici, non passano molto di frequente e in generale sono piuttosto pieni. Il mio consiglio è, eventualmente non siate dotati di mezzi propri, di utilizzare un taxi, per quanto possa essere costoso, oppure affidarvi ad un driver.

Cosa vedere a Sur

Come dicevo, Sur non è molto grande quindi la visita dura non più di mezza giornata. Ma vediamo quali sono le attrazioni più interessanti.

La Corniche

Strada vicino alla Corniche
Strada vicino alla Corniche

Per cominciare, parliamo della Corniche, che altro non è che il lungomare. Esso comincia ben prima dell’ingresso in città ed è dotato di alcuni punti di ristoro (i coffee shop che in Oman si trovano dappertutto), così come di giochi per i bambini, o semplicemente di piccoli gazebi dove ci si può sedere all’ombra.

Sulla lunghissima spiaggia di Sur non vedrete spiagge attrezzate e tantomeno bagnanti, visto che i locali raramente vanno in spiaggia e quando lo fanno si limitano a passeggiare sulla spiaggia. Anche i turisti non si fermano spesso sulla spiaggia per attività balneari, per questo motivo essa è deserta e a noi è piaciuto molto fermarci a godere l’atmosfera rilassata e tranquilla.

La porta d’ingresso alla città

La moschea di Sur
La moschea di Sur

L’ingresso alle città omanite è segnalato da porte; alcune sono decisamente imponenti e colpiscono l’attenzione di chi vi transita sotto. Anche Sur ha le sue porte, e quella che si trova sulla strada che porta verso Muscat è davvero grande. Ha due torri su entrambi i lati e in cima la bandiera omanita che sventola.

Come potete vedere dalla foto, purtroppo, quando ci siamo stati noi c’erano dei lavori sulla strada, e la presenza del cantiere ci ha impedito di scattare delle foto decenti. Ma pazienza, voi che leggete potete farvi un’idea dell’imponenza della porta e per noi è comunque un bel ricordo!

Cosa vedere a Sur: i castelli

Il forte e il faro di Ayjah
Il forte e il faro di Ayjah

Dall’altra parte della città, l’ingresso a Sur è costituito da un ponte, ed è proprio da qui che sono visibili due forti. Si Tratta del Sunaysilah Castle e del Bilad Sur Castle. Il primo è visitabile ed è aperto al pubblico 07.30 alle 18.00 dalla Domenica al Giovedì. Il secondo, invece, quello orientato dalla parte del mare, si può ammirare solamente dall’esterno.

Ovviamente i due edifici sono stati eretti a scopo difensivo; se avete letto gli altri articoli che ho scritto sull’Oman, sapete già che forti e fortezze sono una caratteristica tipica delle città omanite.

Il cantiere navale e i dhow

Un dhow in costruzione nel cantiere navale di Sur
Un dhow in costruzione nel cantiere navale di Sur

La cosa più interessante da vedere a Sur, quella per la quale è famosa, è il suo cantiere navale. Esso si trova proprio nei pressi del ponte ed è veramente affascinante. E’ lì che vengono costruiti i dhow, la tipica barca in legno utilizzata in molti dei paesi arabi e non solo; noi li avevamo visti anche a Zanzibar, e vi assicuro che sono molto pittoreschi.

L’accesso al cantiere è gratuito, appena varcato l’ingresso, sulla destra, troverete un negozio di souvenir dove si vendono anche modellini di dhow o di altre imbarcazioni. Poi comincerete la vostra visita in completa autonomia. Potete aggirarvi senza problemi tra gli scheletri delle barche in costruzione; state solo attenti a dove mettete i piedi, perchè il suolo è pieno di trucioli, schegge di legno e attrezzi.

Quello che è molto suggestivo è il fatto che le barche vengono costruite in modo artigianale, senza l’utilizzo di macchinari o attrezzi complessi.

Il Faro di Ayjah

Cosa vedere a Sur
Minareto nei pressi della Corniche

Il faro è molto bello, bianco con una cupoletta azzurra che si staglia contro il blu del mare. Ma la cosa più bella dicono che sia ammirare il tramonto da questo punto. Noi non ci siamo riusciti, perchè il cielo era molto nuvoloso e quindi non abbiamo potuto godere di questa esperienza.

Cosa vedere a Sur: il souq

Il souq di Sur
Il souq di Sur

Come ogni città omanita, anche Sur ha un souq da visitare. Onestamente non mi è piaciuto molto, perchè (come potete vedere dalla foto) si tratta di una zona abbastanza moderna, con negozi normali. L’unica cosa che ci ha sorpresi è stata la divisione del souq in due parti: quello per gli uomini e quello per le donne. Nel primo, troverete solo abbigliamento maschile e, al contrario, i negozi dell’altro sono dedicati alle signore.

Cosa vedere nei dintorni di Sur

Cosa vedere a Sur
La spiaggia di Sur

Sur può essere un’ottimo punto di partenza per visitare le zone vicine, alcune delle quali sono estremamente attraenti. Vediamo quali sono!

Spiagge di Ras Al Hadd e Ras Al Jinz

Ras al Jinz
Ras al Jinz

Spostandovi verso sud, troverete due spiagge che sono molto belle ma soprattutto particolari. Sono quelle di Ras Al Hadd e di Ras Al Jinz; noi le abbiamo frequentate parecchio, visto che abitavamo a Casa Oman, una guesthouse a gestione italiana che è proprio nel primo paese.

Sono spiagge sabbiose, praticamente deserte, quindi l’ideale per rilassarsi e godersi il mare in tranquillità; ma la cosa particolarmente interessante è che proprio qui le tartarughe giganti depongono le uova. Se vi recate su queste spiagge di sera, potrete vedere la schiusa delle uova e centinaia di tartarughini che si affrettano a raggiungere il mare.

Wadi Tiwi, Wadi Shab e Wadi Bani Khalid

I wadi dell’Oman sono famosi e sono una delle maggiori attrazioni della zona. Non potete assolutamente perdervi una visita per apprezzare la natura selvaggia dell’Oman. Si tratta di canyon che si spingono nell’interno per chilometri e dove spesso si trovano delle fresche pozze d’acqua dove fare il bagno.

Se volete sapere di più su queste due destinazioni, potete leggere gli articoli su Wadi Tiwi e su Wadi Shab.

Il deserto di Wahiba Sands

Tramonto a Ras Al Hadd
Tramonto a Ras Al Hadd

Un’altra destinazione facilmente raggiungibile da Sur è il meraviglioso deserto dell’Oman, le Wahiba Sands. Qui potrete ammirare chilometri di dune dorate, godervi il silenzio e magari dormire una notte in uno degli splendidi resort che si trovano al suo interno. Trovate tutte le informazioni sulle cose da fare nel deserto omanita in un altro articolo.

Dove mangiare a Sur

Infine, se decidete di fermarvi a pranzo o a cena durante la vostra visita di Sur, dovete assolutamente provare il ristorante Zaki. Lo trovate proprio di fronte alla moschea; esso serve cucina asiatica, che va dall’indiano all’omanita.

Non vi aspettate un ambiente particolarmente caratteristico, perchè rimarreste delusi. Ma la varietà del cibo e la sua qualità vi sorprenderà; noi ci abbiamo pranzato due volte e ogni volta siamo usciti sazi e soddisfatti. Il prezzo è davvero modico, non ricordo bene quanto abbiamo pagato, ma era più o meno l’equivalente di 5 euro in due. Quindi, consigliatissimo!


24 Comments to Cosa vedere a Sur in Oman

  1. Patrizia ha detto:

    Ciao Teresa, intanto ti faccio i complimenti per il blog e per l’entusiasmo che comunichi! Avrei bisogno di un’info su Casa Oman, perché in ottobre pensavo di andarci. Vorrei sapere qualcosa in più sul tipo di alloggi, se secondo te valga la pena, oltre a partecipare alle belle escursioni proposte da Iapo, valga la pena di fermarsi x qualche giorno di relax al mare. Grazie!

    • Teresa ha detto:

      Ciao Patrizia, la risposta alla tua domanda è assolutamente si; noi ci siamo concessi 4 giorni pieni di relax a casa Oman, abbiamo esplorato le spiagge nei dintorni o semplicemente ce ne siamo stati sdraiati sulla spiaggia di Ras Al Hadd (che è comodissima e molto bella). Poi ti consiglio una escursione in barca con Grezzolo, il pescatore, con un pò di fortuna puoi riuscire a vedere delfini e anche balene. Gli alloggi sono spartani, pochi fronzoli, ma c’è tutto quello che serve. Infine, a Casa Oman abbiamo mangiato benissimo, delle cene luculliane che ci ricordiamo ancora!

  2. Sara - Slovely.eu ha detto:

    Ho bei ricordi di Sur, che fu la prima tappa nel mio viaggio in Oman diversi anni fa, dopo una bella traversata da Muscat.
    Era la nostra base per vedere le tartarughe a Ras Al Jinz, un’esperienza davvero meravigliosa!

    • Teresa ha detto:

      Sono in molti a fare tappa a Sur per andare nel deserto o a Ras Al Jinz, pochi si fermano per una visita, ma secondo me dovrebbero prendersi il loro tempo per visitare la città!

  3. Erminia ha detto:

    Di questi tempi, andare alla ricerca di destinazione autentiche come l’Oman è l’ideale. Tutto troppo massificato, mentre qui è tutto da scoprire, anche il mare e le sue spiagge

    • Teresa ha detto:

      L’Oman è uno dei pochi posti ancora autentici e incontaminati che si possono visitare nella zona, molto diverso da altri paesi del Golfo.

  4. Mi ha colpito molto il colore bianchissimo delle costruzioni che le fa spiccare sullo sfondo del cielo o del deserto. Bellissima in particolare l’immagine del forte e del faro a picco sulla scogliera.

  5. Cristina ha detto:

    Visitare l’Oman è un mio desiderio ormai da anni, vedo luoghi magnifici ed affascinanti. Anche Sur mi sembra interessante, l’aggiungo ai luoghi da vedere in Oman.

  6. Paola ha detto:

    Sono stata a Sur poche ore, giusto il tempo di aspettare il calare del sole per vedere le tartarughe sulla spiaggia. Non mi aveva attirato così tanto, proprio per la presenza di numerosi edifici moderni. Ma anche questo aspetto dell’Oman ha il suo fascino.

    • Teresa ha detto:

      Purtroppo il progresso sta un pò rovinando tanta bellezza, ma secondo me l’Oman è ancora abbastanza incontaminato, rispetto ad altri paesi del Golfo!

  7. Lara ha detto:

    Intanto voglio farvi i complimenti per il blog, è stupendo e il nome “nonniavventura” lo trovo super. Questi luoghi che descrivete non li conosco, ma leggendo l’articolo, li ho vissuti un pò con voi. Molto suggestivi e pieni di fascino sicuramente.
    Lara

    • Teresa ha detto:

      Grazie per i complimenti, siamo lieti che il nostro blog ti piaccia; continua a seguirci perchè abbiamo ancora molto da raccontare e un bel pò di progetti!

  8. Raffaella M. ha detto:

    Seguo sempre i vostri viaggi, anzi le vostre avventure, su Facebook ed ogni volta ne rimango affascinata. Poi attendo con piacere che pubblichiate gli articoli sul blog per scoprire qualcosa di più su queste destinazioni come ad esempio quelle spiagge fantastiche come Ras Al Hadd e Ras Al Jinz in cui le tartarughe giganti depongono le uova, chissà che emozione assistere alla schiusa delle uova di notte. Sono luoghi ricchi di fascino e che lasciano il segno

    • Teresa ha detto:

      Le spiagge dell’Oman sono tutte bellissime, ma quelle dove le tartarughe depongono le uova sono molto particolari. Io ne serbo uno splendido ricordo!

  9. Eliana ha detto:

    Si sta facendo strada nella mia testolina, sempre più in modo marcato, l’idea di visitare l’Oman durante le prossime vacanze di Natale: del resto il clima dovrebbe essere favorevole per un viaggio on the road, giusto? E sicuramente questa cittadina potrebbe rientrare all’interno dell’itinerario!

    • Teresa ha detto:

      Natale è il periodo ideale per un viaggio in Oman, fa abbastanza caldo da poter andare al mare, ma non è un caldo soffocante!

  10. Mimì ha detto:

    Mi piacerebbe davvero tanto fare un viaggio completo in Oman, prossimamente! E Sur mi sembra proprio una cittadina molto carina .

    ad oggi ho visitato solo il Musandam

  11. Paola ha detto:

    Tra le destinazioni che mi ispirano di più c’è proprio l’Oman! Forse non proprio una delle mete più di moda, ma mi affascina parecchio!

    • Teresa ha detto:

      Onestamente, io non mi lascio influenzare dalle mode, io in Oman ci tornerei subito, è un viaggio che ho amato moltissimo!

  12. I castelli sono davvero particolari, in classico stile omanita. Sarebbe davvero molto bello per me riuscire a visitare questi posti e questa città in particolare. Sembra davvero regalare emozioni fortissime.

    • Teresa ha detto:

      A noi Sur è piaciuta molto e ci siamo tornati più volte, anche perchè è molto vicino al posto dove alloggiavamo a Ras Al Hadd!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress