San Juan de Gaztelugatxe, la location di “Game of Thrones”.

San Juan de Gaztelugatxe

San Juan de Gaztelugatxe è una località dei Paesi Baschi che è diventata famosa in tutto il mondo da quando è diventata il set di una delle più famose serie televisive, “The Games of Throne“, o Trono di Spade in italiano. Ma a parte la suggestione di trovarsi in un luogo così celebre, il posto merita una visita soprattutto per la sua bellezza naturale.

Tra tutti i posti che abbiamo visto durante il nostro viaggio in Spagna del Nord, questo è sicuramente tra i più emozionante, uno di quelli che ti resta nel cuore e negli occhi. La visita dura una mezza giornata, quindi non è difficile inserirla nel vostro itinerario.

San Juan de Gaztelugatxe
San Juan de Gaztelugatxe (foto di Cinzia Magagnato)

Dove si trova

San Juan de Gaztelugatxe. o se preferite Gaztelugatxeko Doniene in lingua basca, è un isolotto collegato alla terra ferma grazie ad un ponte molto antico, pensate che risale al XIV secolo. Si trova nel Golfo di Biscaglia. Il luogo è praticamente isolato, visto che il paese più vicino è Bakio, che dista circa 10 chilometri. In realtà, San Juan de Gaztelugatxe fa parte di un altro comune, cioè Bermeo, ed è situato all’interno della Riserva della Biosfera di Urdaibai.

Come arrivare a San Juan de Gaztelugatxe

Panorama
San Juan de Gaztelugatxe (foto di Cinzia Maganato)

Il modo più pratico e veloce per raggiungere il posto è la macchina, con la quale arriverete dritti a destinazione. Vi dico subito che nel periodo di alta stagione il posto è preso d’assalto e di conseguenza i tre grandi parcheggi che sono a disposizione dei visitatori saranno sicuramente strapieni. Noi abbiamo dovuto girare un pò per trovarne uno, basta solo avere un pò di pazienza.

Se invece non avete la macchina e non volete noleggiarne una, potrete arrivare da Bilbao con un pullman della linea Bizkaibus. Raggiungerete la città di Bakio e poi da qui dovrete prendere un taxi. Informatevi bene sugli orari e la frequenza degli autobus, perchè d’estate le corse sono molte ma si diradano durante l’inverno.

Per i più intraprendenti e più allenati esiste ancora una terza possibilità: procedere a piedi partendo da Bakio. La distanza può essere coperta in circa un’ora (ovviamente dipende dalle vostre capacità atletiche).

San Juan de Gaztelugatxe: biglietti, prenotazioni e orari

San Juan de Gaztelugatxe
Vista di San Juan de Gaztelugatxe (foto di Cinzia Magagnato)

Il biglietto di ingresso è gratuito, ma la visita deve comunque essere prenotata. Gli ingressi, infatti, sono stati contingentati per preservare il luogo e per evitare sovraffollamenti, visto che comunque l’isolotto ha delle dimensioni molto limitate. La prenotazione è obbligatoria solo in alcuni periodi dell’anno, che sono ovviamente quelli di alta stagione e di massima affluenza.

Una volta prenotato, dovrete stampare il vostro voucher, sul quale sarà indicata la data e il numero dei visitatori, e dovrete poi presentarlo ad uno degli addetti ai lavori presenti sul posto. Potete prenotare la vostra visita sul sito del Turismo di Biscaglia. Qui troverete anche tutte le informazioni relative agli orari di apertura per la visita.

Se siete così fortunati da trovare l’eremo aperto e potete vistarlo, ricordate che dovrete pagare 1 euro per scattare foto all’interno.

Un pò di storia

Scogliere
Scogliere a San Juan de Gaztelugatxe (foto di Cinzia Magagnato)

Il nome Gaztelugatxe si riferisce all’isolotto che ospita sulla sua cima una chiesetta dedicata a San Giovanni. Non ci sono certezze riguardo al suo significato, ma sembrerebbe che la parola derivi dal termine basco gaztelu che significa castello o forte.

La bellezza dell’isolotto è dovuta all’erosione degli agenti atmosferici che hanno modellato questo tratto della costa basca: vento e maree. L’eremo risale al X secolo e purtroppo non è sempre aperto alla visita, solo in alcune situazioni particolari. Nel corso dei secoli, è stata una postazione molto ambita vita la sua importanza strategica.

L’eremo, che domina i dintorni dall’alto dei suoi 80 metri, fu donata nel 1053 dal Signore di Biscaglia al monastero di San Juan de la Peña. Successivamente fu saccheggiato dai corsari inglesi capitanati da Sir Francis Drake. Due secoli dopo, nel 1978 fu distrutto da un incendio. Oggi è un luogo molto amato non solo dai turisti, ma anche dai locali che esprimono la loro devozione a San Giovanni con ex voto e frequenti visite al luogo.

Il 24 giugno di tutti gli anni, il luogo si riempie di pellegrini che partono a piedi da Bermeo per celebrare la festa di San Giovanni.

La visita di San Juan de Gaztelugatxe

Eremo
L’eremo di San Juan de Gaztelugatxe (foto di Cinzia Magagnato)

Ed eccoci arrivati. In una splendida giornata di sole raggiungiamo San Juan de Gaztelugatxe e parcheggiamo la macchina dopo qualche traversia. Noterete subito la presenza di un bar-ristorante piuttosto affollato da visitatori che si rifocillano prima o dopo l’ardua impresa.

Infatti, la passeggiata è abbastanza faticosa, quindi vi consiglio di prendervela molto molto comoda, altrimenti arriverete in cima stremati. Tanto per farvi capire, ci sono ben 241 scalini da salire, e sono abbastanza scomodi e scivolosi. Non ho cronometrato quanto tempo ci abbiamo messo, visto che ci siamo fermati molto spesso non solo per riprendere fiato, ma anche per scattare le foto.

Però, una volta raggiunta la cima sarete ripagati dello sforzo: il panorama che si apre davanti ai vostri occhi è veramente fantastico. Come dicevo, l’eremo non è visitabile, ma accanto al portone di ingresso vedrete una corda. Nel caso nostro, prima di vedere la corda abbiamo visto una coda di persone in attesa. La tradizione vuole che la corda venga tirata tre volte per suonare la campana; ecco spiegata la fila!

Suonare la campana vi da diritto ad esprimere tre desideri, anche se la tradizione dice che il suono della campana serva soprattutto a tenere lontani gli spiriti maligni: quando la religione e la superstizione si mischiano!

Riprendendo la via del ritorno, se prestate attenzione, potrete vedere per terra l’impronta del piede di San Giovanni. Una leggenda narra che il santo percorse la distanza dal paese di Bermeo all’eremo con soli tre passi e una delle sue impronte rimane a testimoniare l’evento.

Monumento alla Virgen de Begoña
Monumento alla Virgen de Begoña

Infine, vedrete un monumento che forse vi incuriosirà. Dovete sapere che, proprio nel tratto di mare davanti a San Juan de Gaztelugatxe, è immersa una statua della Virgen de Begoña, patrona della Biscaglia. Il monumento, così come la statua, commemorano tutti coloro che hanno perso la vita in mare

Consigli utili

Per visitare questo luogo stupendo è bene tenere presenti un paio di cose. Innanzitutto, come già vi ho detto, il percorso è lungo e faticoso e a tratti piuttosto impervio. Per questo motivo vi consiglio di lasciar perdere tacchi alti e infradito e di indossare delle comode scarpe da ginnastica. Abbiamo visto della gente piuttosto in difficoltà proprio a causa di calzature scomode e poco adatte.

L’altro consiglio è quello di portare con voi un bel pò di acqua; quando noi abbiamo visitato San Juan de Gaztelugatxe era una giornata soleggiata ma non caldissima. Nonostante questo, abbiamo bevuto tantissimo e meno male che per abitudine ci attrezziamo con almeno un paio di bottiglie d’acqua. Poi prima di ripartire alla volta di Bilbao, ci siamo fermati a bere ancora qualcosa al ristorante Eneperi.

Roccia
Nei pressi di San Juan de Gaztelugatxe

Potrebbe interessarti anche questo articolo:
Cosa vedere a San Sebastian in un giorno


44 Comments to San Juan de Gaztelugatxe, la location di “Game of Thrones”.

  1. LaZiaRo ha detto:

    Io Game of thrones non l’ho visto, ma quando una location viene scelta per un film (specialmente di questo budget!) vuol dire che ha davvero qualcosa di grande da offrire! Bellissime foto!

  2. Vittoria ha detto:

    E’ interessante come le serie TV, soprattutto quelle famose, possano contribuire a rendere celebri dei luoghi altrimenti non molto noti.
    Il posto mi sembra stupendo e sicuramente vale una visita anche per i non fan di Game of Thrones!

    • Teresa ha detto:

      Hai proprio ragione, alle volte gli spunti di viaggio nascono guardando una serie televisiva o un documentario; a noi è già successo molte volte!

  3. Valentina ha detto:

    Ho riconosciuto subito il posto, sono un’appassionata del Trono di Spade! Ho divorato la serie e ora sto leggendo i libri. Chissà che incanto questo luogo dal vivo… Dovrò assolutamente andarci!

    • Teresa ha detto:

      Hai proprio ragione, per quanto le foto possano essere belle, non rendono lo splendore di questo luogo, bisognerebbe vederlo dal vivo!

  4. Marina ha detto:

    Da fan del Trono di Spade, ho riconosciuto il luogo! Non sapevo che fosse stato girato anche nei Paesi Baschi. Peccato che quando li ho visitati, la serie ancora non era stata ancora creata, sicuramente sarei andata a vedere un posto così suggestivo.

    • Teresa ha detto:

      Un peccato comunque, secondo me, a prescindere dal Trono di Spade. Ma mi auguro che tu ritorni in quella zona e possa vedere questa meraviglia!

  5. Claudia ha detto:

    Non so perché ma le prime foto – spettacolari – mi ricordano più la Cina o il Sud America che la Spagna!

    • Teresa ha detto:

      Onestamente non saprei spiegarlo; non sono mai stata in Sud America (almeno non ancora), in Cina si, ma è talmente vasta che è difficile capire quale posto possa somigliare a questo!

  6. Amber ha detto:

    Essendo fan di Game of Thrones, ho riconosciuto subito la location e ricordo benissimo dove si vede nelle puntate! Mi piacerebbe moltissimo visitare il posto, avete fatto davvero una bella gita!

    • Teresa ha detto:

      Vero, è stata una giornata bellissima, malgrado il gran caldo e la faticata per raggiungere la destinazione; ma lo rifarei subito!

  7. Federica Assirelli ha detto:

    Questo luogo mi aveva già incantato in un tuo post su facebook e devo dire che leggere l’articolo e vedere le altre immagini mi ha confermato che sia davvero un luogo spettacolare!

  8. Bru ha detto:

    Ecco un posto che vorrei vedere,San Juan de Gaztelugatxe. Prima di tutto
    perchè amo questi luoghi misteriosi avvolti da leggende sacro/profano. E poi perchè ho visto quasi tutte le puntate del trono di spade, quindi per la costanza me la sono meritata una gita in questi luoghi

    • Teresa ha detto:

      Tutte le puntate? Wow, complimenti, io ne avrò viste una decina e poi mi sono arresa! Direi proprio che devi vedere questo posto bellissimo!

  9. Valentina ha detto:

    Meravigliosa questa gita! Nonostante non abbia mai visto la serie del Trono di Spade, questo posto mi incuriosiva e così nell’estate del 2018, trovandomi a Bilbao, ho deciso di andarlo a vedere.
    Ottimi i consigli che avete dato: anche io durante la salita, ricordo di aver bevuto molto 😉 Tra l’altro quel giorno non faceva nemmeno troppo caldo, anzi.

    • Teresa ha detto:

      Uno degli obiettivi del nostro blog è proprio di dare consigli utili basati sulla nostra esperienza. E sono lieta di sapere che spesso servono davvero a chi ci legge!

  10. Veronica ha detto:

    Insomma Game of Thrones l’hanno girato un po’ ovunque ahahah
    Utile però sapere che l’ingresso sia gratuito anche se bisogna prenotare. La vista dall’isolotto dev’essere davvero bella!

  11. Elena ha detto:

    Bellissimo il Trono di Spade!! Ho riconosciuto alcuni luoghi, immagino che vederli di persona sia pazzesco. Sicuramente una meta che rende bene in foto, mi divertirei un sacco a scattare!

    • Teresa ha detto:

      Per gli appassionati di fotografia, questa destinazione è proprio il top. Ma anche per chi, semplicemente, vuole godersi uno scorcio di mondo spettacolare!

  12. Paola ha detto:

    Non sapevo che qui avessero girato delle scene di Game of Thrones! Questo posto è davvero molto suggestivo e ha colori incredibili!

    • Teresa ha detto:

      E’ un posto meraviglioso, vale la pena di visitarlo per la sua bellezza, indipendentemente dal fatto che vi abbiano girato una serie così famosa!

  13. Lucia ha detto:

    Questa zona è davvero stupenda e vi ringrazio per averne parlato. Non sono una fan del Trono di spade ma mi piacerebbe visitarla perché adoro posti come questo che ti riportano indietro nel tempo.

    • Teresa ha detto:

      Come ho già detto, anche io non ho amato molto la serie televisiva, infatti non ho neanche finito di vederla; ma il posto è davvero stupendo!

  14. Paola ha detto:

    Da fan scatenata del “il Trono di Spade” mi mangio le mani per essere stata nel nord della Spagna prima dell’uscita della serie. Non ho visto questa meraviglia purtroppo, e mi toccherà tornarci!

  15. miriana ha detto:

    Amo infinitamente Game of thrones è la mia serie preferita! Non sapevo di questo posto, ma ora che me lo avete fatto conoscere non vedo l’ora di andarci. Da quelle parti se non erro sono state girate le scene di Dorne e Meereen ma non vorrei sbagliarmi.

    • Teresa ha detto:

      Onestamente mi prendi in castagna, io della serie ho visto solo poche puntate e non saprei dirti quali scene ci hanno girato. Mettiamola così, io ci sono andata perchè il posto è fantastico, il suo legame con la serie non mi interessava molto!

  16. Sara Slovely.eu ha detto:

    Non sono appassionata del Trono di spade, anzi, diciamo che proprio non ne so (quasi) nulla! 🙂 Però questo luogo lascia senza parole, che foto stupende! Mi sembra giusto che abbiano contingentato gli ingressi, e comunque sono gentili a non far pagare (magari altri al posto loro ci avrebbero lucrato sopra).

    • Teresa ha detto:

      In effetti anche io sono rimasta stupita dal fatto che non abbiamo dovuto pagare, in generale dei posti così belli vengono sfruttati a fini economici. Però bisogna dire che i bar e il ristorante ci fanno davvero dei gran soldi!

  17. Libera ha detto:

    Io sono una fan della serie e ho visto diverse location nei miei viaggi : Irlanda , malta , Cordoba e la Croazia ma questo ancora mi mancava . Devo ammettere che hanno scelto proprio bene la location perché è di una suggestione unica .

    • Teresa ha detto:

      Della serie “Il Trono di Spade” io so pochino perchè ho visto solo poche puntate; ma mi interessava vedere il posto indipendentemente dal set cinematografico!

  18. Lara Bradamilla ha detto:

    Questo lato di Spagna non l’avevo mai considerata, e invece ha un gran fascino. Se guardassi solo le foto sembra di essere più in Irlanda, che gran scoperta! Grazie!

    • Teresa ha detto:

      Vero, la Spagna del Nord è molto sottovalutata, meno frequentata della parte meridionale. Ma credimi, offre tantissimo da vedere, tanti scenari naturali e città bellissime!

  19. In effetti nelle immagini riconosco delle scene del Trono di Spade, ma a dire la verità pensavo che si trattasse di una location irlandese! E invece… questo angolo di Spagna è davvero pieno di sorprese. Segno anche questo tra le tappe da vedere.

    • Teresa ha detto:

      Prima di pianificare l’itinerario, neanche io sapevo che questa meraviglia si trova in Spagna. E naturalmente mi sono affrettata ad inserirla nei nostri giri!

  20. Non conosco questa serie televisiva ma dai tuoi racconti e dalle foto che hai fatto credo siano posti pazzeschi, da visitare a prescindere! devo solo preparare ,mia figlia agli scalini, pigra com’è ci aspetterebbe al primo!

    • Teresa ha detto:

      La serie è molto famosa e di successo, anche se noi ne abbiamo visto solo alcune puntate e poi ci siamo arresi, visto che il fantasy non è il mio genere preferito! Quanto a tua figlia, vedrai che non esiterà a fare le scale pur di vedere il posto!

  21. ANTONELLA ha detto:

    un luogo bellissimo e suggestivo che sicuramente vale la fatica di raggiungerlo. Mi stupisco che ci siano coì tante macchine al parcheggio dato che la salita non è proprio per tutti. Ovviamente anche io avrei fatto la fila per suonare la campana, non si sa mai che i desideri si avverino! Continuo a seguire il vostro itinerario di quest’estate che è molto interessante e ricco di spunti

    • Teresa ha detto:

      Che devo dirti? Il posto è talmente bello che vale la pena di fare una faticata, anche io ogni tanto mi fermavo chiedendomi chi me la faceva fare, ma quando sono giunta a destinazione me la sono goduta un sacco!

  22. Patrizia ha detto:

    Hai presente quando vedi un luogo e dici: qui ci devo andare? Ecco leggendo e vedendo queste immagini, ho deciso che lo inserisco nella mia bucket list. Mi sembra un luogo di pace (campana suonante in continuazione a parte!). Davvero molto scenografico, ma anche autentico. Grazie per questa scoperta!

    • Teresa ha detto:

      Guarda, pe me è stata la stessa cosa: ho visto le foto e ho deciso che anche io dovevo andarci. E così ho fatto, malgrado la fatica per arrivarci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress