Bangkok: consigli e informazioni per visitarla

Bangkok, la capitale della Thailandia è una delle città più caotiche che abbia mai visto.

Ma è anche una delle più affascinanti, con le sue contraddizioni tra palazzi ultra-moderni e antichi templi, lussuosi ristoranti e street food, grandiose limousine e tuc -tuc.

Quando andare a Bangkok

In realtà è possibile visitare la città in qualunque periodo dell’anno, ma ci sono dei periodi migliori e altri meno favorevoli.

Bangkok capitale della Thailandia
Fiume Chao Phraia

Nei mesi che vanno da novembre a marzo compresi troverete temperature molto elevate; le minime si aggirano intorno ai 27 gradi e le massime superano abbondantemente i 30.

Ma il clima abbastanza secco vi permetterà di tollerare il caldo senza problemi; i giorni di pioggia sono davvero pochi e il tasso di umidità non è elevato.

Nei mesi rimanenti, quindi da aprile a ottobre, le temperature salgono di qualche grado, ma il caldo diventa soffocante a causa dell’umidità.

Infatti questo è il periodo delle piogge, che potrebbero rovinare la vostra vacanza a Bangkok e nelle aree circostanti la capitale della Thailandia.

E anche quando non piove, il cielo è quasi perennemente annuvolato e di uno sconfortante grigio plumbeo.

Bangkok capitale della Thailandia
Palazzo a Bangkok

Come raggiungere la capitale della Thailandia dall’aeroporto di Bangkok

Intanto vediamo come raggiungere la città dall’aeroporto Suvarnabhumi, dove generalmente atterrano i voli internazionali.

Esso dista circa 30 chilometri da Bangkok, e il tempo di percorrenza varia a seconda del mezzo che utilizzerete e, naturalmente del traffico.

La soluzione più comoda ma più costosa è il transfer privato: il costo può arrivare fino a 30 euro a coppia, quindi io non ve lo consiglio.

Il costo di un taxi varia a seconda della vostra destinazione, ma in linea di massima può andare dai 10 ai 15 euro per il centro della città, a cui bisogna aggiungere il pedaggio autostradale, circa 2 euro; quanto alla durata dello spostamento, dipende dal traffico che troverete.

Bangkok capitale della Thailandia
Giocando con l’elefante

Noi ci siamo serviti del taxi tutte le volte che siamo andati a Bangkok, perchè ti porta direttamente nel centro della capitale della Thailandia senza doversi svenare.

L’ultima soluzione è il treno: il costo è veramente bassissimo, non più di un euro a persona, ma dopo un lungo viaggio è un vero sbattimento dover cercare i biglietti, arrivare in stazione e da lì arrivare in hotel… il tutto con i bagagli al seguito!

Per questo motivo non è proprio la soluzione più comoda, e quindi è quella che vi consiglio di meno.

In ogni caso, un treno della Airport Air Link vi porterà fino alla stazione di Phayathai in circa trenta minuti.

Come muoversi a Bangkok

Come ho già detto, Bangkok è una città molto caotica, il traffico nella capitale della Thailandia è impressionante. Muoversi a piedi può rappresentare una soluzione solo per tratti brevi, visto anche l’inquinamento.

Mercato a Bangkok
Mercato a Bangkok

Per fortuna i mezzi di trasporto pubblico sono molto efficienti. Quindi potete utilizzare la metropolitana o lo Skytrain. I prezzi sono ragionevoli ed esistono anche delle carte che vi permettono di risparmiare.

Io personalmente preferisco usare lo Skytrain; si tratta di una sopraelevata molto veloce che vi permette di raggiungere comodamente e in fretta ogni angolo della città. Una sola raccomandazione: portate con voi una giacca o una felpa perchè la temperatura dei vagoni è glaciale.

Ovviamente ci sono anche tantissimi taxi, pronti a portarvi dove volete a prezzi abbastanza modici.

E infine esistono i tuc tuc. Sono dei mezzi tipici della Tailandia (e ormai dell’intero Sud Est Asiatico). Anche se non sono comodissimi e la guida dei conducenti è abbastanza spericolata, bisogna provarli almeno una volta.

Grand Palace
Grand Palace

Ricordate però di contrattare il prezzo prima, altrimenti rischiate di pagare una cifra spropositata, visto che non sono dotati di tassametro!

Dove dormire

Bangkok è una città enorme e con una ricettività alberghiera impressionante. Ci sono soluzioni per tutte le tasche e per tutte le esigenze.

Quindi tutto dipende da quello che volete voi. Io mi limiterò ad indicarvi le caratteristiche di alcune zone della città dove potreste alloggiare.

Se vi piace lo shopping, allora il post ideale per voi è l’area intorno a Siam Square. Siamo proprio nel cuore di Bangkok e qui troverete i grandi shopping malls, tanti ristoranti, ma poca vita notturna. Inoltre è uno dei quartieri più turistici e quindi meno autentici della città.

Silom, al contrario, offre una intensa vita notturna, con discoteche e locali a luci rosse; ed è proprio qui che troverete il famoso mercato notturno di Patpong.

Stupa
Stupa

Anche il quartiere di Sukhumvit offre una intensa vita notturna e tantissimi locali e ristoranti dove trascorrere le serate. E’ considerata la zona più moderna e forse meno autentica di tutta Bangkok.

La zona che preferiamo noi e dove abbiamo soggiornato varie volte è la zona lungo il fiume Chao Phraya, conosciuta come “riverside“. L’atmosfera è molto più tranquilla e rilassante, la vista sul fiume è magnifica e si respira un’aria più autenticamente tailandese.

Il mio consiglio, comunque, è di valutare bene la vicinanza del vostro hotel alla metropolitana e allo Skytrain, in modo da avere facilità negli spostamenti durante la vostra visita.

Mangiare a Bangkok, la capitale della Tailandia

Drago
Drago

Mangiare a Bangkok non è assolutamente un problema. Anche in questo senso è una città che offre tantissime possibilità.

Innanzitutto troverete molte bancarelle per strada che offrono cibo di vario tipo; non per niente la Tailandia è famosa per lo street food.

Siccome non tutti rispettano le più elementari norme igieniche, state attenti alla bancarella che sceglierete, onde evitare problemi come dissenteria.

Noi di solito compriamo il cibo dalle bancarelle più affollate; è vero che bisogna fare la coda, ma questo è garanzia di cibo buono e ben cucinato.

Inoltre, non prendiamo mai piatti di cui non conosciamo gli ingredienti; non si sa mai che ci sia dentro qualche elemento al quale siamo allergici. Io personalmente devo essere sicura che non ci sia nulla di piccante (e ahimè questo in Asia può essere un problema!)

Mercato galleggiante
Mercato galleggiante

A parte lo street food, ci sono moltissimi ristoranti dove si può mangiare bene, sia la cucina tailandese che quella internazionale.

Pensate che una sera abbiamo mangiato addirittura fish & chips in un pub irlandese.

Io vi consiglio di fare un giro anche nei centri commerciali, qui troverete molti ristoranti dove pagherete un prezzo molto onesto per del cibo di buona qualità.

E se poi vi interessa provare qualche ristorante di livello più alto, non avete che l’imbarazzo della scelta: ne troverete tantissimi, alcuni offrono anche delle location molto particolari e affascinanti da godervi insieme al vostro pasto!

E dopo un soggiorno di qualche giorno a Bangkok, cosa c’è di meglio di un pò di relax in una delle tante spiagge della Thailandia? Tra le più belle ci sono Koh Samui e Krabi

Per sapere quali sono le cose imperdibili da vedere a Bangkok, leggi questo articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress