Le Grotte di Dambulla in Sri Lanka

Grotte di Dambulla

Le Grotte di Dambulla sono una delle tappe imprescindibili di qualunque viaggio nello Sri Lanka, insieme alla famosissima Rocca di Sigiriya, il complesso archeologico di Polonnaruwa, Kandi e Anuradhapura.

Dambulla è una cittadina situata all’incirca al centro dello stato dello Sri Lanka, più o meno a 70 chilometri da Kandi; la sua posizione è quindi strategica e potrebbe essere un’ottima base per spostarsi e visitare le varie attrazioni del paese.

Ma il motivo per cui tutti si recano a Dambulla è la visita alle sue grotte, nonchè il Tempio d’Oro (Golden Temple), che è Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco dal 1991. Ma vediamo di cosa si tratta.

Grotte di Dambulla
Tempio d’Oro di Dambulla

Tempio d’Oro di Dambulla

Il Tempio d’Oro è la cosa che vedrete al vostro arrivo a Dambulla, ma onestamente non è la parte che mi è piaciuta di più. E’ imponente e appariscente ma moderno, direi anche un pò pacchiano. Ma è la meta del turismo religioso da parte dei fedeli buddhisti dell’isola di Sri Lanka.

La nostra guida ci ha spiegato che sono molti i matrimoni buddhisti che vengono celebrati qui, e noi siamo stati abbastanza fortunati da incontrare una coppia in abito tradizionale che era appena stata unita in matrimonio.

Buddha sdraiato
Statua del Buddha sdraiato

Le Grotte di Dambulla o Tempio delle Grotte

La storia

Si ritiene che l’area di Dambulla sia stata abitata a partire dal III secolo AC, ma che molte delle statue ancora visibili risalgano ad una data precedente.

Alcune delle grotte fornirono un rifugio al re Valagamba mentre era in esilio, nonchè ai monaci buddhisti che lo sostenevano. Una volta ripreso possesso del trono, il re volle costruire un tempio nella roccia, a titolo di ringraziamento verso i monaci che lo avevano protetto.

In seguito, altri re costruirono altri templi all’interno delle grotte o ampliarono quelli esistenti; altre statue vennero aggiunte a quelle già esistenti e i soffitti e le pareti vennero decorati.

Grotte di Dambulla
Stupa all’interno delle Grotte di Dambulla

Visita Dambulla con Civitatis

Le Grotte di Dambulla

Le grotte presenti nei dintorni di Dambulla sono circa 80, ma non tutte sono visitabili. Solo cinque di esse sono aperte al pubblico. Vediamo quali sono.

Grotta del divino re Devaraya Iena (Temple of King of God)

E’ la prima delle grotte, piuttosto piccola e scarsamente illuminata; infatti è abbastanza difficile riuscire a scattare delle foto decenti per la mancanza di spazio e di luce.
Al suo interno, ammirerete una statua di Buddha sdraiato, lunga circa 14 metri. Guardate le piante dei piedi, perchè sono arricchite da decorazioni floreali.
Ci sono altre quattro statue del Buddha, più piccole, e una statua di Vishnu, un dio induista adorato anche dai buddhisti.

Statue nelle Grotte di Dambulla
Statue nelle Grotte di Dambulla

Grotta dei Grandi Re (Temple of Great King)

La seconda grotta è considerata da tutti come la più bella, probabilmente a causa delle sue enormi dimensioni: pensate che è larga 52 metri, profonda 23 metri e alta 7 metri. Inoltre, questa grotta presenta una particolarità: nel soffitto è presente una infiltrazione d’acqua, la quale risale verso l’alto prima di gocciolare in una conca. I fedeli ritengono che questa acqua abbia proprietà terapeutiche.
Le pareti e il soffitto sono decorati con immagini che raccontano la vita del Buddha; oltre ad alcune statue di Buddha, vedrete anche due statue che rappresentano il re Maharaya Viharaya.

Grotta Nuovo Monastero (New Great Temple)

Anche questa grotta è arricchita da innumerevoli statue; tutte rappresentano Buddha in varie posizioni e in varie fasi della sua vita.

La Grotta dei Grandi Re
La Grotta dei Grandi Re

Grotte di Dambulla: Grotta 4 e 5

Le ultime due grotte sono quelle meno interessanti. Infatti, solo di recente esse sono state trasformate in templi. Questo è visibile dalla qualità dei colori utilizzati, abbastanza scarsa. Addirittura la numero 5, era un tempo adibita a magazzino. Entrambe ospitano statue di Buddha e piccoli stupa.
Il mio consiglio è di cominciare a visitare il sito in senso inverso, quindi partendo dalle ultime per poi andare a ritroso, in questo modo non rimarrete delusi dalle grotte più recenti e apprezzerete di più le più antiche e meglio conservate.

Consigli e informazioni utili

Interno delle Grotte
Interno delle Grotte di Dambulla

Innanzitutto, sappiate che per raggiungere la spianata del Tempio d’Oro dovrete percorrere una scalinata molto ripida, quindi assicuratevi di avere scarpe comode.

Tutta l’area è una zona sacra, quindi è opportuno vestirsi in maniera consona: niente shorts e magliette senza maniche, sia per uomini che per donne. Inoltre, come in tutti i templi buddhisti, dovrete togliere le scarpe prima di entrare nei templi, quindi portate con voi un paio di calzini di ricambio.

Per quanto riguarda il prezzo del biglietto e gli orari d’ingresso, potete consultare il sito ufficiale delle Grotte di Dambulla (in inglese).

Se volete informazioni sul luogo di nascita di Buddha, leggete questo articolo:
Lumbini, la città del Buddha

Visita Dambulla con Civitatis


16 Comments to Le Grotte di Dambulla in Sri Lanka

  1. Maria Grazia ha detto:

    Quando tornerò in Asia probabilmente sarà per andare in Sri Lanka e le Grotte di Dambulla sono già in lista! ☺

  2. Sara - Slovely.eu ha detto:

    Lo Sri Lanka è da tempo tra le possibili mete di un prossimo viaggio. All’inizio non ne ero attirata, poi ho un po’ indagato su internet e mi sono sempre più interessata a questo paese! Ci sono solo passata anni fa di scalo per le Maldive, ma mi piacerebbe tornarci per visitarlo in modo approfondito! Anche la gente che ho conosciuto qui (ci sono molti immigrati in zona) mi ha sempre colpito positivamente. Un paese da scoprire! 🙂

    • Teresa ha detto:

      Noi l’abbiamo scelta come nostro viaggio di nozze (anche se non era la prima scelta) perchè ci ha incuriositi molto con i suoi siti archeologici e con le sue spiagge. E’ una destinazione che consigliamo assolutamente a tutti!

  3. Mi avete fatto scoprire con i vostri racconti e con le vostre bellissime foto un altro luogo magico, avvolto da un atmosfera davvero unica. Chissà se un giorno riuscirò ad andare di persona e ad emozionarmi dinanzi a cotanto splendore.

    • Teresa ha detto:

      Io spero proprio che tu riesca ad organizzare un viaggio in Sri Lanka, perchè è una terra deliziosa, ricca di storia e cultura.

  4. Eliana ha detto:

    Penso che lo Sri Lanka regali emozioni uniche: ho visto fotografie e luoghi davvero pazzeschi e anche poco conosciuti! Questo luogo poi mi intriga parecchio, speriamo di poterlo visitare presto!

  5. Michela ha detto:

    Ma che tempio splendido! Se giro sul web mi appare sempre questa figura di Buddha coricato e adesso so dove collocarlo!

    • Teresa ha detto:

      Tieni conto che la figura del Buddha sdraiato è comune a molti templi di questa religione; ce n’è un altro sempre a Sri Lanka, nel sito archeologico di Polonnaruwa, e una veramente imponente a Bangkok.

  6. Mio marito è stato in Sri Lanka anni fa per fare surf a aiutare una tribù locale. Ne parla sempre un gran bene. Spero ci porti anche me al più presto!

    • Teresa ha detto:

      Devi fartici assolutamente portare, è veramente una destinazione molto bella, che io amo particolarmente perchè è stato il nostro viaggio di nozze!

  7. Arianna ha detto:

    Quanti ricordi sono stata in Sri Lanka un pò di anni fa ed è vero è una tappa imperdibile nel paese, mi era piaciuto molto il sito

    • Teresa ha detto:

      A me lo Sri Lanka è piaciuto tutto, ma ci sono alcuni posti che mi hanno colpita di più; uno di questi è proprio Dambulla con le sue grotte.

  8. valeria ha detto:

    Credo sia stata un’esperienza molto emozionante poter varcare la soglia del Tempio d’Oro di Dambulla. Mi affascina molto la cultura e la religione e come te, a pelle, mi sembra molto pacchiano, sicuramente sarà un sito fortemente turistico.

    • Teresa ha detto:

      Tutta Dambulla è una zona turistica, ma è frequentata anche da molti locali per motivi religiosi. Il Tempio d’Oro sarà pacchiano, però i cingalesi vi si recano per pregare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress