Lumbini, la città sacra dei buddisti

Lumbini è un villaggio del Nepal non molto conosciuto nel mondo, ma che ha una grossa importanza per i fedeli buddhisti. Infatti si dice che qui sia nato il Buddha, quindi per i buddhisti è l’equivalente di Betlemme per noi cattolici.

Lumbini
Lumbini

E’ un luogo che è entrato nei circuiti del turismo di massa di recente; solo da poco viene inserito negli itinerari dei visitatori. Quando ci siamo stati noi, abbiamo visto pochissimi visitatori occidentali. Questa situazione la abbiamo intuita anche dal modo in cui i locali ci guardavano, visto che per loro i turisti europei devono essere una rarità!

Con una famigliola nepalese
Con una famigliola nepalese

Lumbini

Se deciderete di andare a visitare Lumbini, preparatevi, molti Nepalesi vi chiederanno di fare delle foto con loro. E’ una cosa inimmaginabile, non parlano quasi mai inglese, ma ti prendono per un braccio e si mettono in posa vicino a te come se tu fossi una star! Io l’ho trovato molto divertente!

Preparatevi anche a vedere una quantità di monaci incredibile; ai lati delle strade, ne vedrete a centinaia che si avviano in pellegrinaggio per pregare e onorare il luogo di nascita del Buddha.

Lumbini
Lumbini

Alloggi e ristoranti

Le strutture ricettive sono poche, anche quelle più costose sono di livello piuttosto basso rispetto agli standard europei. Questo richiede una certa capacità di adattamento; devo confessare che abbiamo sofferto il freddo in camera, perchè non c’era il riscaldamento; e per una sera abbiamo anche saltato la doccia per la mancanza di acqua calda.

Anche la faccenda della ristorazione è stata un pò problematica, le stoviglie erano di dubbia pulizia e tranne i soliti “momo” (ravioli di carne o verdura cotti al vapore), il resto non era affatto invitante!

Bodhi Tree a Lumbini
Bodhi Tree

Ma malgrado tutto, Lumbini merita una visita!

Lumbini Development Zone – l’area sacra

Si trova nella zona meridionale del paese, non distante dal confine con l’India. Noi ci siamo arrivati in macchina da Pokhara, ma esistono anche dei bus che la collegano alle maggiori città del Nepal.

 Tempio di Maya Devi
Tempio di Maya Devi

La Lumbini Development Zone ospita vari templi ed edifici; è estremamente vasta; quindi, se non siete dotati di macchina, vi consigliamo di noleggiare una bicicletta, visto che le distanze sono notevoli. L’ingresso e gratuito.

Tempio di Maya Devi

Il cuore del parco è il Tempio di Maya Devi; al suo interno, la regina avrebbe dato alla luce il piccolo Siddharta (il nome del Buddha prima che egli raggiungesse l’illuminazione).
Potete scattare foto all’esterno, ma è vietatissimo farlo all’interno. Come per tutti i templi budhisti, è necessario togliere le scarpe prima di entrare. Quindi dotatevi di un paio di calzini, poichè dovrete affrontare vialetti di ghiaia per raggiungere il tempio.

Tempio a Lumbini
Tempio a Lumbini

Poi dovrete mettervi in coda; lentamente seguirete il percorso che vi porterà nel punto esatto dove il sacro evento ebbe luogo. Lo riconoscerete perchè proprio in quel punto ognuno dei fedeli depositerà una sciarpa di seta bianca, simbolo di benedizione e preghiera.
Malgrado la differenza di fede religiosa, devo dire che l’atmosfera che si respira all’interno del tempio è di pace e tranquillità, molto suggestiva.

Nei pressi del tempio, troverete anche lo stagno di Maya Devi, dove secondo la leggenda, la regina si bagnò poco prima di dare alla luce il suo bambino.
Vedrete anche un albero, il Bodhi Tree adornato da centinaia di colorate bandiere di preghiera.

Tempio della Tailandia
Tempio della Tailandia

Visitare la Lumbini Development Zone

Poi avete l’imbarazzo della scelta! Infatti, nel parco ci sono moltissimi altri templi da visitare; essi sono stati eretti e finanziati da ognuno dei paesi di fede buddhista. Sono tutti molto belli e sfarzosi, ma io vi consiglierei di visitare soprattutto quello eretto dalla Tailandia, perchè è quello che colpisce sicuramente di più.

Potete anche visitare la Pagoda della Pace nel Mondo, la copia in miniatura di quella che è possibile visitare a Pokahara; c’e anche un museo che racconta la storia del Buddha.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:
Nepal – il nostro itinerario di viaggio
Kathmandu, come organizzare una visita
Volo sull’Himalaya, per vedere l’Everest


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress
error: Content is protected !!