Il Castello di Miramare e il suo fascino asburgico

Castello di Miramare

Il Castello di Miramare è un gioiello di architettura situato a poca distanza da Trieste, circa 8 chilometri. Lo si intravede già percorrendo la litoranea e la sua posizione a picco sul mare, sul promontorio di Grignano, e il suo fascino colpiscono subito.

E’ una delle più importanti attrazioni per coloro che visitano Trieste, e in certe giornate sia il castello che il parco possono essere molto affollati. Vediamo subito come è possibile raggiungerlo.

Come arrivare al Castello di Miramare

Castello di Miramare
Castello di Miramare

Potete arrivarci in autobus dal centro di Trieste: da Piazzale Gioberti prendete la linea 6 per Grignano e scendete dopo 7 fermate. Una volta scesi, dovrete camminare una decina di minuti per raggiungere il castello.

Se invece arrivate in auto, percorrendo l’autostrada A4 dovete uscire al casello di Monfalcone Est. Vale la pena di spendere due parole per quanto riguarda il parcheggio.

Dove parcheggiare

I parcheggi dove potete lasciare la vostra auto durante la visita al castello di Miramare sono tre:
Parcheggio gratuito in Viale Miramare, 90
Grignano Bagni Parcheggio gratuito
Castello di Miramare parking in Viale Miramare

Quest’ultimo è il più problematico dei tre, non solo per le tariffe da pagare, che non sono proprio economiche. La prima ora costa 2 euro, 4 euro se sostate due ore, 7 euro per tre ore. Il prezzo per le ore successive è di ben 4 euro, e vi garantisco che per apprezzare al meglio il castello tre ore sono decisamente poche.

Ma il vero problema è che Viale Miramare è una strada molto stretta, ci passano a malapena due macchine; quindi parcheggiare incastrandosi tra le auto già in sosta è veramente difficile. E soprattutto è complicato uscire dal parcheggio, perchè bisogna fare un sacco di manovre, tenendo conto anche delle auto che sono in transito. Per questo motivo è la soluzione che meno vi consiglio!

Dal luglio 2018, è stata creata un’altra soluzione; si tratta di un parcheggio coperto a pagamento situato all’altezza dell’ultima galleria di Barcola. Il prezzo del parcheggio è lo stesso del parcheggio davanti al castello, a cui è collegato tramite un comodo sottopassaggio.

Giardini del Castello di Miramare
Giardini del Castello di Miramare

Visitare il Castello di Miramare: prezzi del biglietto

Il biglietto di ingresso al Castello di Miramare è di 10 euro per gli adulti; sono previsti degli sconti per i cittadini dell’Unione Europea con un’età che va dai 18 ai 25 anni e per i gruppi. In questo caso, è necessario prenotare in anticipo sul sito ufficiale del castello.

L’ingresso è gratuito per i ragazzi con un’età inferiore ai 18 anni; gli under 12 devono essere necessariamente accompagnati da un adulto.

Inoltre, il castello ospita spesso delle mostre o eventi, per tenervi aggiornati su tutte le iniziative consultate il sito ufficiale.

La storia romantica del Castello di Miramare

La costruzione del castello fu voluta da Massimiliano d’Austria, come residenza per se e la moglie Carlotta del Belgio. La scelta della location fu strategica, in quanto l’Arciduca non voleva vivere lontano da Trieste, ma preferiva non trovarsi nel pieno caos della città.

La costruzione di questa prestigiosa dimora durò ben quattro anni, dal 1856 al 1860; in realtà i lavori avrebbero potuto durare molto di più, in quanto il progetto iniziale prevedeva un piano in più, ma lo stesso Arciduca preferì eliminarlo per motivi di tempo e per non appesantire la struttura.

La storia del castello è legata alla triste sorte dei suoi proprietari e ai personaggi illustri che vi soggiornarono.

Parco del Castello
Parco del Castello di Miramare

Massimiliano d’Austria era un appassionato botanico e compì vari viaggi verso il Sud America per catalogare alcune piante che avrebbe voluto trapiantare nel giardino del castello. Purtroppo, durante un viaggio in Messico con la consorte, egli fu ucciso tramite fucilazione.

Sua moglie Carlotta, invece, riuscì a fuggire e a tornare a Miramare. Si dice però che ella perse completamente il lume della ragione; continuò a vivere nel castello fino al suo ritorno in Belgio.

Probabilmente il personaggio più celebre che abbia soggiornato nel Castello di Miramare fu la Principessa Elisabetta d’Asburgo, la famosa e amata Sissi. Ella adorava questa residenza per la sua posizione sul mare e per la vista che essa offre. Fu ospite del castello per almeno tre volte, di cui almeno una in visita ufficiale, ma più spesso in visita privata per rilassarsi e dimenticare gli obblighi di corte che Vienna le imponeva.

Amedeo Duca d’Aosta e le modifiche al castello

Interno del Castello
Interno del Castello

Nel 1930 il castello divenne la residenza del Duca Amedeo d’Aosta di Savoia. Fu in questo periodo che una parte del castello subì una ristrutturazione intesa ad aumentarne le comodità e la praticità.

Alcuni degli arredi originali vennero sostituiti con altri più sobri, ma più funzionali; vennero installati due ascensori, un sistema di illuminazione e di acqua corrente, nonchè una linea telefonica e il riscaldamento centralizzato.

Ad oggi è possibile visitare gli appartamenti destinati al Duca, che vi soggiornò fino al 1943, anche se non maniera continuativa.

Cosa vedere al Castello di Miramare

Il Castello

Il castello riunisce molti stili architettonici, a partire dal gotico, al medievale al rinascimentale. Questa sapiente fusione, oltre alla posizione strategica sul mare, ne fa un capolavoro ammirato da tutti.

Anche gli interni sono particolarmente fastosi; gli arredi sono quelli originali, molto ben conservati. Al pianoterra si trovano gli appartamenti privati di Massimiliano e della sua consorte. Pur essendo molto belli e curati, non raggiungono lo splendore delle sale del primo piano, quelle di rappresentanza.

Queste sono state costruite ed arredate per impressionare i visitatori e bisogna dire che l’obiettivo è stato assolutamente centrato; chi entra in queste sale ne rimane veramente colpito.

Camera da letto
Camera da letto

Il parco

Se il Castello di Miramare è un’opera spettacolare, ancora di più lo è il suo parco. A prescindere dalla sua enorme estensione, che si aggira attorno a 22 ettari di superficie, esso toglie il fiato per la varietà delle piante che esso ospita.

Massimiliano voleva che il parco fosse una zona sperimentale di acclimatamento di piante rare; per questo motivo, la sua realizzazione richiese l’impiego di molte risorse. Sotto la saggia direzione di Carl Junker, molti vivaisti lavorarono al progetto.

Un consiglio: mentre vi aggirate tra i viali del parco e ne apprezzate la bellezza, non dimenticate di ammirare le sculture disseminate al suo interno, le serre, il Lago dei Cigni con la sua “casetta svizzera”, la Cappella di San Canciano.

Le scuderie

Fu sempre Carl Junker che si occupò della realizzazione delle scuderie. Esse sono situate più o meno all’ingresso del castello.

Il loro utilizzo principale fu quello di ospitare i cavalli, ma durante le due guerre furono utilizzate come alloggio dai Duchi di Aosta. Oggi, ospita le mostre temporanee.

Il Castelletto

E infine, parliamo del Castelletto. Si tratta di un edificio situato all’interno del parco. Il suo nome deriva dalla sua somiglianza con il Castello principale.

Massimiliano e Carlotta vi abitavano di tanto in tanto; la posizione del Castelletto, infatti, offre un panorama eccezionale sul porticciolo. Fu proprio qui che Carlotta mostrò i primi segni di squilibrio mentale e fu curata.

A partire dal 1930, il Duca d’Aosta ne fece un museo dove il pubblico può ammirare tutti gli arredi che Amedeo non volle nei propri appartamenti nel Castello.

La leggenda del Castello di Miramare

Il Castelletto
Il Castelletto

Come ogni castello che si rispetti, anche il Castello di Miramare ha la sua leggenda e naturalmente riguarda un fantasma.

Si dice che lo spirito di Massimiliano d’Austria si aggiri per le sale del castello e nei viali dello splendido giardino; questo perchè il poverino ha potuto godere ben poco della spettacolare location dell’edificio da lui voluto quando era vivo.

Vogliamo crederci? Io personalmente sono abbastanza scettica, ma si sa che una leggenda di questo tipo sicuramente aggiunge fascino ad un palazzo che di per se è già bellissimo!

Se sei appassionato di castelli, potrebbero interessarti anche questi articoli:
Il Castello di Predjama, la visita e la storia
Quali sono i più bei Castelli della Loira da visitare
Castello di Neuschwanstein, il castello delle fiabe


30 Comments to Il Castello di Miramare e il suo fascino asburgico

  1. Veronica ha detto:

    Sono sempre rimasta affascinata dalle leggende attorno a luoghi così fastosi. Ho sentito parlare del castello di Miramare solo da qualche anno ma è già sulla mia bucket list tutta italiana. I giardini poi devono essere uno spettacolo in primavera.

    • Teresa ha detto:

      Ho visitato il Castello varie volte e posso assicurarti che ha il suo fascino anche d’inverno; ovviamente la primavera e l’estate sono veramente il top!

  2. Giulia ha detto:

    Molto bello, ci sono state qualche anno fa ma ci tornerei volentieri. In generale amo Trieste e tutta quella zona, il castello è la ciliegina sulla torta direi 🙂

    • Teresa ha detto:

      Hai ragione, tutta la zona intorno a Trieste è molto bella e ci sono tante cose da vedere. Però per me il castello di Miramare è proprio il top!

  3. Sara Slovely.eu ha detto:

    Che belle foto del “nostro” castello! Quando andavo all’università a Trieste dopo le lezioni mi fermavo spesso nel suo parco. Ma non sapevo del nuovo parcheggio! Pensa te, sono della zona, ma l’ho scoperto solo leggendo il tuo articolo! 🙂

    • Teresa ha detto:

      Sono contenta di sapere che ti ho dato delle nuove informazioni utili; e sono un pò invidiosa per il fatto che tu abbia potuto esplorare il parco del castello a tuo piacimento!

  4. Claudia ha detto:

    L’inverno scorso avevo in programma una gita a Trieste e il Castello di Miramare sarebbe stato sicuramente tra i posti che avrei voluto vedere. Purtroppo è stato tutzo rimandato ma spero a presto!

    • Teresa ha detto:

      E’ un peccato che tu abbia dovuto annullare tutto, ma sono sicura che entro la primavera ci si potrà muovere in Italia, così potrai realizzare il tuo progetto.

  5. Roberta ha detto:

    Che meraviglia, visitato quando ero alle Superiori! In effetti, saggia decisione quella di creare un’abitazione vicina alla città ma sufficientemente lontana dal caos. Un esempio da seguire! Non conoscevo la sua storia…

    • Teresa ha detto:

      Il Castello è una vera meraviglia, e la sua location è decisamente un valore aggiunto. La storia di Massimiliano d’Austria e della sua consorte lo rende più romantico e affascinante.

  6. Valentina ha detto:

    Non sono ancora riuscita a visitare Trieste e questo suo iconico castello! Dovrò recuperare il prima possibile! La sua posizione è davvero spettacolare, e mi ispirano molto anche i suoi giardini!

    • Teresa ha detto:

      E’ davvero un peccato che tu non sia riuscita a vedere Trieste, perchè è una bellissima città; a parte il Castello di Miramare, ci sono un sacco di cose da fare e da vedere.

  7. Elena ha detto:

    Sono sempre attratta dagli articoli che parlano di castelli, soprattutto se sono belli come questo. Dalla descrizione e dalle foto, mi piace molto sia il giardino sia gli interni. Il mobilio antico e originale di quell’epoca dà un valore aggiunto al castello.

    • Teresa ha detto:

      Io adoro ogni tipo di castello, da quelli diroccati e quelli più recenti. Ma come dici tu, se sono arredati con mobili pregiati, li apprezzo di più!

  8. Arianna ha detto:

    Non conoscevo questo castello e mi sembra molto bello, ha un fascino incredibile anche per la posizione, trarrò spunto per gite future!

    • Teresa ha detto:

      Mi meraviglia che tu non conosca il Castello di Miramare perchè è una delle attrazioni più famose di tutta Italia; se appena hai la possibilità di andarci, fallo, non te ne pentirai!

  9. valeria ha detto:

    Il Castello di Miramare è una delle mete che mi riprometto di visitare ogni volta che vado in Friuli (e ci vado spesso). Credo che l’unico modo per visitarlo sia fermarsi a Trieste per qualche giorno, abbinando la visita ala città 🙂

    • Teresa ha detto:

      Si, in effetti due o tre giorni a Trieste sono la scelta migliore; ti ci vuole quasi una giornata per visitare il Castello e poi a Trieste ci sono tante altre belle cose da vedere!

  10. Eliana ha detto:

    Io teoricamente il 4 di dicembre dovrei partire per Trieste… Ci riuscirò? Pensavo di visitare il castello in questa occasione ma ahimè la vedo grigissima!!

    • Teresa ha detto:

      Anche io la vedo grigia; siamo in un periodo di grandi incertezze, quindi io non sto programmando niente fino a che la situazione non comincerà a chiarirsi. Comunque, in bocca al lupo, fammi sapere!

  11. paola ha detto:

    Ci sono stata! È un luogo molto romantico e ben conservato. Oltre all’interesse storico e architettonico del castello, è molto suggestivo, così elegantemente affacciato sul mare. Davvero da vedere.

    • Teresa ha detto:

      A questo castello non manca nulla: la posizione, l’eleganza della struttura, il parco magnifico, le leggende, il romanticismo. Assolutamente da visitare!

  12. Ilaria ha detto:

    Questo castello mi ha sempre affascinato ma non avevo mai visto gli interni! Molto interessante il vostro post!

    • Teresa ha detto:

      Grazie mille, sono contenta che tu abbia trovato il mio articolo interessante. E ti auguro di visitare il castello anche all’interno, prima o poi!

  13. Bellissimo il castello, bellissimi i giardini e spettacolare la posizione. Chissà come deve essere vivere in un posto del genere: gli interni forse sono un po’ eccessivi, però quel giardino mi piace da morire.
    Non conoscevo la storia di Massimiliano d’Austria e di Carlotta, e la storia del fantasma ci sta assolutamente, come in tanti castelli. Tendenzialmente non ci credo, però poi mi faccio sempre prendere dall’atmosfera e mi lascio impressionare molto facilmente!

    • Teresa ha detto:

      Neanche io credo alle storie di fantasmi, ma ogni castello che si rispetti ne vanta almeno uno. In ogni caso, Miramare va visitato almeno una volta nella vita!

  14. Ho visto molte foto su Instagram di questo meraviglioso castello, e il vostro articolo non ha fatto altro che aumentare la mia voglia di vederlo dal vivo. Bellissimo!

    • Teresa ha detto:

      Vacci appena puoi, visitare il castello di Miramare è come tornare indietro nel tempo in una romantica favola. Tra i tanti castelli che ho visitato è il mio preferito!

  15. Michela A. ha detto:

    Ahimè non sono ancora riuscita a visitare il Castello di Miramare, perchè ogni volta che mi trovavo nei paraggi c’era sempre un’infinità di persone e pure parcheggiare era difficile. Però ogni volta che lo vedo, rimango stupita dalla sua bellezza. Spero di poterlo visitare al più presto!

    • Teresa ha detto:

      E’ vero, parcheggiare è sempre un pò complicato; però avrai letto nell’articolo che adesso hanno aperto un nuovo parcheggio, quindi forse le cose diventeranno più semplici. Ma io ci tornerei tanto volentieri, malgrado il problema del parcheggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress