Castelli della Loira

I castelli della Loira sono situati nella parte centrale della Francia, e più precisamente nella Valle della Loira.

La loro costruzione iniziò intorno al X secolo, quando i monarchi e l’aristocrazia francese decisero di costruire le loro dimore estive in questa area.

Sfortunatamente, la Rivoluzione Francese vide la distruzione ed il saccheggio di molti questi castelli, anche se alcuni furono successivamente ristrutturati.

Castelli della Loira Chambord
Chambord

Proprio a causa della loro presenza l’Unesco ha dichiarato questa valle Patrimonio dell’Umanità, dove si contano ben 300 castelli.

Qui di seguito trovate alcune informazioni utili sui castelli che i nonni Avventura hanno visitato: Chambord e Chenonceau (sicuramente i più famosi), Villandry e Cheverny.

Castelli della Loira: Chambord

Il Castello di Chambord dista circa due in macchina da Parigi, ed è a solo 15 chilometri di distanza dalla città di Blois.

Castelli della Loira Chambord
Chambord

Se pensate di raggiungerlo in treno, dovete partire dalla Stazione di Austerlitz e scendere a Blois; nel periodo estivo troverete una navetta che vi porterà direttamente al castello

E’ aperto tutto l’anno, tranne che a Natale, Capodanno e l’ultimo lunedì di novembre. Il biglietto di ingresso normale costa 14.50 euro, il ridotto costa invece 12 euro.

Per altre informazioni pratiche visita il sito ufficiale; per acquistare il biglietto on line clicca qui

Panorama dal Castello di Chambord
Panorama dal Castello di Chambord

Si tratta del castello più prestigioso e il più vasto tra tutti i castelli della zona. Il re Francesco I ne volle la costruzione come padiglione di caccia.

La sua architettura risente ampiamente dell’influenza dello stile di Leonardo da Vinci. Infatti, fu lui che si incaricò della progettazione del maestoso edificio, inoltre egli soggiornò spesso nel castello anche dopo la fine della sua costruzione.

Quello che colpisce di Chambord è la sua imponente e compatta struttura dall’esterno, mentre all’interno sono le sue scalinate enormi, le sue torri e le vaste sale che vi affascineranno.

Chambord Scala interna
Chambord Scala interna

A proposito delle sale, molte di esse sono completamente spoglie e prive di arredi; niente mobili, tappeti o tendaggi. Ma malgrado questo mantiene inalterata la sua regalità!

Assolutamente non potete perdere una visita ai giardini, anche questi progettati e disegnati da Leonardo da Vinci. Coprono ben sei ettari e sono curati in tutti i dettagli.

Castelli della Loira: Chenonceau

Castelli della Loira Castello di Chenonceau
Castello di Chenonceau

Potete raggiungerlo in auto con l’autostrada A10; se scegliete in treno, dovrete scendere alla stazione che è proprio davanti al castello. Qui fermano tutti i TGV provenienti da Parigi.

Il biglietto d’ingresso costa 12,50 euro se lo visitate da soli, oppure 17,50 se decidete di prendere l’audioguida.

Potete acquistare il vostro biglietto on line cliccando qui

A mio avviso è il castello più bello e più romantico tra tutti. Non per niente sembra che sia il castello più visitato di Francia dopo quello di Versailles.

Giardini del Castello di Chenonceau
Giardini del Castello di Chenonceau

Una parte dell’edificio è stato costruito sul fiume Cher, offrendo un colpo d’occhio unico anche a distanza.

Viene anche chiamato il “castello delle Dame“, poichè nel corso degli anni esso fu abitato e gestito da dame famose come Diana di Poitiers, l’amante ufficiale del re Enrico II di Francia, e Caterina dei Medici, moglie dello stesso monarca.

Il castello venne donato dal re alla sua amante, ma alla morte di lui la vedova e reggente fece di tutto per impossessarsi di questa reale dimora.

Chenonceau Camera da letto
Chenonceau Camera da letto

Le splendide sale sono estremamente attraenti e, al contrario di quelle di Chambord, offrono al visitatore eleganti e curatissimi arredi.

Anche le cucine sembrano ancora funzionanti, con le pentole di rame appese ai muri e tutti gli utensili che, all’epoca, erano indispensabili in una cucina reale.

Non dimenticate che all’interno del Castello di Chenonceau è categoricamente vietato scattare foto!

Infine, fate un giro nei giardini. Anche in questo caso sono estremamente belli e curati, con le loro coloratissime simmetrie.

Le cucine di Chenonceau
Le cucine di Chenonceau

Castello di Villandry

Raggiungete il Castello di Villandry da Parigi con l’autostrada A10 prendendo l’uscita 24.

Arrivarci in treno non è particolarmente comodo poichè la tenuta si trova a circa 20 minuti in auto dalle stazioni più vicine, cioè Tours o Saint-Pierre-des-Corps. Considerate quindi la possibilità di prendere un taxi o di noleggiare una bicicletta.

Potete acquistare due tipi di biglietto: il primo comprende solo la visita dei giardini e costa 7 euro; il secondo comprende sia il castello che i giardini e costa 11 euro.

Castelli della Loira Villandry
Catello di Villandry

Questo è il sito ufficiale dove troverete altre informazioni utili per organizzare la visita e prenotare anche i biglietti on line.

La ragione per cui il Castello di Villandry è diventato particolarmente famoso, insieme ai più celebri Castelli della Loira, sono i suoi giardini. Ce ne sono sei, ma quello che sicuramente colpisce di più per la sua originalità è l’orto-giardino.

Il nome stesso lascia capire di che tipo di giardino si tratta: non fiori e piante decorative ma verdure! Vedrete carote, cavoli e zucche disposti artisticamente a formare poetici disegni e geometrie.

Castello di Villandry Orto-giardino
Castello di Villandry Orto-giardino

A mio avviso, è il motivo più valido per visitare Villandry, in quanto il castello in se stesso non offre niente di più di molti altri.

Il Castello di Cheverny

Potete raggiungere il castello in auto da Parigi, percorrendo l’autostrada A10 e uscendo a Blois.

In treno, dovrete partire dalla Stazione di Austerlitz, scendere a Blois. Da lì, dovrete prendere un taxi che vi porti a destinazione.

Castello di Villandry Interno
Castello di Villandry Interno

Il castello è aperto tutti i giorni dell’anno. Il costo del biglietto normale è di 9,50 euro, ma ci sono delle riduzioni per studenti e i bambini al di sotto dei 7 anni entrano gratuitamente.

Potete trovare altre informazioni sul sito ufficiale.

Il Castello di Cheverny prende il proprio nome dalla famiglia che ne è proprietaria da ben sei secoli. Ha aperto le sue porte al pubblico nel 1922.

Castello di Cheverny
Castello di Cheverny

Esteriormente, ricorda molto il palazzo del Louvre a Parigi, sia pure in dimensioni ridotte. I suoi giardini all’inglese sono molto piacevoli da visitare, ma quello che mi ha colpito particolarmente sono i suoi interni.

Gli arredamenti sono ricchi e fastosi e sono perfettamente conservati; si ha quasi l’illusione di essere ospiti in una dimora ancora abitata.

Cheverny Interno
Cheverny Interno

A Cheverny, esiste un canile che ospita circa un centinaio di cani da caccia. Se visitate il castello nel periodo estivo, potrete assistere ad uno spettacolo assolutamente singolare.

Il proprietario del castello sfama personalmente tutti i suoi segugi; è incredibile il fatto che i cani vivano tutti insieme in perfetta tranquillità e non si azzuffino per nessun motivo, neanche per il cibo.

Castelli della Loira Castello di Cheverny Canile
Castello di Cheverny Canile

Quasi tutti i Castelli della Loira organizzano degli eventi e degli spettacoli, soprattutto durante la stagione estiva. Sarebbe bene consultare i loro siti ufficiali per conoscere le date di queste iniziative.

Potrebbe interessarti anche questo articolo:
Camargue, il paradiso dietro l’angolo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress
error: Content is protected !!