Cosa vedere a Luxor

osa vedere a Luxor

Vedere Luxor e i suoi templi è il clou di qualunque viaggio in Egitto. Si tratta, infatti, di una città molto ricca di attrazioni; per tutti gli appassionati di storia dell’Egitto, è senza dubbio il luogo più famoso insieme alle Piramidi di Giza.

Luxor è situata sulla riva orientale del Nilo, e sorge su quella che un tempo era la capitale dello stato, Tebe. Era considerata come una città sacra, probabilmente proprio a causa della presenza di molti templi. Oggi, Luxor è una della due tappe fondamentali delle crociere sul Nilo: le motonavi partono da Luxor e raggiungono Assuan, o viceversa.

Per questo motivo, sarebbe opportuno prendersi il proprio tempo per visitare tutte le attrazioni con calma. Se mi chiedete quanti giorni si dovrebbero dedicare per vedere i templi di Luxor, la risposta è che ci vogliono almeno due giorni; se poi intendete effettuare anche l’escursione ad Abu Simbel, allora calcolate tre giorni pieni.

Cosa vedere a Luxor
Tempio di Karnak

Cerchi una crociera sul Nilo? clicca qui per un idea…

Cosa vedere a Luxor

Le due più importanti attrazioni sono situate proprio all’interno della città di Luxor; si tratta del tempio di Karnak e del tempio di Luxor.

Sull’altra riva del fiume, invece, si trovano la famosissima Valle dei Re, la Valle delle Regine, il tempio di Hatshepsut e i Colossi di Memnon.

Tempio di Karnak

Colonne al Tempio di Karnak
Colonne al Tempio di Karnak

Probabilmente è il tempio più famoso di tutto l’Egitto; ad accrescere la sua celebrità ha senza dubbio contribuito il famoso film tratto dal libro di Agatha Christie “Assassinio sul Nilo” (se non lo avete visto, fatelo subito, perchè è un vero capolavoro!).

E’ veramente un posto suggestivo, enorme al punto da coprire una estensione di circa 2 chilometri quadrati. Non per niente è incluso nella lista dei Patrimoni Mondiali dell’Umanità dell’Unesco ed è considerato come il più vasto monumento di tutto l’Egitto.

Vedere il Tempio di Karnak a Luxor richiede molte ore, ed è consigliabile visitarlo con una guida che ve ne faccia apprezzare la struttura e vi racconti la storia.

Le due cose che mi sono rimaste negli occhi sono le enormi colonne e la fila di piccole sfingi che vi accoglie all’ingresso del tempio.

Il tempio fu costruito per adorare il dio Amon, sua moglie Mut e il loro figlio Khons. Il tempio di Karnak non ha svolto solo una funzione religiosa, ma anche di centro amministrativo e sede per i faraoni.

Scarabeo al Tempio di Karnak
Scarabeo al Tempio di Karnak

Tempio di Luxor

A poca distanza dal Tempio di Karnak, troverete l’altro tempio che dovete assolutamente vedere a Luxor e che prende il nome della città: il Tempio di Luxor, appunto!

Una delle cose che rendono affascinante questo tempio è la sua collocazione: si affaccia sulla riva destra del Nilo e, vista la sua imponenza, è possibile ammirarlo anche dal fiume.

E’ grazie a questo tempio che Luxor si è guadagnata la definizione di “museo a cielo aperto“. La costruzione iniziò per volontà di Amenhotep III, ma fu il faraone Ramses II che ampliò il tempio lasciando tracce significative del suo potere.

a vedere a Luxor
Testa di Ramses II

Infatti, all’ingresso troverete una statua enorme che lo raffigura; del resto, sappiamo già che questo faraone, lo stesso che ha voluto la costruzione di Abu Simbel, era un megalomane!

Anche questo tempio, troverete una serie di sfingi collocate in quello che, appunto, viene chiamato “viale delle sfingi“; come il Tempio di Karnak, la visita dovrebbe essere fatta in compagnia di una guida e richiede almeno una mezza giornata.

Una curiosità: uno dei due grandi obelischi che un tempo erano ospitati qui, si trova adesso a Parigi in Piazza della Concordia.

Stai cercando escursioni per visitare Luxor con guida in italiano? Il nostro consiglio: CIVITATIS

Cosa vedere nei pressi di Luxor

Attraversando il Nilo, magari a bordo di una tipica feluca, raggiungerete la riva ovest: essa offre attrazioni e monumenti suggestivi quanto quelli di cui abbiamo già parlato.

La Valle dei Re

Valle dei Re
Valle dei Re

Proprio nel cuore del deserto, troverete la famosissima Valle dei Re. Si tratta di una importantissima necropoli, è proprio qui che venivano sepolti i faraoni ed altri importanti personaggi della famiglia reale.

Le tombe ospitate dalla necropoli sono una sessantina; la loro dimensione varia a seconda dell’importanza della persona la cui salma era sepolta. Anche gli arredi e le decorazioni cambiano; ci sono quelle più semplici e quelle con decorazioni più fastose.

Quando la necropoli venne scoperta, la maggior parte delle tombe era stata violata e depredata dai razziatori del deserto; solo quella di Tutankamon era intatta e tutte le ricchezze contenute nella sua tomba vennero spostate al Museo del Cairo.

La leggenda narra che i ladri non riuscirono a violare la tomba del Faraone a causa della famosa maledizione che li colpì uno dopo l’altro. In effetti, la fama di Tutankamon è dovuta essenzialmente a questo, visto che salì al potere giovanissimo e regnò per un periodo molto breve.

Una volta giunti alla Valle dei Re, potrete visitare tre tombe a vostra scelta, ma se intendete vedere quella di Tutankamon dovrete pagare un supplemento a parte. Ricordate che all’interno delle tombe è rigorosamente vietato scattare foto, sia con il flash che senza.

La Valle delle Regine

A poca distanza, troverete un’altra valle e un’altra necropoli: questa volta si tratta della Valle delle Regine. Il nome spiega già di cosa si tratta: è il luogo di sepoltura delle consorti reali.

La tomba più importante e fastosa è quella di Nefertari, la moglie preferita di Ramses II. Purtroppo non è sempre visitabile; in certi periodi è chiusa al pubblico per evitare che troppa umidità penetri al suo interno.

Cosa vedere nei pressi di Luxor: il Tempio di Hatshepsut

Il tempio di Hatshepsut
Il tempio di Hatshepsut

A proposito di regine, Hatshepsut è una delle più famose donne della storia egizia. Fu una delle due donne a detenere il potere e a ricoprire la carica di Faraone: in parole povere, una donna con gli attributi 🙂

Durante il suo regno, la produzione di statue raffiguranti questa regina fu incredibilmente alta; si dice infatti che ogni museo egizio del mondo possa vantare almeno una statua di Hatshepsut, se non di più!

Il tempio che porta il suo nome è situato nel complesso di Deir el Bahari, proprio nelle vicinanze della valle dei re. E’ un tempio molto particolare a causa della sua struttura, così diversa da quella di tutti gli altri templi di cui abbiamo parlato fino ad ora.

Il tempio è stato sottoposto a vari restauri per rimediare ai danni che il tempo e gli agenti atmosferici hanno provocato nel corso dei secoli.

I Colossi di Memnon

Queste due gigantesche statue sono la rappresentazione del Faraone Amenhotep III. E non scherzo nel definirle gigantesche: ognuna è alta 18 metri e il loro peso si aggira sulle 300 tonnellate.

In origine le due statue erano poste a guardia del tempio dedicato a Amenhotep III, del quale non resta ormai più nulla. Sono state costruite con blocchi di arenaria provenienti dalle cave del Cairo e quindi trasportate fino a Luxor. Una bella impresa!

Cosa vedere a Luxor
Colossi di Memnon

Anche queste due statue hanno la loro leggenda! Si dice che, in alcune occasioni, le statue emettano un suono simile ad un lamento; in realtà la spiegazione è molto meno misteriosa e poetica.

Le due statue, infatti, erano state gravemente danneggiate da un terremoto, e il suono è prodotto dal vento che si insinua tra le crepe che si sono formate tra i blocchi di arenaria.

Leggenda o no, sono comunque un monumento davvero impressionante.

Altre attrazioni da vedere a Luxor

E se ancora non siete stanchi dopo aver visto le principali attrazioni di Luxor, ecco alcune altre cose da vedere. Si tratta di monumenti che in generale il grande turismo di massa esclude dal proprio itinerario, la maggior parte delle volte per mancanza di tempo. Ma alcuni di essi meritano una visita, sia pure breve.

Il tempio di Ramesseum

Questo tempio fu costruito da Ramses II (ancora lui!) e si trova sulla riva sinistra del Nilo, a nord dei colossi di Memnon. Si tratta di un complesso enorme, si stima che all’epoca della sua costruzione coprisse un’area pari a 10 ettari.

Purtroppo, il tempo ha distrutto buona parte di questo sito, e solo una piccola parte rimane ancora per poter essere visitata.

Il museo della mummificazione e il museo di Luxor

Questo museo non è certo grande ed importante come quello del Cairo; ma è molto interessante visitare la parte dedicata alle tecniche utilizzate in passato per la mummificazione. In esposizione ci sono anche delle mummie; la visita dura davvero poco, diciamo circa una mezz’ora.

Il tempio di Seti I

Il tempio fu costruito da Seti I, da cui prende il nome, per onorare il dio Amun-Ra. Le maggiori attrazioni del tempio sono i grandi cortili e le sfingi che sorvegliano l’ingresso.

Sfingi
Sfingi

Consigli per visitare i Templi di Luxor

Ecco alcuni consigli pratici per visitare i templi di Luxor:


– Le temperature in Egitto possono essere davvero elevate, pertanto se possibile cercate di evitare le ore centrali della giornata, quando il caldo è davvero feroce.


– Portatevi un cappello, l’ombra all’interno dei templi è davvero poca; e se ne trovate, dovrete dividerla con altri turisti sudati e affannati.


– Di solito, durante la visita ai templi, vi verrà fornita dell’acqua; portate comunque con voi una borraccia o una bottiglia supplementare, perchè il caldo è talmente intenso che l’acqua non basta mai!


– Se avete la pelle delicata, portatevi anche della crema solare con un elevato fattore di protezione, altrimenti la sera sarete più rossi di un pomodoro.

Tempio di Karnak
Tempio di Karnak


Attenti alle truffe! Proprio davanti ai templi di Karnak e Luxor, troverete uomini e donne del luogo che vi chiederanno di cambiare monete da 1 o 2 euro con banconote. La fregatura sta nel fatto che alcune monete egiziane sono molto simili alle nostre, quindi rischiate di dare una banconota da 10 euro in cambio di una cifra inferiore.


– Arrivando alla Valle dei Re, attraverserete un’area piena di bancarelle; e soprattutto ci saranno un sacco di venditori che cercheranno di attirare la vostra attenzione anche con metodi abbastanza pesanti, strattonandovi e cercando di fermarvi. Ignorateli e tirate dritto. Stesso discorso per i bambini che vi chiederanno di dar loro dei soldi.

Per ogni altra informazione, potete consultare il sito ufficiale di Luxor.


26 Comments to Cosa vedere a Luxor

  1. Ilenia ha detto:

    Mi hai veramente emozionato: è il mio sogno fare un itinerario simile in Egitto. Ho sempre pensato che vedere tutti questi siti era impossibile invece anche con l’idea della crociera sul Nilo forse si ha un’ampia panoramica. Magari un giorno mi farò questo regalo

    • Teresa ha detto:

      La crociera sul Nilo è molto diversa dalle classiche crociere; ma è un ottimo modo per spostarsi da un sito archeologico ad un altro rilassandosi e godendosi lo spettacolo del Nilo. Da provare assolutamente!

  2. Maria Grazia ha detto:

    Quest’anno per Natale tra le varie mete avevamo in mente proprio l’Egitto e Luxor sarebbe stata una tappa irrinunciabile… Spero che potremo andarci presto!

    • Teresa ha detto:

      Io sono abbastanza ottimista e spero che entro l’estate saremo di nuovo liberi di viaggiare; certo che l’Egitto in estate è un pò troppo calda come destinazione!

  3. michela ha detto:

    Non sono mai stata in Egitto ed è sempre stato un posto particolare che ho sempre voluto visitare.
    Ho sempre amato l’Egitto tanto da fare une same in egittologia all’università!

    • Teresa ha detto:

      Hai fatto addirittura un esame? Allora sei una esperta; e proprio per questo motivo devi riuscire a vistare l’Egitto appena possibile!

  4. Sara Slovely.eu ha detto:

    Luxor, un viaggio che ho sempre rimandato e che ora chissà quando sarà possibile fare… Mi consolo leggendo il tuo articolo (che spero mi servirà!) e guardando le tue belle foto.

    • Teresa ha detto:

      Io mi auguro che la situazione della pandemia arrivi presto ad una svolta e si possa ricominciare a viaggiare. Comunque, l’Egitto non scappa, appena puoi vallo a visitare!

  5. Elena ha detto:

    Sono stata a Sharm El Sheik diversi anni fa e dovevo anche visitare Luxor, ma alla fine abbiamo optato per un’altra escursione più vicina. In ogni caso è una meta che vorrei tanto visitare, sicuramente prenderò in considerazione i vostri preziosi consigli.

    • Teresa ha detto:

      La nostra prima visita a Luxor è stata proprio una escursione da Marsa Alam; senza nulla togliere alla bellezza del posto, è stata una faticata terribile!

  6. Valentina ha detto:

    Non sono mai stata in Egitto ma ogni volta che vedo delle foto sogno di poterci andare presto! Luxor sarebbe una tappa imperdibile e fondamentale di un tour in Egitto, già solo a leggere il tuo articolo riesco a sentire la storia di questi luoghi

    • Teresa ha detto:

      L’Egitto è il sogno di tutti i viaggiatori, perchè offre storia, cultura, tradizioni, mare bellissimo. Un posto davvero incredibile!

  7. paola ha detto:

    Mi sono innamorata di Luxor guardando il film “Assassinio sul Nilo” (ovviamente la primissima edizione!). Da allora è diventato il mio sogno nel cassetto. Sono stata in Egitto ma non sono riuscita ad arrivarci per un problema di troppo calore e quindi non avrei potuto visitare tutto come avrei voluto. Il mio sogno da sempre è una semplice crociera sul Nilo: prima o poi riuscirò a farla!

    • Teresa ha detto:

      Penso che il film tratto dal libro di Agatha Christie sia stata una fonte di ispirazione per tutti noi viaggiatori; anche io ho cominciato a sognare Luxor dopo aver visto quel film, e sono contenta di aver realizzato il mio sogno!

  8. Mariarita ha detto:

    Purtroppo l’Egitto mi manca, ma in un certo senso ne sono quasi esperta grazie ai racconti dei miei genitori che, invece, ci sono stati più volte. Luxor è sicuramente uno dei primi siti che visiterei se dovessi prenotare per l’Egitto più in là, e sono curiosa di udire il famoso “lamento”! Chissà…

    • Teresa ha detto:

      Dai, che per la fine della pandemia ti prenoti un bel tour in Egitto, così potrai finalmente vedere tutte le cose di cui hai solo sentito parlare. E se senti il lamento, fammelo sapere, perchè io non l’ho sentito!

  9. Annalisa Trevaligie-Travelblog ha detto:

    Il mio sogno di bambina erano le piramidi egizie, e tutto quello che vi ruotava intorno. Ho accatastato centinaia di libri, tra leggende e storiografie a riguardo. Ma ancora non ho trovato il momento giusto per andare di persona a veder Luxor e i dintorni.

    • Teresa ha detto:

      Tranquilla, tanto l’Egitto con i suoi meravigliosi monumenti sicuramente non scappano. Vedrai che, appena finita la pandemia, avrai l’opportunità di visitare questo splendido paese.

  10. ANTONELLA ha detto:

    Mi è piaciuta molto la tua descrizione di questo sito, precisa e molto fluida mi sembrava di leggere un romanzo. Quando ero ancora piccola ho letto il libro Civiltà sepolte e mi sono fissata che avrei fatto l’archeologa, non sai quante volte ho sognato di visitare la valle dei re e di arrivare al cospetto delle statue giganti di Memnon… poi di viaggi ne ho fatti tanti e a Luxor ancora non sono riuscita ad andarci. Leggendoti ho ricominciato a sognare.

    • Teresa ha detto:

      Anche io sono sempre stata appassionata di civiltà egizia, ma non tanto da pensare di diventare archeologa. Comunque Luxor è un posto che vale davvero la pena di vedere!

  11. Valentina ha detto:

    Non sono mai stata in Egitto, un Paese che mi incuriosisce moltissimo. Avrei dovuto fare qualche anno fa una crociera sul Nilo (il mio sogno), ma poi ho dovuto annullare il viaggio per motivi personali. Non so quando sarà di nuovo possibile tornare a viaggiare e soprattutto quando sarà sicuro viaggiare in terra egiziana, mi auguro molto presto. Tu quando ci sei stata?

    • Teresa ha detto:

      Sono stata in Egitto tre volte, l’ultima volta è stata tre anni fa, quando ho potuto vedere tutti i templi e le costruzioni più importanti. In ogni caso, mi piacerebbe tornare per vedere degli altri siti che sono meno turistici.

  12. Manuela ha detto:

    Sono stata a Luxor ormai 20 anni fa per il mio viaggio di nozze, luogo indimenticabile!

    • Teresa ha detto:

      Io ci sono stata due volte, una volta in escursione da Marsa Alam e una volta con la crociera, ed entrambe le volte mi è piaciuta tantissimo!

  13. Arianna ha detto:

    Hai ragione penso anche io sia il clou di un viaggio nell’antico Egitto così ricca di storia e fascino!

    • Teresa ha detto:

      Vedere Luxor e i suoi templi da vivo è stato molto emozionante, avendola vista tante volte in tv e soprattutto avendola studiata a scuola!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress