Brescello – il paese di Don Camillo e Peppone

Cosa vedere a Brescello

Cosa vedere a Brescello e perchè visitarlo? Ve lo spieghiamo subito!
Si tratta di un minuscolo paese in provincia di Reggio Emilia, che avrebbe potuto rimanere sconosciuto e anonimo se non fosse stato per il grande scrittore Guareschi.

Egli decise di ambientare proprio qui le vicende di Don Camillo e di Peppone, i protagonisti dei suoi famosi libri. Ma soprattutto la fama di Brescello è dovuta ai 5 film che vi furono girati; sono dei classici che ancora oggi vengono regolarmente trasmessi in televisione.

Cosa vedere a Brescello
La Chiesa di Santa Maria Nascente

Avrete intuito da queste poche righe che amo moltissimo le figure del burbero parroco e del rozzo sindaco, perennemente in conflitto tra loro ma in realtà molto legati tra loro da una forte amicizia. E allora, perchè non fare una visita a Brescello?

Come arrivare a Brescello

L’automobile è il mezzo più comodo. Sia che arriviate da Milano che da Bologna, sull’autostrada A1 troverete il casello Terre di Canossa – Campegine dove dovrete uscire, e poi dovete proseguire per Mantova – Poviglio.

Il modo più pratico per arrivare in treno è di partire dalla stazione di Parma, che dista appena una ventina di chilometri, anche perchè questa soluzione vi offre anche la possibilità, arrivando a Brescello, di vedere la stazione, una delle location dove sono state girate alcune scene del film.

Se optate per il pullman, ci sono due linee di autobus che vi porteranno da Parma fino a destinazione; sono la Tper e la Apam. Sui rispettivi siti trovate tutte le informazioni relative agli orari e ai prezzi.

La statua di Don Camillo
La statua di Don Camillo

Cosa vedere a Brescello: Don Camillo e Peppone

I due personaggi, interpretati rispettivamente dall’attore francese Fernandel e dall’italiano Gino Cervi, sono due figure immortali sia della letteratura che della filmografia italiana.

Don Camillo è un agguerrito parroco di campagna, che parla con il grande crocefisso che adorna la sua chiesa ricevendo risposta da Dio, perennemente in lotta contro Peppone; questi è il sindaco del paese, fervente comunista e leader del suo partito.

Il periodo è quello del secondo dopoguerra, quando l’Italia risentiva ancora delle conseguenze del conflitto e della resistenza. Don Camillo rappresenta la tradizione cattolica, Peppone la voglia di rinnovamento.

Ma quello che è particolarmente avvincente è il legame di amicizia tra i due; malgrado la diversità di vedute, le liti e in qualche caso le risse, il rapporto è quasi di complicità. Ognuno dei due è sempre pronto ad aiutare l’altro, pur non ammettendolo.

Se non avete visto i film, fatelo; sono sicura che li troverete coinvolgenti.

Cosa vedere a Brescello

Cosa vedere a Brescello
Il crocifisso di Don Camillo

La chiesa

Ed eccoci arrivati nel paese di Don Camillo e di Peppone. Cosa vedere a Brescello? Ma innanzitutto la chiesa di Don Camillo, situata in Piazza Matteotti. Si tratta della Chiesa di Santa Maria Nascente. Dal vero sembra essere più piccola di come la si vede nei film e lo stesso si può dire della piazza.

La chiesa era un edificio medievale, ricostruita intorno agli anni dal 1829 e 1837, poichè era diventata troppo piccola per ospitare i fedeli del paese. Al suo interno si possono ammirare tre navate, tele, candelabri antichi e soprattutto il crocifisso in legno costruito da Bruno Avesani con il quale Don Camillo conversava.

Cosa vedere a Brescello
La campana

Le statue di Don Camillo e di Peppone

Nella piazza, troverete due statue di bronzo in grandezza naturale; esse sono dedicate ai due protagonisti dei film. Quella di Don Camillo è situata proprio davanti alla chiesa, mentre quella di Peppone è davanti al municipio.

Proprio nel centro della piazza, questa volta collocata su un basamento di marmo, vedrete la statua dedicata a Ercole del Sansovino, chiamato “Ercole Benefattore” dagli abitanti di Brescello.

Cosa vedere a Brescello
Casa del Popolo

La campana e la Casa del Popolo

Percorrendo una delle strade laterali, Via Giglioli, ci si imbatte in una enorme campana (senza batacchio e di cartapesta) che Peppone aveva acquistato nel film “Don Camillo, monsignore ma non troppo”, mentre in un’altro viale si può ammirare la “Casa del Popolo” la cui costruzione fu voluta sempre da Peppone; peccato che sia in ristrutturazione già da diversi anni!

Carro armato
Carro armato

Il Museo

L’edificio che ospita il museo di Don Camillo e di Peppone si trova in Piazza Mingozzi. Si tratta dell’antico Monastero di San Benedetto, che nel corso degli anni ha subito delle ristrutturazioni ed è stato convertito in ospedale e successivamente in Centro Culturale. Il biglietto costa 6 euro per gli adulti e 4 per i ragazzi. Sono previsti anche riduzioni per gruppi e anziani.

Qui si possono ammirare oggetti utilizzati durante la realizzazione del film, tra questi spicca un carro armato, che sicuramente ricorderete di aver visto in uno dei film.

Cosa vedere nei dintorni di Brescello: la Madonnina del Borghetto

Madonnina del Borghetto
Madonnina del Borghetto

Uscendo dal paese, potete vedere la cappelletta della Madonnina del Borghetto che tanti problemi causò in uno dei film. Ci fu una guerra tra Peppone che intendeva abbatterla per ampliare la Casa del Popolo, e Don Camillo, che si opponeva strenuamente.

La cappella si affaccia sull’argine maestro del grande fiume, il Po, nel punto in cui la strada provinciale 62 R della Cisa incontra la strada golenale che porta a Ghiarole. Non è difficile da trovare in quanto è ben segnalata.

A questo proposito, bisogna dire che tutti i siti che sono stati utilizzati come set cinematografico sono indicati da cartelli con la scritta “Ciak, si gira“. Questo sicuramente aiuta i visitatori ad esplorare il paese.

Cosa vedere a Brescello
Ciak, si gira

Dove mangiare a Brescello

Per quanto riguarda i ristoranti, c’è solo l’imbarazzo della scelta. La cosa caratteristica è che la maggior parte hanno dei nomi che richiamano alla memoria il film e i loro protagonisti.

Vi raccomando di prenotare perchè se non avete riservato un tavolo rischiate di saltare il pasto: io non pensavo, ma Brescello è presa d’assalto dai turisti, ci sono decine di pullman che arrivano ogni giorno. E il particolare interessante è che parecchi di questi visitatori vengono dall’estero.

Questo fa un gran piacere, perchè dimostra che la fama di Guareschi e dei personaggi da lui creati ha valicato le nostre frontiere!

Potrebbe interessarti anche questo articolo:
La Risiera di San Sabba a Trieste


14 Comments to Brescello – il paese di Don Camillo e Peppone

  1. Beatrice ha detto:

    Ma sai che è una vita che dico di voler vedere Brescello e non ci sono mai andata. Devo assolutamente farlo come omaggio a questi film che sono ormai parte della nostra cultura e sono senza tempo.

    • Teresa ha detto:

      Confesso che anche noi avevamo in programma una visita a Brescello da anni, e finalmente ci siamo decisi ad andarci. Peccato non averlo visitato prima, è davvero carino come paese!

  2. valeria ha detto:

    Brescello mi ricorda i miei nonni e tutte le volte che abbiamo visto insieme i film di Don Camillo e Peppone. Da come ne hai parlato, sembra ce il tempo si sia fermato a Brescello, tanto che è fedele all’ambientazione del film.

  3. julia ha detto:

    Non ci sono mai stata e non avevo neanche mai pensato di visitarlo! Mi hai dato un’idea per quando sarò nella zona

  4. Eliana ha detto:

    Ho visitato due volte Brescello e ogni volta mi diverto sempre molto: amo la saga tratta dai racconti di Guareschi e Brescello è veramente un luogo dove si può respirare l’aria della Bassa e ripercorrere i luoghi de “Il mondo piccolo”. Bellissima davvero!

  5. paola ha detto:

    Da brava emiliana (e soprattutto reggiana) è stata doverosa una visita in questo “tempio” della cultura cinematografica italiana. Fa parte della nostra storia e Camillo e Peppone rappresentano la parte buona e onesta della competizione politica. Purtroppo non si usa più…

  6. Alessandra ha detto:

    È da tempo che desidero visitare Brescello perchè ho amato i film di Don Camillo e Peppone. Devo programmare assolutamente un weekend da quelle parti!

    • Teresa ha detto:

      Se ti piacciono i film di Peppone e Don Camillo, sarai entusiasta di questo borgo così carino. Ricordati però di prenotare per tempo un posto ad uno dei ristoranti, perchè il posto è sempre pieno di visitatori!

  7. Valentina ha detto:

    Ciao Teresa, ti ringrazio per questo post che cade proprio a fagiolo. Uno dei prossimi weekend di settembre andrò con il mio fidanzato a Brescello proprio per scoprire il paese di Don Camillo e Peppone. Questa estate ho iniziato a vedere i loro film che mi sono piaciuti moltissimo. Sarà un piacere girovagare per le strade di Brescello e incontrare le statue dei due protagonisti. Non credevo che il borgo venisse preso d’assalto dai turisti, quindi grazie per la dritta… prenoterò sicuramente un ristorante 🙂

    • Teresa ha detto:

      Valentina, mi fa piacere sapere che visiterai Brescello, a noi è piaciuta tanto, soprattutto perchè siamo due fans di Don Camillo e di Peppone. Neanche noi pensavamo che fosse così famoso e visitato, e infatti non avendo prenotato abbiamo dovuto saltare il pranzo 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress