Guilin

Guilin è una cittadina non molto grande, il cui nome significa “Foresta di cassia” e che di recente è diventata molto popolare per i panorami naturali che offre.

"<yoastmark


E’ situata sulle rive del fiume Lijiang. Le cose da vedere a Guilin sono parecchie, per esempio la Grotta del Flauto di Canne,  le Risaie a Terrazza di Longji; noi volevamo soprattutto vedere i panorami spettacolari offerti dalla crociera sul fiume.


Ci siamo arrivati con un volo interno da Xi’an nel primo pomeriggio.
Anche qui abbiamo alloggiato in un ostello della gioventù, il Guilin Green Forest Hostel, che era davvero molto “basic”, ma la cosa non ci è dispiaciuta. La camera era davvero piccola e molto spartana, ma c’era una bella sala grande con le vetrate che davano sul fiume e che la sera si riempiva di gente di ogni età e nazioalità.

E soprattutto, i ragazzi che gestivano l’ostello parlavano un ottimo inglese.
Sono stati loro ad organizzarci la “crociera” sul fiume e a consigliarci la migliore tra le proposte offerte. Infatti la prima opzione (che era anche la più costosa!) era la crociera a bordo di una grossa motonave, dotata di ristorante. I pasto era compreso ed era possibile ammirare il panorama dal ponte principale. La seconda proposta, invece, era di effettuare lo stesso percorso a bordo di piccole imbarcazioni di bamboo. Dopo averci pensato bene, abbiamo optato per la seconda soluzione, non tanto per il prezzo inferiore quanto perchè ci sembrava più tipica e caratteristica.
Nel pomeriggio abbiamo fatto una passeggiata nel centro, abbiamo cambiato un pò di soldi in banca e poi, dopo la cena consumata nell’ostello, ci siamo rilassati giocando a biliardo e a freccette.

Crociera sul fiume

La mattina dopo diluviava, e ha continuato a piovere per tutto il tempo, tanto che eravamo abbastanza preoccupati per l’esito della nostra escursione sul fiume; ma fortunatamente, proprio mentre salivamo a bordo della piccolissima imbarcazione ha smesso!

"<yoastmark

E ce la siamo goduta davvero molto: c’erano decine e decine di queste barchette che scorrevano lungo il fiume, dandoci la possibilità di ammirare queste rocce molto particolari che per certi versi mi ricordavano molto la Thailandia. Probabilmente a causa del clima mido, la vegetazione era molto rigogliosa ed era tutto molto verde.

Particolare molto divertenbte: quando una delle altre barchette ci superava, i cinesi che erano a bordo non potevano fare a meno di salutarci con grandi sorrisi. Sembra che siano molto attratti e affascinati dagli europei, al punto che spesso ci hanno chiesto di farci delle foto!

 

Yangshuo

La crociera è durata circa un paio d’ore e quando siamo sbarcati, la nostra guida ci ha accompagnati al pullman per andare alla cittadina di
Yangshuo.

Yangshuo

Lì, ci hanno dato un pò di tempo libero per mangiare. Siamo finiti in una zona molto pittoresca, con delle costruzioni tipicamente cinesi; un bel parco, laghi artificiali e… locali tipicamente occidentali come Mc Donald e Starbucks. E appena fuori da questa zona, c’erano tanti mercatini molto simpatici.
La terza tappa della nostra gita è stata quella che la guida aveva chiamato “rafting”; in effetti si è invece rivelata essere un’altra breve gita sul fiume.

Anche questa è stata molto carina, soprattutto è stato bello vedere queste piccole zattere con degli ombrelloni coloratissimi per riparare i turisti dal sole (che non c’era). Poi abbiamo fatto delle foto con i cormorani, che sono il simbolo di questa zona!
Infine, mentre aspettavamo la partenza del pullman, abbiamo bevuto qualcosa.

Questa parte del nostro viaggio in Cina ci è piaciuto molto perchè è stata probabilmente la parte più autentica e tipica della nazione, ed è sicuramente una delle cose che rivedrei volentieri!

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress