Moorea, l’isola del Capitano Cook e del Bounty

Moorea è tra le isole più grandi dell’arcipelago della Società ed è un’isola vulcanica, mentre Tikehau o Bora Bora sono di origine corallina.

Come arrivare a Moorea

Panorama di Moorea dall'alto
Panorama di Moorea dall’alto

Potete raggiungere Moorea in barca dal porto di Tahiti oppure in aereo, come abbiamo fatto noi. La distanza che separa le due isole è davvero poca; infatti il volo è durato pochissimi minuti.

Abbiamo appena avuto il tempo di allacciare le cinture e metterci comodi che già cominciava l’atterraggio!

La ragione della nostra scelta è stata solo la comodità: siamo scesi dall’aereo proveniente da Tikehau e siamo saliti su quello che ci avrebbe portati a destinazione.

Scegliendo la barca, avremmo certamente risparmiato qualcosa, ma avremmo dovuto prendere un taxi per arrivare al porto e sarebbe stato molto più trafficoso!

Dove alloggiare

Le possibilità sono tante; come in tutte le isole della Società ci sono moltissimi resort lussuosi e dispendiosi. Ma ci sono anche tantissime guest houses carine e comode.

Cosa vedere a Moorea
La baia di Opunohu

Arrivati a Moorea raggiungiamo con un pullman il nostro alloggio, il Motu Iti. In lingua locale significa “Piccolo scoglio”. E’ piccola, ha solo poche camere ma ce ne innamoriamo subito.

Il nostro bungalow aveva una piccola terrazza sul mare che abbiamo sfruttato tantissimo; abbiamo trascorso lì un sacco di tempo ad ammirare il paesaggio e a goderci splendidi tramonti.

Per quanto riguarda i resort, uno dei più quotati a Moorea è sicuramente il Sofitel, situato nella zona dell’aeroporto, su una splendida spiaggia di sabbia con un mare dalle mille sfumature di blu!

Dove mangiare a Moorea

Cosa vedere a Moorea
Tipica imbarcazione polinesiana

In generale, noi abbiamo consumato la cena quasi sempre nella nostra guesthouse; il cibo era buono e non troppo costoso.

Ma ci sono moltissimi locali dove potete gustare ottimi piatti della cucina locale: vi raccomando di assaggiare il pesce crudo con il latte di cocco. E’ il piatto simbolo della Polinesia; anche se detto così può sembrare orribile, in realtà è ottimo.

Nella zona aeroporto, ci sono tanti posti dove mangiare un hamburger con patatine a prezzi abbastanza modici. Oppure, se proprio volete risparmiare, potete fare la spesa al supermercato e farvi una baguette con il formaggio!

Cosa fare e vedere a Moorea

Devo dire che su questa isola siamo stati poco in spiaggia e ci siamo dati alle esplorazioni.

Il giorno successivo al nostro arrivo abbiamo noleggiato un’auto insieme a due ragazzi gallesi che abbiamo conosciuto nella guesthouse e via…

Tutta la costa di Moorea è meravigliosa e alterna zone rocciose a spiagge bianchissime, ma il tratto che ci è piaciuto di più è la baia di Opunohu, che è la baia dove il famosissimo Capitano Cook attraccò con la sua nave tanti anni fa.

Cosa vedere a Moorea
La Montagna Forata di Moorea

Esiste una baia che prende il nome dal famoso navigatore, la baia di Cook, ma non è qui che gli inglesi sbarcarono.

A proposito, il famoso film con Mel Gibson, “Il Bounty” è stato girato proprio qui a Moorea e non a Tahiti, come viene indicato nel film.

Molto belle le spiagge nella zona dell’aeroporto, e non perdetevi la vista della Montagna Forata, un picco al cui centro si intravede un buco.

La leggenda narra che una freccia trapassò la montagna durante una lite tra due dei che si contendevano il possesso dell’isola.

Cose da vedere a Moorea
Panorama di Moorea

Tiki Village

Dopo aver gironzolato in autonomia per l’isola, ci siamo concessi una serata particolare: l’abbiamo trascorsa al Tiki Village, una ricostruzione della Moorea di altri tempi.

Qui potrete ascoltare la descrizione di tutte le antiche tradizioni polinesiane e vi mostreranno le case come venivano costruite tanto tempo fa. Tra le cose che mi hanno colpito, la ricostruzione della casa del pittore Gauguin.

Danze polinesiane al Tiki Village
Danze polinesiane al Tiki Village

A seguire una cena sontuosa, accompagnata da musica locale e dal “pareo show“; una bellissima ragazza polinesiana ci ha mostrato i mille e uno modi per indossare un pareo. Devo dire che il giorno dopo ho fatto qualche tentativo, ma senza successo!

Poi via con le danze, ma questa volta non solo i ballerini hanno dato prova della loro bravura, ma anche i signori e le signore del pubblico (me compresa) si sono scatenati! Insomma, una serata piacevole ed istruttiva, anche se forse piuttosto costosa!

Escursione in quad

La riproduzione della casa di Gauguin
La riproduzione della casa di Gauguin

Il giorno successivo abbiamo continuato l’esplorazione dell’isola, ma questa volta a bordo di un quad, quindi abbiamo potuto vedere delle zone altrimenti non accessibili!

Attraverso sentieri tortuosi (e anche un pò fangosi) ci siamo arrampicati fin sulla cima della montagna più alta da dove il panorama è veramente mozzafiato.

Mare e cielo da tutte le parti…. non avremmo più voluto scendere, ma la nostra guida ci ha sollecitati ad andare perchè un’altra sorpresa ci aspettava!

Abbiamo visitato una fattoria che produce prodotti naturali tra cui la fantastica marmellata di ananas, io non la conoscevo e ho deciso di comprarne un paio di vasetti! troppo buona!

Pareo Show al Tiki Village
Pareo Show al Tiki Village

Abbiamo concluso la giornata concedendoci un lussuoso pasto in riva al mare.

Escursione in barca a Moorea

L’ultima delle nostre escursioni è stata in barca; a bordo di un motoscafo abbiamo raggiunto un’area dove la barriera corallina è particolarmente bella per fare snorkeling.

Che dire? Mai visti tanti pesci! E soprattutto è amozionante nuotare tra gli squali e le razze. In qualche momento, più che emozionante è stato inquietante, visto che gli squali erano davvero tanti!

Gianni beato tra le donne
Gianni beato tra le donne

La seconda tappa è stato un pic nic su un motu deserto; abbiamo mangiato benissimo e poi ci siamo divertiti ad accarezzare le razze che nuotavano fin sulla riva.

Infine, la nostra guida ci ha mostrato come preparare il pesce crudo con il latte di cocco. E soprattutto ci ha fatto vedere come il latte di cocco veniva estratto dalle noci nei tempi antichi.

Le perle nere di Tahiti

Cosa vedere a Moorea
Escursione in quad a Moorea

Una delle cose che vi proporranno di acquistare a Moorea, ma anche nelle altre isole, sono le perle.

La Polinesia è infatti una zona famosa per la coltivazione delle perle; ne troverete di tutti le sfumature di colore; anche la forma può variare.

Ma le più rinomate sono sicuramente le perle nere di Tahiti; sono molto belle, con la loro lucentezza e i loro riflessi.

Sicuramente non sono economiche; dipende dalla grandezza e dalla montatura su cui sono incastonate. Ma se volete portare a casa un souvenir senza tempo, allora comprare un paio di orecchini o un anello può essere una buona idea!

Moorea vista dall'alto
Moorea vista dall’alto

Una curiosità: malgrado vengano chiamate perle di Tahiti, esse sono prodotte nell’arcipelago delle Gambler.

Le spiagge di Moorea

Che dire delle spiagge di Moorea? Assolutamente incantevoli, da restare senza fiato. Diversamente da altre isole, non troverete solo sabbia; in alcune zone troverete scogli o spiagge di sassi.

Noi abbiamo girato alcune di esse, vediamo quali sono secondo noi le migliori:
Ta’ahiamanu Beach (conosciuta anche come Mareto Beach);
Painapo (chiamata anche Pinapple ) Beach;
Temae Beach, sempre in zona aeroporto.

Facciamo le carezze alla razza
Facciamo le carezze alla razza

Il Lagoonarium di Moorea

Ci avevano proposto una escursione al Lagoonarium di Moorea, ma abbiamo deciso di non prenotare questa escursione perchè avevamo già prenotato la stessa attrazione a Bora Bora (se vi interessa sapere di cosa si tratta e come si svolge, potete leggere questo articolo e scoprire cosa fare a Bora Bora).

Consigli per visitare Moorea

L’unico consiglio che mi sento di darvi se deciderete di includere Moorea nel vostro itinerario di viaggio in Polinesia è questo: approfittate per girare l’isola e vedere tante belle cose. E’ una delle più grandi ed è una delle poche che offre la possibilità di conoscere meglio la cultura dell’isola.

Tra quelle che abbiamo visitato, è quella dove abbiamo trascorso meno tempo al mare. Abbiamo preferito girare e vedere altre cose. Non che il mare non sia bello, ma offre anche altre opportunità se paragonata ad altre isole.

  Photogallery

« (Previous Post)


8 Comments to Moorea, l’isola del Capitano Cook e del Bounty

  1. Patrizia ha detto:

    Appena ho letto ‘pesce crudo nel latte di cocco’, ti giuro che mi sono commossa. Non l’ho mai assaggiato preparato da locali perchè non sono mai stata in quelle zone, ma ti assicuro che me ne sono innamorata ugualmente!

  2. Libera ha detto:

    Mi avete davvero incuriosito con questo itinerario e le perle nere sono davvero qualcosa che vorrei vedere di persona. Ottimi consigli , grazie davvero

  3. Annalisa Trevaligie-Travelblog ha detto:

    Partirei anche domani, se non fosse che mio marito ha paura di volare. Tra l’altro adoro le perle, e mi piacerebbe davvero molto comprarle in loco. Spero che il nuovo anno ci porti coraggio… 🙂

    • Teresa ha detto:

      Ma che cosa brutta, una grande viaggiatrice sposata con un tipo che ha paura di volare! Vedi di fargli un lavaggio del cervello perchè in Polinesia ti ci deve assolutamente portare 🙂

  4. Tracey and Justin John ha detto:

    Hey Teresa/Gianni,

    Fantastic photos of Moorea – we have great memories of you both being there with you both.

    Love
    Tracey & Justin xx

    • nonniavventura ha detto:

      Hi Tracey and Justin! Thank you for vising the blog and leaving a comment. We are glad you liked the photos!
      And our memories of you are as great as yours. Let’s hope we can meet very soon!
      Teresa and Gianni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress