I parchi a tema in Italia: ecco i più belli

Parchi a tema in Italia

I parchi a tema in Italia e nel mondo sono un ottimo modo per trascorrere una giornata divertendosi. Sono una destinazione estremamente popolare sia per gli adulti che per i bambini; anzi, siamo sinceri, alle volte si divertono di più gli adulti che i piccoli.

La tradizione del parco a tema, o parco tematico, nasce da quelle che un tempo erano le fiere e i luna park itineranti. Ognuno di essi ha una sua caratteristica speciale, e in generale si ispirano ad un tema particolare. Ci sono poi dei parchi a tema, sia in Italia che nel mondo, che vengono definiti parchi acquatici; questo perchè le loro attrazioni sono strettamente legate all’acqua. Va da se che questi parchi sono aperti solo durante la bella stagione, quando è molto piacevole fare un tuffo rinfrescante.

Ma quali sono i parchi a tema più belli e popolari d’Italia? Vediamoli insieme alle Travel Blogger Italiane.

Parchi a tema in Italia

Mirabilandia

Parchi a tema in Italia
Mirabilandia

Cominciamo con quello che viene considerato come il più grande tra i parchi a tema in Italia: Mirabilandia. Per darvi un’idea della sua estensione, vi dico solo che copre un’area di 850.000 metri quadrati, una parte è destinata alle attrazioni e il resto ai parcheggi.

Il parco si trova sulla Riviera Romagnola, in Località Savio, in provincia di Ravenna. E’ stato inaugurato il 4 luglio del 1992 e da allora ha guadagnato sempre maggiore popolarità, tanto è vero che oggi è il secondo parco italiano in termini di visitatori all’anno.

All’interno, troverete ben 44 attrazioni, alcune di esse sono destinate solo ai bambini, altre solo agli adulti; ma la maggior parte va bene per entrambi. Mirabilandia è diviso in sei aree, ognuna delle quali ha una caratteristica particolare, che è intuibile dal nome stesso. Esse sono:
Route 66, ispirata alla famosa, mitica strada americana;
Far West Valley, un chiaro riferimento al vecchio West e alla frontiera americana;
Ducati World, che vi porta nel mondo della famosa marca che produce motociclette da corsa;
Dinoland, dove i dinosauri la fanno da padrone;
Adventureland, la zona delle attrazioni adrenaliniche;
Bimbopoli, area evidentemente dedicata ai più piccoli.

A partire dal 2003, una nuova sezione è stata aggiunta al parco di Mirabilandia: si tratta del parco acquatico Mirabeach, dove è possibile passare una splendida giornata in una calda giornata estiva.

A partire dal 2011, la mascotte di Mirabilandia è un simpatico ed accattivante leone di nome Max;, che ha sostituito Max il papero. Per tutte le informazioni riguardanti orari e prezzi, potete consultare il sito ufficiale del parco di Mirabilandia.

Parchi a tema in Italia: Italia in miniatura

Parchi a tema in Italia
Italia in Miniatura

Ricordo sempre con affetto l’Italia in Miniatura perché è uno dei luoghi della mia infanzia. Pur non essendo nata vicino a Rimini, località nei pressi della quale il parco è collocato, i miei genitori adoravano portarmi, almeno una volta all’anno, a visitare quello che per me era diventato un luogo magico, ma alo stesso tempo familiare.

L’Italia in Miniatura venne creata nel 1970 e da quel momento stupisce grandi e bambini con più di 270 riproduzioni in scala dei più significativi monumenti e luoghi di interesse, non solo delle venti Regioni italiane, ma anche di alcune delle principali città europee.

Pensate che il suo fondatore, Ivo Rambaldi, ebbe l’ispirazione di riprodurre le bellezze del nostro stivale in miniatura per l’appunto, dopo aver visto un parco similare all’estero. Pare infatti che fosse molto frequente, già dai primi del ‘900, realizzare parchi tematici di questo genere in Europa.

Il primo monumento in miniatura che vide la luce fu la Basilica di Sant’Apollinare in Classe, poiché il Rambaldi era nato a Ravenna e voleva così omaggiare la sua terra d’origine con uno dei suoi edifici religiosi più significativi.

Oltre a poter passeggiare su e giù per lo stivale, divertendosi a cercare di riconoscere tutti i  monumenti in miniatura che qui sono riprodotti, il parco ospita anche alcune attrazioni, tra le quali non posso non citare la splendida Venezia in scala 1:5. Davvero suggestiva!

Per i più temerari sarà infine possibile avventurarsi sulle canoe e le loro rapide oppure effettuare un giro dell’intero parco dall’alto grazie ad una monorotaia che lo percorre  interamente. Ricordate che il Parco dell’Italia in miniatura è aperto da marzo a settembre e che si colloca in un contesto paesaggistico assolutamente magnifico: l’Emilia Romagna.

Dopo aver esplorato le bellezze in miniatura del parco infatti, potete scegliere se concedervi una rilassante giornata sulle spiagge della riviera adriatica oppure andare alla scoperta di qualche borgo sull’appennino romagnolo. Ce n’è per tutti i gusti!

Libera – Liberamentetraveller

Parchi a tema in Italia: Gardaland

Gardaland
Gardaland – L’albero di Prezzemolo

Gardaland occupa un posto speciale nel mio cuore. Ricordo l’emozione fortissima che provavamo io e mia sorella alla vigilia della gita annuale al parco che considero tutt’oggi uno dei migliori al mondo. Anno dopo anno, il parco a tema ha saputo rinnovarsi, proponendo sempre attrazioni originali e uniche, espandendo la superficie e offrendo una gamma variegata di spettacoli che incantano grandi e piccini.

Alcune giostre sono storiche, ma ancora molto frequentate: tra queste il Transgardaland Express, un trenino su rotaia che fa il giro del parco; Shaman, le prime e imperdibili montagne russe; Colorado Boat, una discesa a bordo di un tronco tra le rapide; i Corsari, un viaggio leggendario nei mari tropicali tra tesori e pirati.

Gardaland è anche sinonimo di adrenalina con attrazioni “da paura” per chi non teme discese all’impazzata, alta velocità e loop a 360 gradi. Una delle mie preferite è sicuramente il Blu Tornado, anche se Raptor mi ha proprio “rapita”! Lo Space Vertigo è una terrificante discesa nel vuoto mentre su Oblivion si cade in picchiata verticale.

Il parco è inoltre un paradiso per i bambini di tutte le età che potranno divertirsi – tra i tanti – sull’albero di Prezzemolo, sul Volaplano o sull’Ortobrucotour.

L’offerta culinaria è ampia e variegata: tutti i chioschi, i bar e i punti ristoro sono a tema e seguono il fil rouge della zona in cui si trovano. Tra i miei preferiti, lo scenografico “Saloon” dove gustare un’ottima pizza e l’Hacienda Miguel, un ristorante messicano nella zona del Far West. Da provare anche la Merlin Stube che offre specialità bavaresi, la trattoria Captain Hook sul vascello dei pirati e il fast food Blue Tornado. Anche per la merenda sono presenti moltissimi chioschetti dove trovare le leccornie più gustose (non perdetevi il negozio di caramelle e il gelato Unicorno!).

Nonostante le dimensioni, Gardaland è un parco molto ben organizzato e tutto il personale è formato per essere sempre accogliente e preparato; i giardini e le aree verdi sono curati in maniera quasi maniacale e ogni angolo è pulito e ordinato. Tra i tanti servizi offerti ci sono anche una nursery, un’infermeria, il noleggio passeggini e il deposito bagagli.

Il prezzo del biglietto è economico paragonato ad altri parchi a tema in Italia e nel mondo e tutte  le attrazioni sono incluse; inoltre c’è la possibilità di abbonamenti ed entrate multiple che permettono di risparmiare se si ha la fortuna di visitare il parco piu’ volte durante l’anno.

Elisa – L’isola di Elisa

Archeopark

Archeopark

A Darfo Boario Terme, in provincia di Brescia, si trova l’Archeopark. Siamo in Valcamonica, una terra strettamente legata alle testimonianze delle popolazioni primitive, dove è nato questo parco interattivo per fare un salto indietro nel tempo e scoprire come si viveva nella preistoria.

Il parco è immerso nella natura ed è diviso in aree corrispondenti a vari periodi storici. La struttura è visitabile in autonomia, girando tra i percorsi segnalati da appositi cartelli.

Si inizia dalla Grotta con riproduzioni di pitture e incisioni rupestri del Paleolitico, per proseguire con la ricostruzione di un Riparo Mesolitico dei cacciatori nomadi.E poi ancora una Fattoria Neolitica e un Villaggio Palafittico, costruito su un laghetto. Risalendo la collina, si raggiungono il Castelliere, un villaggio fortificato tipico dell’età dei metalli, e il Villaggio degli Artigiani, una serie di case di tronchi simili a quelle di 2.500 anni fa.

Per chi lo desidera, è possibile partecipare ad un tour guidato di 90 minuti, per scoprire aspetti della vita preistorica e curiosità sugli uomini primitivi e le loro abitudini, oltre a poter sperimentare il tiro con l’arco.

Nel pomeriggio vengono organizzati laboratori di archeologia preistorica, alcuni gratuiti e altri al costo di 1 euro a bambino. Le proposte sono molte e varie, come la lavorazione della creta e del rame, l’accensione di un fuoco, la riproduzione di incisioni preistoriche, l’utilizzo del trapano a volano.

L’Archeopark è una bella esperienza per tutta la famiglia, l’età migliore per esplorarlo è probabilmente la fascia 6-10 anni, ma le attività proposte sono adatte anche a bambini più piccoli o un po’ più grandi.

Il parco è aperto da marzo a novembre, con orari differenti a seconda del periodo. Questo è il sito ufficiale, dove troverete informazioni relative a orari e giorni di apertura e prezzi.

Daniela – Noi con le Valigie

Leolandia, un parco per tutte le età

Leolandia
Leolandia

Leolandia è uno dei parchi di divertimento della Lombardia, perfetti per tutta la famiglia, bimbi più piccoli compresi! Siamo in provincia di Bergamo, a pochi minuti dall’uscita Capriate dell’Autostrada A4 Milano Venezia. Ecco cosa non perdere nel parco: appena arrivati non perdetevi le attrazioni della parte “western”, tra botti che girano, galeone dei pirati e in estate le “rapide”, che i bambini apprezzeranno moltissimo, ma ricordatevi di portare un cambio.
Un bel giro sul trenino Thomas vi farà fare un rilassante percorso per tutto il parco: obbligatorio salutare tutti i passanti!

Nel regno di Masha e Orso, potrete fare visita alla casa di Orso, ricostruita nei minimi dettagli, così come l’ambulanza dei simpatici lupi del cartone. Sempre in quest’area troverete un bellissimo parco giochi in legno con scivoli e passatoie dove i vostri bambini si divertiranno un mondo tra i vari percorsi. Per gli adolescenti l’adrenalina non manca invece con il Top Speed e le montagne russe. L’ultima arrivata è invece l’area dedicata ai mitici Pjmask! Tutti i giochi qui rievocano il cartone ormai simbolo dei piccolissimi.

I genitori invece si ricorderanno anche che una volta il parco si chiamava Minitalia, per la bellissima rappresentazione in scala con le miniature più importanti del nostro Paese. Ebbene, si trova ancora all’interno di Leolandia e sarà bellissimo passare dalla Sicilia al Nord Italia in un percorso sull’acqua scoprendo i monumenti più famosi.

Ecco alcuni consigli per la visita: se potete, acquistate i biglietti online! Questo per non incappare in infinite code, ma soprattutto perché spesso si trovano promozioni interessanti online. Se avete bambini sotto i 105 cm di altezza, molte giostre saranno vietate, ma non c’è problema. Per loro è stata allestita un’area ad hoc per i bimbi più piccoli, che impazziranno nel regno di Masha e Orso! Per il vostro pranzo, potete optare per un picnic nelle aree riservate, oppure pranzare nei punti ristoro dislocati in vari punti del parco.

E’ un parco davvero unico per vivere una giornata perfetta con tutta la famiglia!

Rossella – Family Planet

Parchi a tema in Italia: Cinecittà World

Cinecittà World
Cinecittà World

Questo parco si trova a Roma, a pochissima distanza dal Grande Raccordo Anulare. E’ possibile raggiungerlo in auto, ma se preferite, potete anche usufruire del servizio di navetta, ma ricordate che è disponibile solo nei giorni festivi e nei week end, che sono ovviamente i giorni di maggiore affluenza di pubblico.

Il parco offre ben 40 attrazioni, tutte ispirate alle grandi produzioni cinematografiche e alle serie televisive. Esse sono suddivise per genere: ci sono le attrazioni adrenaliniche, quelle dedicate a tutta la famiglia o esclusivamente ai bambini. Mentre alcune attrazioni sono al chiuso, altre sono considerate acquatiche. Oltre alle attrazioni vere e proprie, ci sono poi gli spettacoli che si tengono ad orari fissi tutti i giorni.

Le zone in cui il parco viene suddiviso sono 7, ed ognuna è ispirata ad una particolare area tematica. Esse sono: Cinecittà World, Il Regno del Ghiaccio, Roma, Spaceland, Far West, Adventure Land e infine Aqua World, l’area dedicata alle attrazioni acquatiche. In ognuna delle aree troverete anche negozi dove comprare dei souvenir e ristoranti di vario tipo; in generale essi rispecchiano lo stile della zona in cui sono situati.

Cinecittà World è un parco relativamente recente, visto che è stato inaugurato nel 2014 per volontà di Luigi Abete, Aurelio de Laurentis, produttore cinematografico e Diego Della valle, il noto imprenditore.

Se volete saperne di più o se volete prenotare un biglietto on line, potete visitare il sito ufficiale del parco.

Magicland

Parchi a tema in Italia
Magicland

Sempre nei pressi della capitale, a Valmontone, a circa una cinquantina di chilometri, troviamo un altro parco: il Rainbow Magicland. La sua apertura risale al 2011, quando il nome era Rainbow Magicland. Nel corso degli anni, il parco ha cambiato gestione varie volte. Sono state aggiunte sempre nuove attrazioni, mentre altre sono state dismesse. Questo gli ha permesso di vincere varie volte il titolo di “Parco dell’anno“.

Il tema principale è la magia, ma il parco è un luogo dove chiunque può divertirsi, non soltanto i bambini. Le attrazioni al momento sono 30 e vengono suddivise in tre gruppi: quelle per bambini, quelle per tutti e quelle per i più coraggiosi.

Le più popolari tra le attrazioni per bambini sono sicuramente il Brucomela; la Radura dei Geyser, uno spiazzo con degli spruzzi d’acqua; Carosello, la classica giostra dei cavalli che non passa mai di moda; Ping il Ragno, una piattaforma che ruota su se stessa e nello stesso tempo si alza e si abbassa.

Tra le attrazioni dedicate a tutta la famiglia, il parco offre due attrazioni legate all’acqua: le Rapide e Yucatan. Nel primo caso, salirete a bordo di un gommone che attraverserà le rapide di un fiume tra spruzzi e schizzi; nel secondo, invece si parte da una alta piattaforma in una imbarcazione e si va giù a tutta velocità fino ad un lago, anche qui state sicuri che vi bagnerete. Una menzione particolare merita Huntik 5D, visto che ha ricevuto il riconoscimento di migliore videogame in 5D in tutta Europa.

Infine, solo per adulti spericolati, troverete Mystika, una drop tower alta 72 metri che è la più alta di tutta Italia. Da brivido! Shock è una delle più audaci montagne russe che abbiate mai visto: già il nome è tutto un programma.

Sul sito ufficiale di Magicland troverete la lista completa delle attrazioni, ma anche orari, prezzi e tutte le informazioni per rendere piacevole la vostra visita.

Parchi a tema in Italia: Movieland Park

Movieland Park
Movieland Park

Il parco di Movieland è interamente dedicato al cinema e ai film; è stato il primo parco in Italia con questo tema. E’ molto vasto, visto che ricopre una superficie di 100.000 metri quadrati.

Fa parte del Caneva World Resort, una rete di parchi situata a Lazise, sul lago di Garda, in provincia di Verona. Fu inaugurato nel 2002 e l’atmosfera che si respira è molto stile Hollywood. In effetti, il parco si ispira agli Universal Studios di Los Angeles.

Le attrazioni sono ben più di 20, ma una parte molto importante di una giornata in questo parco sono gli spettacoli che si svolgono nel corso dell’intera giornata. Ma quali sono le cose più divertenti da fare?

Innanzitutto le spericolate montagne russe Diabolik, che solo i più audaci possono affrontare; sempre a loro è dedicata la Hollywood Action Tower, una torre di caduta che vi farà salire lo stomaco in gola per qualche secondo. Per i bambini piccoli e grandi c’è una sezione specifica, la Stone Age (l’età della pietra), il nome stesso lascia intuire che i protagonisti sono i dinosauri e la preistoria in generale.

Molto particolare è l’U-571 Submarine Simulator, un simulatore che vi farà vivere l’esperienza virtuale del sottomarino. Imperdibile la Horror House, ispirata ai più famosi film dell’orrore che porterà la vostra adrenalina a mille.

Tra gli spettacoli, quello che domina su tutti è sicuramente quello degli spericolati stuntmen. Atletici e sprezzanti del pericolo, si esibiranno davanti ai vostri occhi in alcune performances mozzafiato. Avrete inoltre la possibilità di vedere il backstage, il dietro le quinte, per capire i trucchi che vengono messi in atto per girare le riprese di un film. E molto spesso, durante gli spettacoli, sarete coinvolti in prima persona: sarete così disinvolti da affrontare questa esperienza?

Trovate tutte le novità sulle attrazioni e gli orari degli spettacoli sul sito ufficiale di Movieland Park.

Zoosafari Fasanolandia

Parchi a tema in Italia
Fasanolandia

Nel lontano 1973, in provincia di Brindisi, nacque lo Zoosafari di Fasano. Si tratta di un parco che ospita tantissime specie di animali da tutto il mondo. Per vederli, basta seguire con la propria auto un percorso attraverso vari recinti, ognuno dei quali ospita un tipo diverso di animale. Esiste anche una zona percorribile a piedi, i percorsi didattici, la piccola fattoria e molto altre attrazioni per divertire i bambini e non solo. Lo Zoosafari di Fasano è considerato tra i più grandi d’Europa, nonchè uno di quelli che ospita la maggiore varietà di animali.

Successivamente, il parco è stato ampliato ed è stata aggiunta una nuova area, quella del parco a tema. Inizialmente, il nome prescelto era Fantasilandia, che con il tempo è stato modificato in Fasanolandia. E’ possibile visitare uno solo dei parchi, ma volendo esiste un biglietto combinato per visitarli entrambi.

Anche in questo parco, le attrazioni sono suddivise in base al tipo di pubblico a cui sono destinate. Tra le attrazioni per i soli adulti, troviamo una torre di caduta (ormai se ne trova una quasi dappertutto) chiamata Sputnik; le montagne russe EuroFighter; infine il FreeStyle, un pendolo che, dopo aver oscillato per qualche minuto, compie un giro completo.

Vediamo cosa è stato pensato per i bambini. L’Acquabumber funziona come un autoscontro, ma a bordo di piccole moto d’acqua. Venezia è una riproduzione in miniatura della città lagunare, che i bambini attraversano a bordo di una gondola. Excalibur è una delle attrazioni più classiche: in groppa ad un cavallo su una giostra che gira si rivivono le leggende arturiane.

Genitori e bambini, tutti insieme, posso divertirsi su queste attrazioni: il Castello Fantasma, la Ruota Panoramica, il Cinema in 4D, l’African River.

Per ogni informazione sui due parchi, consultate il sito ufficiale.

Parchi a tema in Italia: i parchi acquatici

Se poi volete delle emozioni “bagnate”, eccovi alcuni tra i più celebri parchi acquatici in Italia. Si tratta di parchi aperti solo ed esclusivamente in estate, quando le alte temperature ci fanno desiderare un bel tuffo rinfrescante.

Le Caravelle

Le Caravelle

A Ceriale, in provincia di Savona, si trova l’unico parco acquatico della Liguria: Le Caravelle. Il nome si ispira alle famose tre caravelle di Colombo, le navi con cui il grande navigatore attraversò l’Atlantico. E in effetti, come vedete dalla foto, all’interno di alcune piscine si trovano delle navi in miniatura che ricordano le caravelle.

La sezione più grande del parco, e probabilmente la più popolare, ospita scivoli e grandi piscine. Alcuni degli scivoli sono abbastanza tranquilli ed innocui, adatti più o meno a tutti. Altri invece sono accessibili solo agli adulti e soprattutto consigliati ai più temerari, quelli che non hanno paura delle forti emozioni.  Tra questi ultimi ci sono i due Kamikaze, due scivoli realizzati in materiale morbido con più corsie; e poi il Rio Bravo, un percorso lungo circa 400 metri attraverso rapide e curve.

Una delle piscine più grandi da alle famiglie la possibilità di affrontare onde di varie dimensioni; per i bambini c’è invece il Mini Toboga. Se invece di scatenarvi con queste attrazioni acquatiche volete solo rilassarvi, potete approfittare delle vasche idromassaggio, oppure recarvi nell’area benessere, chiamata Sorgente del Kuore, ma in questo caso dovete aver compiuto almeno 16 anni. Si tratta di una serie di grotte dove troverete tonificanti getti d’acqua, bagni di vapore e altri ambienti ideati appositamente per il vostro relax.

Infine, potete partecipare alle lezioni di ballo tenute da esperti maestri; potrete cimentarvi con il latino americano, la salsa e il merengue.

Vi ho convinti? Allora correte a prenotare il vostro biglietto sul sito ufficiale delle Caravelle.

Aquasplah

Aquasplash
Aquasplash

L’Aquasplah è il parco acquatico più “antico” d’Italia, visto che la sua inaugurazione risale al lontanissimo 1980. Da quel momento, sono state aggiunte sempre nuove attrazioni per tenere il passo con la concorrenza e con l’evoluzione delle esigenze della clientela.

Si trova nella bellissima spiaggia friulana di Lignano Sabbiadoro, affacciata sulla parte settentrionale del Mare Adriatico. Copre un’area molto vasta, circa 35.000 metri quadrati. Le cose da fare sono tantissime e, naturalmente, tutte legate all’acqua.

Come in tutti i parchi, ci sono attrazioni riservate ai più piccoli, mentre altre sono pensate per gli adulti. Tra le prime, troviamo delle piscine poco profonde, scivoli non troppo audaci e una struttura realizzata con delle corde che può essere scalata in tutta sicurezza.

Per quanto riguarda gli adulti, invece, c’è l’immancabile grande piscina dove si creano delle spettacolari onde artificiali; lo scivolo con doppia o tripla corsia; il Jaracaboa Slide, una serie di rapide da affrontare a bordo di ciambelloni gonfiabili. Una attrazione particolare è l’idrotubo Banzai, che attraverserete a velocità supersonica prima di un salto finale che vi catapulterà in una piscina.

Quando sarete stanchi e avrete bisogno di un attimo di relax, potrete rifugiarvi nella zona solarium; qui troverete delle vasche idromassaggio e sedie a sdraio, e sarete circondati da tanto verde. I palchi che vedrete in quest’area sono utilizzati per gli spettacoli che si tengono a orari fissi.

Per saperne di più, visitate il sito ufficiale dell’Aquasplash.

Parchi a tema in Italia: Aquafan

Aquafan
Aquafan

E veniamo ad un altro parco “storico” in Italia; si tratta di Aquafan, che ha aperto i battenti al pubblico già nel 1987. Sin dagli esordi, il parco riscosse un enorme successo; questo perchè ospitò alcune famose trasmissioni televisive che servirono come pubblicità indiretta. Il parco si trova sulla Riviera Romagnola, a Riccione, la patria del divertimento estivo per giovani e meno giovani.

Le attrazioni che troverete al suo interno sono sempre più o meno le solite che si incontrano nei parchi a tema acquatici in Italia. Tra questi la piscina con le onde, gli scivoli più o meno alti, i toboga e così via. Quello che rende unico questo parco è che tutto è più grande. Tanto per farvi un esempio, la lunghezza totale di tutti gli scivoli ammonta ad oltre 3 chilometri; la lunghezza totale delle tubature che servono a far funzionare le attrazioni è di 90 chilometri. E se vogliamo parlare della quantità d’acqua in movimento, sappiate che la cifra è sbalorditiva: 8000 metri cubi.

Ma per rendere il parco ancora più divertente e completo, si è pensato di aggiungere delle altre attrattive. Intanto il cinema Imax, una nuova sezione a scopo didattico chiamata Oltremare e una discoteca. In questo modo, i clienti potranno divertirsi ben oltre il tramonto in questo spettacolare parco.

L’ultima delle attrazioni è stata introdotta nel 2010 e si chiama Strizzacool; si tratta di uno scivolo talmente grande da permettere la discesa a più persone in contemporanea. Assolutamente da provare!

Troverete informazioni più dettagliate nel sito ufficiale di Aquafan.


38 Comments to I parchi a tema in Italia: ecco i più belli

  1. Li conosco tutti di nome di fama ma sono stata solo a Gardaland. Ci sono stata tantissime volte e ti confesso che ci tornerei molto volentieri, anche alla mia età. L’attrazione delle piramidi – se esite ancora – per me rimarrà sempre una delle più spettacolari! Uno di quelli che vorrei visitare da sempre è Mirabilandia, e tra l’altro tra una settimana sarò in vacanza proprio da quelle parti.

    • Teresa ha detto:

      Anche io non vado da parecchio in parco a tema, del resto con il lockdown sarebbe stato impossibile. Mi ricordo bene le piramidi di gardaland, non saprei dirti se ci sono ancora!

  2. Michela ha detto:

    Io adoro i parchi a tema, dei grandi parcogiochi per grandi e piccini. Mi piace molto visitarli nei periodi di festa, natale, halloween, Pasqua per ammirare tutti “travestiti”

  3. Zelda ha detto:

    Meravigliosi tutti questi parchi, qualcuno ne avevo sentito parlare come “l’Italia in miniatura”, mentre gli altri no. Un bellissimo articolo che conserverò per le prossime occasioni!

  4. Elena ha detto:

    Che belli i parchi a tema, purtorppo non ne ho visti molti, ma quello che ricordo di più è l’Italia in miniatura. L’ho visitato quando ero piccola e ricordo che mi ha colpito molto.

  5. Lucy ha detto:

    Solitamente rifuggo i grossi parchi a tema, li trovo troppo caotici e soprattutto non sono una fan delle giostre adrenaliniche, quindi non posso godermeli molto 😀 Ma da questo elenco ce ne sono due che mi hanno rubato il cuore: l’Italia in miniatura (luogo anche della mia infanzia! :)) e l’Archeopark, che prima di leggervi non conoscevo. Lo tengo a mente e spero di visitarlo!

  6. Paola ha detto:

    Apprezzo tantissimo che abbiate messo le Caravelle!
    Abbiamo tante belle attrazioni qui in Italia! Gardaland forse rimane il must dei parchi!

  7. Lara Bradamilla ha detto:

    Non sapevo che esistessero tutti questi parchi in Italia, sicuramente quello che mi incuriosisce adesso di più è l’Archeopark.

  8. Eliana ha detto:

    Farmi scattare una foto insieme a Prezzemolo nel corso di una giornata trascorsa insieme ai miei genitori rappresenta uno dei ricordi più cari della mia infanzia. Proprio per questo motivo cerco di ritagliarmi almeno un giorno all’anno in cui poter tornare a Gardaland così da poter riassaporare atmosfere, suoni e colori che mi ricordano tutte le gioie del tornare bambini (seppur brevemente).

    • Teresa ha detto:

      Gardaland è bellissimo, ma onestamente il mio parco preferito è Mirabilandia, forse perchè ci sono andata un sacco di volte con i figli quando erano piccoli!

  9. Libera ha detto:

    È stato davvero un piacere partecipare a questo articolo di gruppo. Parlare dell’Italia in miniatura ha risvegliato i me i più bei ricordi di infanzia .

  10. paola ha detto:

    Non amo particolarmente i parchi a tema, ma a vederli qui, elencati tutti insieme, mi rendo conto delle potenzialità del turismo italiano per gli amanti del genere in Italia, da nord a sud. C’è da divertirsi un sacco!

    • Teresa ha detto:

      In effetti, intorno ai parchi a tema c’è un enorme giro d’affari; purtroppo il Covid ha causato un danno enorme anche a loro!

  11. Sara - Slovely.eu ha detto:

    Mamma mia quanti sono!
    Io credo di essere stata solo a Gardaland, ormai taaaaanti anni fa! Ammetto di non essere una grande fan dei parchi dei divertimenti. Però a Lignano c’è anche un bel parco zoo, per me che amo gli animali è sicuramente una meta sempre gradita! 😉

    • Teresa ha detto:

      Sono stata al ParcoZoo di Lignano un paio di volte quando avevo i bambini ancora piccoli; adesso come adesso non ci tornerei, non amo vedere gli animali in cattività!

  12. Lucia ha detto:

    Mi piacciono moltissimo i parchi divertimento e grazie al vostro articolo ne ho conosciuti di nuovi. Con questo caldo penso che andrò in qualche parco acquatico e mi ispira molto quello de Le Caravelle.

  13. Claudia ha detto:

    Tra questi sono stata solo a Gardaland – ogni estate durante tutta la mia giovinezza – e all’Italia in miniatura, ma la bambina che c’è in me vorrebbe visitarli tutti!

    • Teresa ha detto:

      Il bello dei parchi è proprio questo, fanno tornare bambini tutti i visitatori, indipendentemente dalla loro età!

  14. Tra tutti il nostro preferito rimane Gardaland, perchè è davvero completo. Infatti abbiamo l’abbonamneto annuale..pur stando lontani 800 km! Magicland invece è stata un pò un delusione per noi. Credo che ci Sia ancora molto da fare per salire di livello.

  15. valeria ha detto:

    Per un periodo sono stata un’assidua frequentatrice di parchi tematici e tra quelli proposti posso affermare con orgoglio di averli visti quasi tutti. Il più bello? Gardaland, meta di una vacanza in famiglia di qualche anno fa. Quello che maggiormente mi ha deluso? Magicland. L’anno in cui ci sono stata (2015) molte delle attrazioni erano chiuse.

  16. Roberta ha detto:

    Non sapevo di averne visitati tanti 😀 Prossimamente andrò proprio a Rainbow Magicland e non vedo l’ora di tornare bambina! Ottimi consigli.

  17. anna ha detto:

    La verità (ok sono una guastafeste e sicuramente mio figlio me la farà pagare quando crescerà) ma io non amo molto i parchi a tema. Forse quelli acquatici un briciolo di più – devo dire però che ovviamente ho terrore degli scivoli. Abito a Fasano, ma la foto che hai messo di Fasanolandia non mi sembra proprio che sia quella… è vero che non ci vado da anni, ma non credo sia cambiato cosi tanto. Ti consiglio di verificare la fonte per sicurezza 🙂

    • Teresa ha detto:

      Grazie per il tuo commento, la foto me l’ha inviata una persona che ci è stata, quindi presumo che sia corretta!

  18. Patrizia ha detto:

    Non amo i parchi a tema, anzi se posso li evito! L’unico che conosco è Gardaland perchè mi ci avevano trascinata da piccola. In compenso ho un amico che li ha girati tutti, sia in Italia che in Europa!

  19. Nadia ha detto:

    Ricordo con piacere la gita alle elementari all’Italia in miniatura. Fu una delle mie prime esperienze di viaggio e mi piacque tantissimo. A Gardaland andai anni dopo e ci sono tornata in anni più recenti dedicando mezza giornata anche all’acquario nelle vicinanze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress