Le migliori escursioni da fare a Zanzibar

Ecco quali sono le migliori escursioni da fare a Zanzibar, l’isola delle spezie.

Le possibilità sono molte; alcune delle escursioni sono legate al mare, come è giusto che sia, altre invece vi faranno conoscere un piccolo pezzo della storia e della cultura di questo paese.

Le migliori escursioni a Zanzibar
Spiaggia di Zanzibar

Le migliori escursioni da fare a Zanzibar: Stonetown

La più popolare tra i visitatori è la gita a Stonetown, la capitale. La città non è grandissima e in una mezza giornata riuscirete a vedere una serie di cose interessanti.

Cominciamo dal mercato di Stonetown: qui troverete di tutto, dal pesce, alla frutta, alle famose spezie. Devo ammettere che alcune scene sono un pò raccapriccianti, come vedete nella foto il mercato del pesce non è proprio pulitissimo, ma è sicuramente pittoresco!

le migliori escursioni a Zanzibar
Mercato della frutta a Zanzibar

Nei paraggi del mercato c’è un’area legata alla tratta degli schiavi. Infatti, in tempi passati, Zanzibar era il centro di smistamento per la vendita degli schiavi.

Potete visitare la prigione dove venivano tenuti prima delle aste. Si tratta di una specie di grotta dove venivano stipati a decine, dove non avevano neanche la possibilità di muoversi. Fate anche un salto a vedere il monumento celebrativo che è proprio lì accanto.

Tra le migliori escursioni da fare a Zanzibar, c’è certamente la visita alla Casa delle Meraviglie. Si tratta della struttura architettonica più grande di Zanzibar e il primo edificio dotato di energia elettrica e di ascensore. Oggi, questo imponente palazzo è stato adibito a museo.

Le migliori escursioni a Zanzibar
Mercato del pesce a Zanzibar

E per gli appassionati dei Queen, è imperdibile una sosta davanti alla casa dove ha vissuto Freddie Mercury. Fino a poco tempo fa era possibile scattare delle foto davanti alla porta, ma non c’era molto altro.

Dal 24 novembre 2019 è stato aperto un museo all’interno della casa; la data non è stata scelta a caso, visto che coincide con il giorno della scomparsa del grande leader dei Queen. Al suo interno, potrete vedere cimeli e reperti interessantissimi su Freddie e la sua vita prima del successo.

Se avete svolto la vostra escursione di pomeriggio, vi consiglio un finale a effetto: gustatevi un drink sulla terrazza dell’Africa House (uno splendido edificio coloniale che si affaccia sul mare) ammirando un fantastico tramonto africano.

Migliori escursioni a Zanzibar
Memoriale dedicato agli schiavi

I portoni di Zanzibar

Durante la vostra passeggiata per Stonetown, non perdetevi la vista meravigliosa dei portoni delle case.

Essi sono dei veri capolavori di intarsio nel legno; molti di essi hanno oltre 150 anni, ma hanno resistito alla sfida del tempo grazie al fatto che il legno usato è particolarmente duro e resistente.

I portoni sono una specie di status symbol, per dimostrare la ricchezza della famiglia che abita in quelle case.

Lo stile delle decorazioni risente molto dell’influenza dell’architettura indiana.

 Casa delle Meraviglie a Zanzibar
Casa delle Meraviglie a Zanzibar

Escursione alla Jozani Forest a Zanzibar

Le altre escursioni sono più legate alla natura.

Le migliori escursioni a Zanzibar comprendono sicuramente una visita alla foresta di Jozani. E’ un parco nazionale e area protetta. All’interno potrete vedere le mangrovie, e soprattutto le scimmiette della razza colobo rosso di Zanzibar.

Sono molto timide e riservate e non si lasciano avvicinare facilmente. ma sono incredibilmente tenere con i loro piccoli attaccati al collo!

 Jozani Forest
Jozani Forest

Le migliori escursioni da fare a Zanzibar: Safari Blue

Ma la gita più bella che potete fare è il Safari Blu: una gita indimenticabile!

Si parte a bordo di una barca a vela e si approda su una lingua di sabbia bianchissima, che sparisce quando la marea si alza. Di solito si effettua una piccola pausa per mangiare ananas e noci di cocco; una vera squisitezza, non c’è niente come la frutta tropicale consumata sul posto.

Poi si fa un pò di snorkeling e infine pranzo su un’altra lingua di sabbia. Il cibo è preparato sul posto ed è veramente squisito; e alla fine, invece di lavarvi le mani, fate un tuffo nelle caldissime acque dell’Oceano Indiano.

 Zanzibar Safari Blue
Zanzibar Safari Blue

Le migliori escursioni a Zanzibar: gita a Pemba

Pemba è un’altra isola che fa parte dell’arcipelago di Zanzibar, da cui dista circa 40 chilometri.

Il modo più comodo per raggiungerla è in aereo; ci sono voli giornalieri che partono alla volta di Pemba.

L’isola vanta una vegetazione rigogliosa e spiagge da sogno, la più nota è Vumawimbi, la quale mantiene un fascino primitivo visto che è ancora fuori dai circuiti del turismo di massa.

Inoltre, qui potrete fare dello snorkeling mozzafiato, visto che la sua barriera corallina è ancora intatta. Infine, fate un salto alla foresta di Ngezi per vedere le volpi volanti!

Escursione a Nakupenda

Escursione a Nakupenda
Escursione a Nakupenda

Si tratta di una lingua di sabbia che compare e scompare al ritmo della marea e che si trova di fronte alla città di Stonetown. Si è guadagnato questo nome grazie alla sua incredibile bellezza: la traduzione dallo swaihili (la lingua parlata a Zanzibar) è “ti amo”.

L’escursione può essere prenotata presso il vostro lodge, o in una qualsiasi agenzia della capitale o anche con uno dei tanti beach boys che troverete sulla spiaggia.

Di solito è previsto il pick up dall’hotel e la partenza della barca è da Stonetown. Il pranzo è generalmente compreso ed è molto particolare; i ragazzi del luogo arrostiscono per voi quantità enormi di pesce e crostacei alla griglia, che voi mangerete seduti sotto una tenda che vi protegge dal sole, su una asciugamano che dovete ricordare di portarvi.

Se amate il mare, è sicuramente una delle escursioni migliori tra quelle che Zanzibar offre. L’escursione, volendo, può essere abbinata alla gita a Prison Island.

Prison Island e le tartarughe giganti

Prison Island
Prison island

Questa escursione ha un valore sia storico che naturalistico. La distanza dell’isola da Stonetown è di circa 6 chilometri, quindi la si raggiunge veramente molto in fretta.

Prison Island prende il nome dall’edificio costruito dagli arabi e che avrebbe dovuto svolgere la funzione di prigione; dico dovrebbe perchè in realtà non è mai stata utilizzata come tale. Ma l’isola, nel tempo, è stata anche un ospedale, dove ricoverare in quarantena gli ammalati di febbre gialla, e ancora prima erano gli schiavi ad esservi detenuti.

Gli edifici a Prison Island
Gli edifici a Prison Island

Quando prenotate la vostra escursione, sarebbe bene avere una guida preparata che vi spieghi i diversi ruoli che l’isola ha dovuto affrontare.

Oggi, la maggiore attrazione sono le tartarughe giganti che si aggirano nei giardini e che sono state importate dalle Seychelles. Alcune di esse sono veramente enormi; sul carapace, ognuna di loro ha un numero scritto con un pennarello bianco. La cifra che vedrete è l’età della tartaruga; io sono rimasta sbalordita nel vedere che alcune superano i 200 anni.

Kimikazi e i delfini

Si tratta di un piccolo villaggio di pescatori avvolto da una natura incontaminata, dove è possibile fare una delle migliori escursioni a Zanzibar. Si trova nella parte a sud-ovest dell’isola, per raggiungerla impiegherete circa un’ora in macchina partendo da Stonetown.

Uno dei motivi principali per visitare il villaggio è la sua Moschea, probabilmente la più importante e antica di tutta Zanzibar; ma soprattutto non potete perdervi una escursione in barca per vedere i delfini. In alcuni periodi dell’anno, cioè tra luglio e agosto, potete anche vedere le balene.

Le migliori escursioni da fare a Zanzibar: pranzo al ristorante The Rock

Una delle escursioni a Zanzibar che è molto apprezzata è un pranzo/cena al ristorante The Rock; si mangia molto bene, anche se il prezzo non è economico.

 Ristorante The Rock
Ristorante The Rock

Ma la location vale davvero la pena. Si trova nella zona di Pingwe; è uno scoglio a pochi metri dalla riva, lo si raggiunge a piedi con la bassa marea e con una barchetta quando la marea sale.

Il ristorante è proprio in cima alla roccia (da cui il nome) ed offre un panorama fantastico!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress