Dormire in una bolla nel deserto di Wadi Rum

Dormire in una bolla

Dormire in una bolla nel deserto di Wadi Rum era il nostro sogno, così, quando abbiamo prenotato il nostro viaggio in Giordania, non abbiamo avuto nessun tipo di esitazione. Abbiamo detto a Khalid Tubeishat, la nostra guida nonchè organizzatore del viaggio, di prenotarci una bolla, di decidere lui il campo dove avremmo pernottato.

Che dire? Mai scelta fu più azzeccata! Il nostro campo era l’Hassan Zawaideh Camp, dove abbiamo avuto un trattamento principesco da tutti i punti di vista. Soprattutto abbiamo molto apprezzato la cordialità e il desiderio di metterci a nostro agio da parte di tutti; e per quanto riguarda la bolla è stata davvero il top, una esperienza che consiglio a tutti e che rifarei subito.

Nel caso aveste dei dubbi, vi spiego bene cosa sono le bolle o (in inglese) bubble rooms!

Cosa sono le bolle (o bubble rooms)

Dormire in una bolla
Le bolle nel campo

Le bolle sono degli alloggi di forma sferica, che ricordano molto gli igloo degli esquimesi. L’idea si deve al il designer Pierre Stephen Dumas, che costruì le prime bolle in Francia, ma l’idea si è ormai diffusa in tutto il mondo. Un altro termine con cui vengono chiamati i campi che offrono le bolle è glamping.

Le bubble rooms possono essere di vari tipi; alcune, le più comuni, sono di plastica e vengono tenute su da un ventilatore che pompa aria in continuazione. Di solito questo tipo di bolla ha una parte trasparente abbastanza limitata, anche questa in plastica.

Le bolle posso anche essere in vetro (o materiale molto simile), quindi sono quasi completamente trasparenti. Ovviamente, all’interno ci sono delle tende che potete tirare o aprire a seconda delle situazioni. Se volete una privacy assoluta, le lascerete giù; se volete godervi il panorama, invece, potete spostarle.

Alcune bolle sono costituite da un unico ambiente molto spazioso, altre invece sono formate da due o tre bolle più piccole. In una è sistemata la camera da letto, in una il bagno e nella terza un piccolo salottino per rilassarsi e guardare il panorama fuori.

Gli alloggi sono dotati di tutti i comforts, dal bagno, l’acqua calda, il wifi, il bollitore per il tea/caffè, il frigorifero e l’aria condizionata. Per quanto riguarda l’arredamento, dipende dalla bolla; ci sono quelle un pò più spartane e quelle più lussuose. Alcune hanno addirittura una piccola piscina privata, con l’idromassaggio. Insomma, proprio il top!

Perchè dormire in una bolla

Relax all'interno di una bolla
Relax all’interno di una bolla

La risposta è veramente molto semplice: è il modo migliore per gustarsi una notte nel deserto senza rinunciare ad alcune comodità. In qualunque momento, potrete vedere fuori dalla camera e godervi il panorama. Se la vostra bolla è orientata nel modo giusto, potrete ammirare un’alba spettacolare o un tramonto altrettanto bello.

Qualcuno potrebbe obiettare che, ad un prezzo decisamente più economico, si può restare a stretto contatto con la natura del deserto facendo campeggio. Questo è sicuramente vero, ma per persone di una incerta età (come noi) dormire nella bolla offre il vantaggio di avere alcune comodità indispensabili, tra cui un letto comodo o il bagno a portata di mano. Inoltre, la notte nel deserto d’inverno può essere molto rigida, e quindi non si presta molto al campeggio, mentre dormire in una bolla va bene in qualunque stagione.

Letto nella bolla
Il letto della nostra bolla

Quanto costa dormire in una bolla

Dormire in una bolla
Panorama dalla bolla

Il prezzo per dormire in una bubble room è sicuramente più oneroso rispetto ad una normale tenda beduina. Non è comunque una cifra inaccessibile, visto che il servizio offerto è paragonabile ad un hotel a 5 stelle.

Il costo varia da campo a campo e dipende dalla bolla che prenoterete. Ce ne sono alcune un pò più semplici, ma che offrono comunque l’emozione di potere vedere fuori anche stando all’interno. Altre, invece, sono semplicemente sbalorditive, sia per l’ampiezza della camera che per il lusso dell’arredamento. La scelta sta a voi, e soprattutto al vostro portafoglio!

In ogni caso, facendo una media approssimativa, una notte in una bolle vi costerà intorno ai 150 euro.

La nostra esperienza

Bubble room illuminata di notte
La bolla illuminata di notte

Dormire nella bolla è stata per noi una esperienza veramente meravigliosa. Come vi dicevo, abbiamo alloggiato presso l’Hassan Zawaideh Camp e, come potete vedere dalle foto, la nostra bolla era tutta di vetro. Era posizionata più in alto delle altre, e questo aveva i suoi pro e i suoi contro. Era la più lontana dalla reception, quindi abbiamo dovuto camminare un pochino in più per raggiungerla. ma dal momento che era in posizione defilata, abbiamo avuto tutta la privacy del mondo! Nessun problema con il bagaglio, i ragazzi del campo si sono dati un gran da fare per aiutarci e sono stati gentilissimi.

Al nostro arrivo, la camera era un forno crematorio, visto che il sole picchiava forte, ma in mezz’ora la temperatura è diventata accettabile, grazie all’aria condizionata. La sera, di ritorno dalla cena, abbiamo dovuto spegnere il condizionatore perchè si stava benissimo.

Ma la cosa più bella di tutte è stato dormire con tutte le tende aperte, e con il deserto che si apriva davanti ai nostri occhi, illuminato dalla luna. Eh già, siamo statti veramente fortunati a pernottare nel Wadi Rum in una notte di luna piena; ho ancora negli occhi l’immagine dei colori delle rocce e della sabbia addolciti dal chiaro di luna!

Ci è dispiaciuto moltissimo, al mattino, dover lasciare la nostra meravigliosa stanza per spostarci verso un’altra destinazione!


44 Comments to Dormire in una bolla nel deserto di Wadi Rum

  1. Bru ha detto:

    Nonni avventura siete i numeri uno ! sempre avanti e super moderni nelle vostre scelte di viaggio
    la bolla nel deserto è magnifica

  2. Julia ha detto:

    Sceglierei anch’io la bolla, attendo di andare in Giordania dal 2020 ed il sogno di dormire in un posto così è sempre maggiore.
    Per me avete fatto un’ottima scelta

    • Teresa ha detto:

      Anche io sono convinta che era una scelta da fare, se farai la nostra stessa esperienza vedrai che apprezzerai molto!

  3. Claudia ha detto:

    Adoro gli alloggi particolari e questo rientra decisamente in quella categoria. Avete fatto benissimo a scegliere di passare una notte qui e direi che il costo non è neanche poi così eccessivo per un’esperienza del genere

    • Teresa ha detto:

      A me piace molto dormire in luoghi insoliti e non potevo farmi sfuggire l’occasione. E a parte la bolla, il Wadi Rum è fantastico!

  4. Cristina ha detto:

    Che meraviglia, è uno dei miei desideri dormire in una bolla. In Giordania siamo andate a visitare un camp con le bubble, e penso fosse proprio quello dove siete andati voi. Noi abbiamo dormito in un campo tendato, anche la nostra è stata una bella esperienza!

    • Teresa ha detto:

      Dormire nel deserto è una esperienza unica, noi lo abbiamo fatto a Merzouga e nel Kalahari, ma se alloggi in una bolla, l’esperienza è in un certo modo amplificata!

  5. sara bontempi ha detto:

    Un’esperienza davvero incredibile, anche a noi piacerebbe tantissimo pernottare una volta nella vita in una bolla, però mi segno questo tuo articolo, la Giordania è nella nostra wish list!

  6. Valentina ha detto:

    Che esperienza incredibile!!! Sarà più costoso che dormire altrove ma 150 euro mi sembra una cifra accettabile per una notte fuori dal comune. Mi avete dato un ottimo spunto per il prossimo viaggio!!!

    • Teresa ha detto:

      In effetti sono più costose di una tenda, ma la cifra tutto sommato è abbastanza accessibile; io li ho spesi volentieri e lo rifarei subito, se tornassi nel Wadi Rum

  7. Margherita ha detto:

    Ho visto anni fa che c’era la possibilità di pernottare in una cupola geodetica nel deserto della Giordania e, da allora, il pensiero è rimasto fisso! Sinceramente, considerando le condizioni e i prezzi anche di altri glamping (tipo le ormai famose camere sugli alberi) non mi sembra assolutamente un prezzo inaccessibile…poi, se è per vedere lo spettacolo magnifico del deserto del Wadi Rum, ne vale assolutamente la pena!

  8. Eliana ha detto:

    Lo sguardo di Gianni è impagabile! Di sicuro queste soluzioni sono tra le più gettonate e interessanti e ti permettono di rimanere, in qualche modo, sempre a contatto con il deserto grazie alla loro struttura! Molto molto partcolari!

    • Teresa ha detto:

      Gianni ha sempre delle espressioni particolari; nelle foto, la maggior parte delle volte, viene furi con gli occhi chiusi o lo sguardo incavolato 🙂

  9. Claudia ha detto:

    Che sogno dormire in una bolla nel deserto! Neanche a dirlo anche a me piacerebbe tantissimo, chissà magari un giorno proprio in Giordania come avete fatto voi

  10. Marina ha detto:

    Davvero un sogno dormire in una struttura del genere, ne ho visitate di simili in Finlandia e sono davvero posti dove passare almeno una notte nella vita. Posso solo immaginare l’emozione di addormentarsi e svegliarsi davanti a certi panorami, ed in fondo il prezzo non è neanche esagerato.

  11. Martina ha detto:

    Un’esperienza assolutamente da copiare!Devo dire che anche a me il campeggio fai da te nel deserto non attira moltissimo…non sapevo che ci fossero delle bolle dotate anche di bagno, mi sembra veramente una soluzione interessante anche per chi come ma va in bagno almeno 1 o 2 volte a notte :P!

    • Teresa ha detto:

      A chi lo dici, io mi adatto a tutto, ma assolutamente devo avere il bagno privato in camera, altrimenti di notte sono dolori!

  12. Lara ha detto:

    Un sogno, l’avevo prenotata anch’io per un viaggio che è saltato in Giordania, anche perchè i prezzi rispetto all’Italia erano più abbordabili. Spero di recuperare prima o poi questo sogno rimasto nel cassetto!

    • Teresa ha detto:

      Dai, vedrai che riuscirai sicuramente a recuperare il viaggio e a visitare la Giordania (e a dormire in una bubble room!)

  13. Un sogno! Deve essere un’esperienza assolutamente divina. Anche se queste bolle sembrano un pò cozzare con l’ambiente circostante in verità…forse ci voleva qualcosa di meno futuristico. Ma forse è una mia impressione.

  14. Teresa ha detto:

    Davvero spettacolare, ma la privacy? Ci sono degli oscuranti, magari che impediscano da fuori di vedere cosa succede dentro? Credo sia un apetto da non sottovalutare, specialmente se la struttura non è isolata!

    • Teresa ha detto:

      Anche io avevo la stessa perplessità, ma ci sono le tende interne e puoi tirarle a tuo piacimento. E comunque sono orientate in modo da garantirti tutta la privacy che serve!

  15. Sara - Slovely.eu ha detto:

    Ho visto le “bolle” quando giravamo per il Wadi Rum, forse anche la vostra! Certo non sono economiche (sempre meno care di quelle nei paesi scandinavi), ma dev’essere sicuramente un’esperienza indimenticabile!

  16. Paola ha detto:

    Sto seriamente valutando la Giordania a dicembre e sicuramente non mi lascerò sfuggire questa esperienza, che deve essere unica!

  17. Arianna ha detto:

    Quando anche io sono andata in Giordania mi sono ripromessa che prossima volta voglio dormire nella bolla, l’esperienza del panorama sotto le stelle e dell’alba devono essere impagabili

  18. Elena ha detto:

    Ho da sempre il pallino di dormire in una bubble room. È un’esperienza che vorrei provare almeno una volta, soprattutto se sono in luoghi come il deserto del Wadi Rum. Mi piacerebbe anche provare le bubble room sotto l’aurora boreale. Deve essere bellissimo!

    • Teresa ha detto:

      Spero di fare l’esperienza della bolla anche nel nord Europa e vedere l’aurora boreale, deve essere fantastico!

  19. Veronica ha detto:

    Questo è quello che chiamerei glamping, sia per la posizione nel deserto sia per la comodità delle bolle del campo, avere tutti i confort a disposizione è di vitale importanza anche per me. E poi potersi addormentare con la luce della luna e svegliarsi con l’alba dev’essere stato davvero magico.

  20. elisa tremolada ha detto:

    Una volta dovrò provare questa esperienza. Mi ispirano molto quelle dove si può vedere l’aurora boreale, ma anche questa nel deserto dev’essere niente male!

    • Teresa ha detto:

      Ti garantisco che è una esperienza magica, vedere il deserto illuminato dalla luna stando sdraiata nel tuo comodo letto!

  21. Quanto mi piacerebbe dormire in una bolla! Non solo nel deserto, ma anche in qualche paese scandinavo visto che ho visto delle bellissime immagini di bolle immerse nella neve. Però direi che la notte nel deserto per il momento rimane in pole position nella lista delle cose da fare. Anche per me questa soluzione è preferibile rispetto al campeggio perché non riuscirei a rinunciare al confort!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress