Cosa vedere a Biarritz in un giorno

Cosa vedere a Biarritz

Vedere Biarritz è un must per tutti i viaggiatori che si trovano nella zona. Noi l’abbiamo visitata durante il nostro viaggio verso la Spagna del Nord, ci siamo fermati soltanto un giorno ma in effetti è stato abbastanza per vedere tutte le attrazioni che offre questa città francese.

La città si affaccia sul Golfo di Biscaglia e per questo motivo il suo clima è abbastanza mite, di conseguenza è possibile visitarla in qualunque periodo dell’anno. Pur essendo in territorio francese, Biarritz fa parte dei Paesi Baschi, quindi le tradizioni e soprattutto la cucina sono soprattutto influenzate dalla cultura basca.

In passato la città era nota come località di villeggiatura d’elite, e devo avvertirvi che i prezzi rispecchiano ancora questa realtà, visto che sono abbastanza elevati. Oggi è frequentata soprattutto da surfisti che cercano l’onda perfetta da cavalcare!

Come arrivare a Biarritz e come muoversi

Cosa vedere a Biarritz
Mercato Halles di Biarrits

Per raggiungere Biarritz potete optare per l’auto, come abbiamo fatto noi nel nostro viaggio itinerante on the road. Se volete, esiste anche la possibilità di arrivarci in aereo; infatti, 2 km a sud-est di Biarritz, esiste il piccolo aeroporto di  Biarritz-Anglet-Bayonne. Anche in treno non è difficile raggiungerla, visto che è ben collegata con le maggiori città francesi.

Mi soffermo un attimo per parlarvi dei vostri spostamenti all’interno della città. Infatti, per poter vedere le attrazioni di Biarritz non è necessario muoversi in auto, visto che sono abbastanza concentrate e raggiungibili a piedi. Il vero problema sono i parcheggi, visto che ce ne sono davvero pochi e hanno un costo esorbitante. Fortunatamente esiste un enorme parcheggio sotterraneo proprio nel centro della città: il Parking Indigo Biarritz Halles Clemenceau, che è a poche centinaia di metri dal mercato Halles. Non è economico, ma almeno il posto è facile da trovare.

Lasciate la vostra auto lì e poi camminate, tutte le attrazioni sono a breve distanza.

Cosa vedere a Biarritz

L'ingresso dell'Aquarium
L’ingresso dell’Aquarium

Ecco quali sono le cose che secondo me vale la pena di vedere durante la vostra giornata a Biarritz.

Cosa vedere a Biarritz: mercato Halles

Dopo aver parcheggiato l’auto, abbiamo cominciato la nostra passeggiata e la prima tappa è stata al mercato Halles. Non poteva essere diversamente, dal momento che siamo molto amanti di questi mercati e quando capita l’occasione di visitarne uno, non perdiamo l’occasione.

Il Mercato Halles è diviso in due edifici, e vi consiglio di visitarli entrambi. In uno troverete gli stand che vendono dolci, formaggio, carne e prodotti tipici. L’altro invece è dedicato esclusivamente al pesce, fresco e appena pescato. E’ proprio qui che noi abbiamo trascorso la maggior parte del tempo, non solo ad ammirare la mercanzia. Infatti, abbiamo deciso di consumare una specie di brunch a base di ostriche e ricci di mare: che vi devo dire? Una delizia, anche se, quando è stato il momento di mettere mano al portafoglio, sono stati dolori! Ma del resto, vi avevo detto che Biarritz è una città molto costosa!

Se non amate il pesce, sappiate comunque che nella stradina pedonale che divide i due edifici ci sono molte bancarelle che preparano cibo locale, quindi potete pranzare lì, oppure semplicemente accomodarvi lì per prendere un caffè.

Vedere il porto dei pescatori, il Port Vieux di Biarritz

Il Porto Vecchio di Biarritz è una zona sul mare, molto tranquilla, lontana dal traffico e decisamente pittoresca; vale la pena farci un giro, soprattutto per vedere le crampottes, cioè le casette nelle quali un tempo vivevano i pescatori.

Per raggiungerlo dovrete attraversare una strada che si chiama Rue du Port Vieux, una strada pedonale piuttosto affollata, piena di ristoranti e bar. Soprattutto troverete moltissimi negozi che vendono artigianato locale e souvenir destinati ai turisti. Tenete questa zona in considerazione se vi fermate la sera, perchè si mangia molto bene e la scelta è molto vasta!

Fare surf

Cosa vedere a Biarritz
Il faro di Biarritz

Una cosa che abbiamo potuto vedere a Biarritz e che ci ha colpiti sono i tanti surfisti che bazzicano la città. Alcuni li vedrete sulle spiagge mentre praticano il loro sport preferito, in barba alla temperatura dell’acqua non molto gradevole; ma ne vedrete molti in giro per le strade, con la loro tavola sotto il braccio, magari scalzi e con una muta termica addosso.

Una delle risorse economiche maggiori di Biarritz, infatti, è costituita proprio dai surfisti. Questo è evidente anche per la presenza di tantissimi negozi che vendono attrezzature per il surf, dalle tavole alle mute e molto altro.

Vedere l’acquario di Biarritz

La Grande Plage
La Grande Plage

Come molti altri paesi della costa basca, anche Biarritz ha il suo acquario. Sembra che sia molto grande e bello, infatti al suo interno troverete delle vasche che vi mostreranno la flora e la fauna tipiche del Golfo di Biscaglia. Ma non solo, ci sono delle sale dedicate alle tecniche di pesca tipiche della zona, quindi deve essere una esperienza interessante. Noi però abbiamo scelto di non visitarlo per evidenti ragioni di tempo. L’edificio che ospita l’acquario è in art deco e di recente è stato ampliato per ospitare anche il Museo del Mare.

Palazzo sul mare
Palazzo sul mare

Le spiagge di Biarritz

E passiamo adesso a parlare delle spiagge, che sono secondo me l’attrattiva principale da vedere a Biarritz. Niente spiagge bianche e caraibiche, naturalmente, e acqua abbastanza fredda da scoraggiare i meno coraggiosi per quanto riguarda i bagni.

La più famosa è la Grande Plage; è anche la più più visitata dai turisti, visto che si trova vicino alla zona dei ristoranti e dei locali. In passato, si credeva che le acque che la lambiscono abbiano effetti terapeutici, e per questa ragione veniva anche chiamata la Spiaggia delle Fate.

La spiaggia di Miramar si trova a metà strada tra il Faro e l’Hôtel du Palais. E’ una delle più tranquille, dal momento che è vietato fare surf in questa zona. Ma per quanto riguarda i bagni, essi sono fortemente sconsigliati perchè ci sono delle impetuose correnti in questa zona.

La Plage de la Côte des Basques è il sogno di qualunque surfista esperto; sportivi da tutto il mondo vengono a Biarritz per cimentarsi con le onde che si creano in questa spiaggia. Ma se non siete esperti, meglio lasciar perdere; sotto il livello dell’acqua si nascondono delle rocce che possono causare gravi danni alla vostra tavola o, peggio ancora, potrebbero ferirvi.

Anche la Plage de Marbella è molto amata dai surfisti, ma è spettacolare anche per il normale visitatore, visto che è circondata da rocce ed è molto isolata; infatti, è possibile raggiungerla solo percorrendo una ripida scalinata.

Belvedere dell’Atalaye

Cosa vedere a Biarritz
Petite Plage

Se volete avere una vista incredibile della Grande Plage e della costa di Biarritz in generale, non potete perdere una sosta all’altopiano di Atalaye. Attraverso una serie di scalinate e di piccole rampe, raggiungere un belvedere in posizione elevata. Da qui, potrete abbracciare con lo sguardo l’oceano e le spiagge cittadine a 360 gradi. Da non perdere!

La Roccia della Vergine

Il porto dei pescatori
Il porto dei pescatori

La Roccia della Vergine (o Rocher de la Vierge in francese) è l’attrazione naturale più celebre della città di Biarritz, qualcuno la considera un pò come il suo simbolo. Si tratta di una roccia che si allunga nel mare e nel punto più alto è situata una statua della Vergine. Essa è considerata come la protettrice dei pescatori e fu posta sulla roccia nel 1865; la leggenda narra che un peschereccio in difficoltà fu salvato da una luce che proveniva proprio da questo punto, e la vicenda venne considerata miracolosa.

Oltre che ammirare la roccia dall’altro del Belvedere di Atalaye, potete arrivarci proprio vicino, visto che lo scoglio è unito alla terra ferma tramite un ponte chiamato Eiffel, non vi dico perchè, ma lo potete facilmente immaginare! 🙂

Il Faro di Biarritz

Durante la vostra passeggiata per esplorare le spiagge e la costa di Biarritz, vedrete in lontananza un faro. Esso è ancora funzionante ed è possibile visitarlo. Per raggiungerlo, dovrete utilizzare l’automobile, ma è un sacrificio che vale la pena di compiere.

Una volta raggiunta la meta, sarete nel punto più settentrionale della città; non vi resta che arrampicarvi per 248 scalini per raggiungere la cima e ammirare lo splendido panorama sotto di voi. L’orario migliore, naturalmente, è verso il tramonto, ma a mio avviso qualunque momento della giornata va bene, perchè la vista è davvero notevole.

Il Casinò di Biarritz

La Roccia della Vergine
La Roccia della Vergine

In Avenue Edouard VII, sempre sulle rive dell’oceano, troverete il Casino Barrière, un altro edificio in art deco. Qualcuno ci ha detto che una visita a Biarritz non è completa se non si fa almeno una puntatina ai tavoli o alle slot del casino, ma noi abbiamo preferito passare la mano, visto che non amiamo il gioco d’azzardo e che eravamo completamente soddisfatti da quello che avevamo visto.

In ogni caso, anche senza giocare, si può comunque entrare nel casino semplicemente per bere qualcosa nel suo bar o mangiare al ristorante; vedete voi! Se siete fortunati, potete anche assistere ad uno dei concerti che vi si tengono regolarmente.

Dove dormire a Biarritz

Spiaggia di Biarritz
Spiaggia di Biarritz

Dormire a Biarritz è un tasto molto dolente, perchè, malgrado ci sia una enorme offerta di alloggi, i prezzi sono davvero vergognosi. Intanto vi consiglio di prenotare con larghissimo anticipo, altrimenti la scelta sarà davvero limitata, e potreste trovare solo hotel con prezzi esorbitanti.

Tanto per farvi un esempio, noi avevamo prenotato al Premiere Class, un motel stile americano a due chilometri dal centro. Il prezzo per una notte era di 100 euro a notte compresa la colazione. E’ vero che era alta stagione, è vero che la località è molto turistica, ma per quel prezzo ti aspetti almeno una sistemazione semplice ma confortevole. In realtà la camera era un disastro, abbiamo praticamente dormito in una specie di roulotte neanche tanto pulita, senza acqua calda e asciugamani e neanche lo spazio vitale per muoversi. Lasciamo perdere la tanto decantata colazione: un pacchetto di fette biscottate, marmellata, succo di frutta piuttosto rancido e caffè. Insomma, da evitare!


36 Comments to Cosa vedere a Biarritz in un giorno

  1. Claudia ha detto:

    Territorio francese, ma fa parte dei Paesi Baschi…quindi suppongo si parli il dialetto basco (?!). Interessante come zona e per le cose da vedere, sapevo solo della sua notorietà come meta d’élite!

    • Teresa ha detto:

      Per il dialetto non saprei cosa dirti, le scritte e i cartelloni sono tutti in francese, diversamente dalle province basche spagnole; comunque si, è un paese davvero molto interessante!

  2. Lara ha detto:

    Che chicca, scusa l’ignoranza ma non conoscevo proprio questo piccola cittadina. Anche se costosa penso che ne sia valsa la pena visitarla, giusto?

    • Teresa ha detto:

      Certo che ne è valsa la pena, anche perchè i costi sono elevati, ma alla fine ci siamo stati un solo giorno, quindi non ci siamo proprio svenati!

  3. Sara ha detto:

    È una zona che non conosco per niente e non avevo mai sentito parlare di Biarritz.
    Incredibile, perchè offre davvero tante cose da vedere, da fare e da mangiare (Io adoro il pesce fresco!).
    Mi ha colpito anche la Roccia della Vergine, mi ha ricordato l’Architello di San Felice sul Gargano. Quanti spettacoli che offre la natura!

    • Teresa ha detto:

      L’Architello di San Felice? Non lo conosco, ma adesso mi hai incuriosita e vado a documentarmi! Comunque Biarritz è proprio carina, un giro lo merita davvero!

  4. Martina ha detto:

    Ricordo ancora come fosse ieri un servizio di Alle Falde del Kilimangiaro (programma che ho sempre adorato) sui paesi baschi spagnoli e francesi…. ricordo che avevano fatto delle riprese mozzafiato su Biarritz e di essermi ripromessa di visitarla un giorno…ahimè i prezzacci mi hanno fatto un pò desistere ma chissà mai che in futuro io non riesca a vederla seguendo anche i tuoi preziosi consigli!

    • Teresa ha detto:

      Dai, coraggio, i prezzi sono elevati, ma se fai una visita breve di solo un giorno, puoi cavartela con una cifra accettabile, ma un saltino vale la pena di farcelo. A proposito, anche io adoro il Kilimanjaro!

  5. Veronica ha detto:

    Vi ringrazio per questo articolo su cosa vedere a Biarritz, perché trovo sempre buoni voli da Bristol per questa destinazione ma non sapevo cosa potesse esserci di interessante. La vedo bene però per un weekend per un viaggio slow, magari in primavera inoltrata!

    • Teresa ha detto:

      Direi che il periodo è quello giusto, e un week end è più che sufficiente per visitare per bene la città!

  6. Paola ha detto:

    Quante cose da vedere a Biarritz! È una parte della Spagna che non ho mai visitato, ma le tue foto e le tue descrizioni mi intrigano molto

  7. Paola ha detto:

    Biarritz mi è piaciuta moltissimo, anche se l’ho vista in piena estate, piena di rumorosi turisti. Non ho fatto in tempo a vedere tutto, impegnata come sono stata tra spiaggia e locali mondani (allora ero giovane…) ma mi sono sempre ripromessa di tornare, se non altro per quei meravigliosi frutti di mare!

  8. Libera ha detto:

    Non conoscevo questa cittadina ma ricordo quando siete partiti per la Spagna del nord, difatti ero molto curiosa di conoscere le destinazioni meno note del viaggio . Questo borgo di pescatori lo trovo molto caratteristico

    • Teresa ha detto:

      E’ sicuramente un posto molto bello e che vale la pena di visitare, ma definirlo borgo forse è un pò riduttivo!

  9. Claudia ha detto:

    Pur non avendo mai sentito parlare di questa cittadina, sembra che offra davvero molto ed è l’ideale per una tappa costiera. Bello sopratutto il mercato del pesce e il faro, per cui ho una passione particolare.

  10. sara bontempi ha detto:

    Noi stiamo pensando di girare la Spagna del nord in macchina, potremmo passara anche da Biarritz e lì passare il confine Francia-Spagna 😉

  11. Marina ha detto:

    Nella mia visita nei Paesi Baschi non sono riuscita purtroppo ad includere Biarritz. Sapevo che era famosa per le sue spiagge, ma non che fosse una meta ambita dai surfisti, deve essere un bello spettacolo vederli solcare le onde! Ps. Grazie per il suggerimento di evitare l’hotel!

    • Teresa ha detto:

      Credo che in un articolo sia fondamentale parlare delle proprie esperienze negative, almeno si evita agli altri qualche fregatura!

  12. Ci sono stati i miei genitori in vacanza tanti anni fa, e ricordo che avevano dormito a Bayonne proprio per via dei prezzi proibitivi degli hotel.
    I paesi baschi spagnoli e francesi erano nella mia lista per quest’estate, ma poi ha prevalso un’altra per la quale tra l’altro ho preso ispirazione anche da te 🙂

  13. Noi ci andiamo ogni anno. alloggiamo all’Athlantal di Anglet. E’ ormai la nostra seconda casa ed è uno dei miei posti del cuore.

    • Teresa ha detto:

      Ah, allora immagino che tu conosca molto bene la città.

      • Si, tutta la zona in verità, tanto che orami mi riesco a muovere anche da sola con la bambina mentre mio marito fa surf. E’ una località molto rinomata per i francesi, un pò come la nostra Portofino, per questo i prezzi sono esorbitanti. Basta spostarsi su Anglet. raggiungibile anche a piedi dalla spiaggia, e trovare confort a prezzi più accessibili.

  14. Eliana ha detto:

    La Roccia della Vergine mi ha davvero intrigato! Non capita spesso di vedere delle formazioni come questa quindi mi hai davvero dato una bella dritta!
    Ho notato anche le architetture degli edifici, diverse da quelle spagnole ma più simili forse a quelle francesi: un bel mix direi!
    Chissà perché la città è così cara…

    • Teresa ha detto:

      Il costo della vita così alto è dovuto al fatto che in passato era una destinazione frequentata dal jet set; adesso è molto più popolare, ma i prezzi rimangono alti comunque!

  15. ANTONELLA ha detto:

    A Biarritz sono stata da molto giovane e mi ricordo solo le onde! In realtà questa zona mi affascina molto proprio perché mi fa venire in mente le vacanze dei vip anni ’30 ma capisco che di quegli splendori sono rimasti soprattutto i prezzi.

  16. Arianna ha detto:

    Una zona che proprio non ho mai visitato, mi incuriosisce molto però come tutta la Spagna un paese in cui si sta benissimo, così conviviale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress