Victoria Falls – tra cascate e arcobaleni

Visitare le Victoria Falls è il sogno di qualunque viaggiatore che si rechi in Zambia o in Zimbabwe. E c’è un’ottima ragione!

Le Victoria Falls si trovano al confine tra questi due stati e sono uno degli spettacoli naturali più affascinanti che io abbia mai visto.

Quando andare alle Cascate Vittoria

Visitare le Victoria Falls
Victoria Falls dall’elicottero

In generale, offrono uno spettacolo fantastico in qualunque periodo dell’anno, ma il periodo migliore per visitare le Victoria Falls va da maggio a luglio.

I mesi immediatamente precedenti, infatti, sono quelli delle grandi piogge; lo Zambesi si riempie e si gonfia e di conseguenza le cascate raggiungono il massimo della portata d’acqua nella tarda primavera-inizio estate.

E’ in questi mesi che potrete apprezzare al massimo questa meraviglia della natura.

Alcuni anni sono più secchi di altri, quando ci siamo stati noi il paese aveva dovuto affrontare un periodo di grossa siccità, e per questo motivo si erano diffuse delle voci secondo le quali le Cascate Vittoria erano completamente in secca. Vi posso garantire che non c’è niente di vero in questo; le cascate erano lì, possenti ed imponenti al punto da togliere il fiato!

Informazioni generali sulle Victoria Falls

Visitare le Victoria Falls
Arcobaleno sulle Victoria Falls

Ecco alcune informazioni generali che è interessante conoscere prima di visitare le Cascate Vittoria!

Il fiume Zambesi segna il confine tra lo Zambia e lo Zimbabwe ed è il quarto fiume più grande in Africa.

Le cascate che esso forma hanno una lunghezza di oltre un chilometro e una altezza di più di 100 metri.

Il rumore provocato dalla caduta dell’acqua è talmente forte da poter essere udito ad una distanza di 40 chilometri; la nebbiolina si alza fino a 400 metri.

Anche questa puà essere vista da una distanza notevole, circa 50 chilometri.

Pertanto non c’è da meravigliarsi se le popolazioni locali chiamavano le cascate “il fumo che tuona“!

La storia

Visitare le Victoria Falls
La statua di David Livingstone nel Parco

Fu l’esploratore David Livingstone a scoprire le cascate nel 1855, durante il suo viaggio di esplorazione in Africa.

Decise di dare alle cascate il loro attuale nome in onore della monarca inglese all’epoca in carica, la Regina Vittoria.

In effetti, egli considerò questa scoperta come un ostacolo al suo viaggio; per poter proseguire, egli dovette allungare il cammino per aggirare le cascate.

Tra l’altro, fu uno dei primi esseri umani ad avvicinarsi alla cascata, in quanto le popolazioni locali avevano un sacro terrore nei confronti di questo fenomeno naturale.

Per commemorare Livingstone e la sua importante scoperta, è stata eretta una statua in suo onore proprio nei pressi della cascata.

Visitare le Victoria Falls
Gianni e l’elicottero

Visitare le Victoria Falls in elicottero

Abbiamo raggiunto la nostra destinazione dopo un viaggio di circa 80 chilometri con un pullmino privato da Kasane, durante il nostro viaggio in Botswana.

Oltre alla visita alle cascate, si possono effettuare altre attività, come per esempio il trekking sull’elefante o la passeggiata con i leoni.

Non abbiamo considerato nessuna delle due cose, poichè trovo che siano non proprio etiche e comunque troppo turistiche (oltre ad essere anche paurosamente costose).

Victoria Falls
Victoria Falls

Ma non abbiamo resistito alla tentazione di fare un volo in elicottero sopra alle Vic Falls (come vengono affettuosamente chiamate).

Ed è stata una scelta azzeccatissima, probabilmente il modo migliore per vedere questa meraviglia della natura!

Il costo di questa escursione è di 150 $ a persona per 15 minuti.

Dopo aver pagato il volo presso una agenzia locale, un pullmino ci ha portati all’eliporto. Qui ci hanno pesati (che vergogna! io mi sono rifiutata di guardare la bilancia!) per decidere quale era il posto migliore da assegnarci; infatti è necessario che il peso dell’elicottero sia bilanciato.

Una scimmietta alle Victoria Falls
Una scimmietta alle Victoria Falls

Gianni ha avuto il posto migliore, vicino al pilota; io ero alle sue spalle, tra l’altro nel senso contrario a quello di marcia!

Dopo un paio di minuti siamo arrivati sulle cascate: una vista sbalorditiva!

Le cascate create dal fiume Zambesi formano degli arcobaleni incredibili e dall’acqua che cade si levano delle nuvole di nebbia che rendono tutto molto affascinante. Sicuramente un’esperienza da fare una volta nella vita!

La Main Fall
La Main Fall

Visitare il Parco Nazionale delle Victoria Falls

La visita al Parco Nazionale delle Victoria Falls prevede una passeggiata di circa 1 chilometro e mezzo; il sentiero costeggia le cascate e ci sono vari punti da cui è possibile ammirarle da vicino.

Si parte dal punto numero 1, dove è situata la statua di Livingstone; poi si procede fino al punto 16, dove c’è un ponte, chiamato Knife Edge. Il ponte è transitabile a piedi, ma non con i pullmini turistici.

E per i più audaci c’è la possibilità di fare bungee jumping o addirittura rafting.

Cascata
Cascata

La parte più interessante delle Victoria Falls è sicuramente quella denominata “main falls“, cioè le cascate principali.

E’ il punto in cui la massa d’acqua che cade è più imponente.

Ma attenzione, portate con voi un impermeabile o una mantellina: l’umidità è tale che forma una fitta pioggerella che bagnerà voi e la vostra macchina fotografica!

Proprio per questo motivo, nei pressi delle Victoria Falls la vegetazione è estremamente rigogliosa!

State anche attenti perchè la foresta è piena di scimmiette dispettose, e potrebbero tentare di rubacchiare le vostre cose!

Victoria Falls

Vi capiterà anche di vedere delle persone, piccolissime e in piedi nelle acque dello Zambesi; è la Devil’s Pool, la Piscina del Diavolo, sul lato dello Zambia.

Si tratta di una piscina naturale proprio a strapiombo sul precipizio; i più temerari possono immergersi in questa vasca per fare il bagno, ammirando al tempo stesso questa meraviglia della natura!

Questo è possibile solo nel periodo in cui la portata d’acqua delle Victoria Falls è minore, altrimenti si rischierebbe di essere trascinati via dall’impeto dell’acqua!

Ma anche senza queste esperienze estreme, le Cascate Vittoria sono un’emozione da non perdere!

Knife Edge Bridge
Knife Edge Bridge

Info utili

I visitatori che si recano in Zimbabwe o Zambia per visitare le Cascate Vittoria devono fare un visto giornaliero alla frontiera, che costa 30 dollari.

Ovviamente dovete essere in possesso del passaporto con validità residua di almeno 6 mesi.

Il Parco Nazionale è apero dalle primissime ore del mattino, le 6 d’estate o le 6.30 d’inverno. L’orario di chiusura è sempre alle ore 18, indipendentemente dalla stagione.

Il costo dell’escursione varia dai 60 ai 90 dollari, in base al cambio e all’agenzia che sceglierete.

Per altre informazioni, visita il sito ufficiale delle Victoria Falls.

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Pin on Pinterest
Pinterest



44 Comments to Victoria Falls – tra cascate e arcobaleni

  1. Marilù ha detto:

    Questa deve essere un’avventura pazzesca 😍 adoro! Sono sicura che un giorno ci andrò e in tal caso so dove venire a prendere spunti

    • Teresa ha detto:

      Ti auguro davvero di riuscire ad andare in Zimbabwe o Zambia a vedere questo spettacolo della natura; sono sicura che ti piacerà un sacco!

  2. Valentina ha detto:

    La natura ci regala sempre degli spettacoli indescrivibili, e queste cascate sono un esempio meraviglioso della potenza, della bellezza e della forza del nostro pianeta. Chissà che emozione osservarle dall’elicottero! Mi piacerebbe tantissimo vivere a mia volta questa esperienza 🙂

    • Teresa ha detto:

      Vedere una cascata grande come le cascate Vittoria è sicuramente uno spettacolo che ti toglie il fiato; viste dall’elicottero poi, sono ancora più belle!

  3. Elena ha detto:

    Mi farebbe paura fare Bungee jumping o rafting, ma l’esperienza in elicottero la farei volentieri. Credo che possa essere davvero unica. Queste cascate sembrano davvero belle.

    • Teresa ha detto:

      Il volo con l’elicottero ti da modo di vedere le cascate da una prospettiva diversa; ma il rafting e il bungee jumping sono esperienze troppo estreme per noi!

  4. Ilenia ha detto:

    Che luogo meraviglioso; il tuo racconto mi ha ancor più affascinato e messo curiosità, ma devo ammettere che non so se farei il giro in elicottero, mi mette un po’ pensiero

    • Teresa ha detto:

      Ti confesso che anche io ero piuttosto spaventata, ma dopo i primi secondi mi sono goduta l’esperienza dell’elicottero alla grande!

  5. Michela A. ha detto:

    Non riuscirei a fare bungee jumping o rafting, ma vedere le cascate dall’alto in elicottero sarebbe davvero un sogno. Ricordo con molto piacere le emozioni delle Niagara Falls, che bello!

  6. Ilaria Fenato ha detto:

    Un’esperienza da fare sicuramente almeno una volta nella vita in elicottero! *_*
    Comunque sto perdendo il conto della roba che porta il nome della Regina Victoria 😂

    • Teresa ha detto:

      Mi ha fatto ridere il tuo commento sulla Regina Vittoria 🙂
      Ma del resto ha regnato per oltre 60 anni e a quel tempo esisteva ancora l’Impero Britannico che era una vera potenza!

  7. Valentina ha detto:

    Ciao Teresa, sai che giusto l’altro giorno stavo parlando con il mio fidanzato della possibilità di fare un safari in Botswana l’anno prossimo e stavamo pensando di visitare anche le Victoria Falls 🙂 Ma che prezzi! Dieci giorni di safari costano moltissimo (ho trovato pacchetti – senza volo dall’Italia – a partire da 5.000 €). Spero di riuscire a realizzare questo mio grande sogno prima o poi, intanto ti ringrazio per il post

    • Teresa ha detto:

      Il safari è sempre caro, e in botswana un pò di più, visto che è una destinazione ancora poco battuta; noi però facendo il fai da te siamo riusciti a risparmiare davvero tantissimo e a godercela alla grande. Se ti servono informazioni fammi sapere!

  8. Lucy ha detto:

    Che esperienza! Io non ho mai visto cascate così grandi, spero di vedere queste o quelle del Niagara prima o poi. Forse meglio queste, così potrei incontrare qualche adorabile scimmietta anch’io! Troppo carina! 🙂

    • Teresa ha detto:

      Sono le uniche cascate “grandi” che ho visto e ti garantisco che sono molto suggestive; spero di vedere presto quelle di Iguazu!

  9. Carmen ha detto:

    Già la foto mi aveva attirata, poi leggere tutte le notizie è stata una vera rivelazione!

    • Teresa ha detto:

      Uno dei posti più belli che io abbia mai visto; e pensa che le foto rendono solo in parte questa meraviglia della natura!

  10. Lucia ha detto:

    Che bell’avventura e che posto incantevole… adoro le cascate! Non sapevo del fatto del peso dell’elicottero e credo che anch’io mi sarei vergognata a pesarmi lì 😅

    • Teresa ha detto:

      Eh si, la pesata pubblica per una un pò abbondante come me non è stata un’esperienza piacevole, ma pur di salire sull’elicottero avrei fatto questo e altro!

  11. Claudia ha detto:

    Ho avuto la fortuna di visitare le Cascate dell’Iguazù e sono rimasta per tutto il giorno sbalordita da quanto sia potente e magnifica la natura. Le cascate per me hanno un sacco di fascino. Sarei curiosa di vedere anche le “Vic falls”…magari in elicottero come voi!

    • Teresa ha detto:

      Io invece ho visitato le Victoria Falls, ma non sono ancora riuscita a vedere Iguazu. Dovevo andarci proprio tra pochi giorni, ma ahimè è tutto rimandato al prossimo anno per colpa del Covid!

  12. Arianna ha detto:

    Prima o poi vorrei andarci, ho visto le cascate di Iguazù e Salto Angel vorrei poter fare il paragone!

    • Teresa ha detto:

      Io dovevo andare ad Iguazu proprio ad agosto, ma ahimè il Covid ha fatto saltare tutto. Spero di riuscire a recuperare il viaggio il prossimo anno!

  13. Veronica ha detto:

    Che sogno, ci sarei voluta tanto andare durante il mio viaggio in Sudafrica ma non avevo abbastanza giorni a disposizione. Dovrò tornare assolutamente per ammirare questo spettacolo della natura.

    • Teresa ha detto:

      In effetti dal Sudafrica è un pò trafficoso raggiungere le Cascate; noi le abbiamo viste partendo da Kasane, in Botswana!

  14. Valeria ha detto:

    Un posto bellissimo! Non molto economico ma credo ne sia valsa la pena!

    • Teresa ha detto:

      L’unico difetto che si possa trovare nell’Africa è proprio il fatto che è una destinazione abbastanza costosa. Ma sapendo organizzarsi, sicuramente si riesce a risparmiare!

  15. Helene ha detto:

    Wow i vostri viaggi sono sempre strepitosi e leggendo gli articoli mi fate sempre sognare, soprattutto perché probabilmente sono luoghi che non riuscirò a visitare. Le cascate Victoria sono strepitose e le vostre fotografie lo confermano.

    • Teresa ha detto:

      Grazie per i complimenti! Però mai dire mai, magari la vita ti riserva delle sorprese e anche tu riuscirai a vedere posti bellissimi!

  16. Alessia ha detto:

    C’era stato mio marito quando era ragazzo e spesso immaginiamo di tornarci insieme, magari inserendo anche un safari in zona con il nostro bambino. Che voglia di Africa mi hai messo addosso ora, Teresa!!!

    • Teresa ha detto:

      Mia cara Alessia, il mal d’Africa è contagioso; basta andarci una volta e sei fregato per sempre. Ma in fondo sono contenta di soffrirne 🙂

  17. Eliana ha detto:

    Un mio amico ci è stato lo scorso inverno e le ha trovate totalmente in secca! Immagino che emozione vederle così maestose dal vivo, sono un sogno che aspetto di realizzare da un po’!

    • Teresa ha detto:

      Quando le abbiamo viste noi era un periodo di grande siccità, eppure di acqua ce n’era tanta. Ti auguro di vederle prima possibile, sono davvero uno spettacolo!

  18. Raffaella ha detto:

    Che posti meravigliosi avete visto. Vi invidio molto. Le cascate sono straordinariamente belle.
    Non sono un’amante degli elicotteri, ma pur di vedere questa meraviglia dall’alto, penso che sarei disposta a spendere anche io 150 euro per 15 minuti. 😉

    • Teresa ha detto:

      Ti confesso che per me il problema non sono i soldi, quanto la paura; non amo molto questi piccolissimi mezzi di trasporto; però dopo un pò di fifa iniziale mi sono rilassata e mi sono goduta lo spettacolo. Gianni invece non sarebbe sceso mai più!

  19. Giorgia ha detto:

    Il vostro racconto mi ha fatto venire voglia di salire subito su quell’elicottero e vedere queste meravigliose Cascate Victoria dall’alto! Deve essere stata un’esperienza memorabile. Spero di poterla vivere presto anche io

  20. paola ha detto:

    Sono fortunatamente riuscita a vedere e ascoltare questo meraviglioso spettacolo della natura, sogno di una vita di mio marito, finalmente realizzato. L’emozione è grande ed è un’esperienza unica. Consiglio a tutti di farlo il prima possibile, perchè la portata della acque sembra diminuire di anno in anno e quindi lo scenario spettacolare è destinato presto a ridimensionarse. Una meraviglia.

  21. Valentina ha detto:

    Due mie amici sono stati alle Victoria Falls in viaggio di nozze e ne sono rimasti estasiati! Il tuo racconto me lo conferma e penso proprio che sceglierei di fare il tour in elicottero

  22. Beatrice ha detto:

    Questo è uno dei tanti post in Africa che vorrei vedere, deve essere magnifico. Poi è un odie posti di Livingstone e quindi mi attira ancora di più

    • Teresa ha detto:

      Livingstone è stato il primo europeo a vedere le cascate e all’inizio del parco c’è una enorme statua a lui dedicata. Ma a parte questo, le cascate sono uno spettacolo della natura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress