Lisbona, cosa vedere in quattro giorni

Lisbona è una città meravigliosa, con tante cose da vedere, ne avevo sentito parlare bene, ma non potevo immaginare che mi sarebbe che mi sarebbe piaciuta tanto!

Ci ha letteralmente stregati, con la sua atmosfera informale, il clima già caldo all’inizio di giugno, i suoi panorami sul mare.

Cosa vedere a Lisbona
Tram 28 a Lisbona

La nostra vacanza nella meravigliosa capitale del Portogallo non è stata molto lunga, solo 4 giorni.

Abbiamo cercato di vedere tutto il possibile, ma non sono mancate le pause rilassanti in qualche tranquillo bar davanti ad un bicchierino di Porto.

Quanti giorni ci vogliono per vedere Lisbona

Cosa vedere a Lisbona
Miradouro de Santa Luzia

Lisbona non è una città enorme, e anche un week end lungo potrebbe bastare per averne un gustoso assaggio. Ma questo significherebbe fare tutte le cose di corsa e rischiare di non vedere alcune zone o, peggio ancora, di non riuscire ad apprezzare a fondo la sua atmosfera fantastica.

Se fosse possibile, ci vorrebbe una intera settimana, ma quattro giorni sono un giusto compromesso per conoscere la splendida capitale portoghese e magari effettuare una escursione a Sintra, con il suo castello, e sulla costa.

Quando andare a Lisbona

Lisbona è una città bellissima in qualunque periodo dell’anno, grazie al clima che la contraddistingue. Ci sono però dei periodi in cui è più facile apprezzarla, e sono quelli in cui vi consigliamo di recarvi nella capitale portoghese.

La primavera e l’autunno sono i periodi migliori per vedere Lisbona per due ottimi motivi. Innanzitutto, in questi mesi le temperature sono miti e gradevoli. Le estati della città possono essere davvero infuocate: noi ci siamo stati all’inizio di giugno e già le temperature erano abbastanza elevate.

In secondo luogo, è una città che viene presa d’assalto dai turisti nei mesi estivi di luglio e agosto, che sono i mesi delle ferie. La città si riempie di una folla non sempre gradevole e questo comporta dover fare delle lunghe file per accedere alle attrazioni, magari sotto il sole cocente.

Ponte 25 Aprile
Ponte 25 Aprile

Come raggiungere Lisbona dall’aeroporto

L’aeroporto è molto ben collegato alla città e potete scegliere tra il taxi, la metropolitana e l’aerobus. Il taxi è la soluzione più comoda, visto che vi porterà direttamente a destinazione, ma è anche quella più costosa.

La metropolitana, invece, è il mezzo più economico, visto che una corsa vi costerà solo 1.50 euro. La linea che dovrete prendere è la Linea Rossa, chiamata anche Linea Oriente, che va verso il centro di Lisbona. A seconda della posizione del vostro hotel, potrebbe essere necessario un cambio di linea.

L’Aerobus è, secondo noi, la soluzione ideale. Si tratta di un servizio navetta, funzionante tutti i giorni dalle 8 alle 21. Le corse partono a intervalli di circa 20 minuti, quindi non sarete costretti ad attendere molto, e in circa mezz’ora sarete a destinazione. Il costo per una corsa è di poco più di 3 euro. Sul sito ufficiale di Aerobus troverete ogni informazione necessaria.

Come muoversi a Lisbona e come risparmiare

I mezzi di trasporto

Muoversi da una parte di Lisbona all’altra non è assolutamente un problema, visto che la città offre una moltitudine di mezzi di trasporto interni che rendono agevoli gli spostamenti.

Oltre ad una efficiente metropolitana, troverete anche autobus e tram. Niente di nuovo sotto il sole, visto che sono servizi presenti in tutte le grandi città d’Europa. Quello che rende unica la città sono gli ascensori (elevadores in portoghese) e le funicolari, che vi permettono di passare da un quartiere all’altro senza dover affrontare ripidissime salite.

Abbonamenti e tessere per risparmiare

Esistono delle soluzioni che vi permetteranno di risparmiare sui costi dei mezzi pubblici. Innanzitutto ci sono degli abbonamenti giornalieri, in sostanza un biglietto che ha validità 24 ore dal primo utilizzo. Il prezzo varia a seconda dei mezzi di trasporto che vi sono inclusi. Il più costoso include anche il treno suburbano verso Sintra. Nessuno di questi abbonamenti include il tragitto da e per l’aeroporto.

La Carta Viva Viagem è una carta ricaricabile; la potete acquistare al prezzo di 0,50 euro e poi la ricaricherete a seconda delle vostre esigenze. La tessera vale un anno, è strettamente personale e non cedibile.

Infine, la La Lisboa Card è la tessera maggiormente utilizzata dai turisti che visitano Lisbona. Potete acquistarla online su questo sito, scegliendo tra diversi tipi, il prezzo varia in base alla durata:
– 20 euro per 24 ore;
– 34 euro per 48 ore;
– 42 euro per 72 ore.
Oltre all’utilizzo dei mezzi pubblici, la carta vi assicura l’ingresso gratuito alla maggior parte delle attrazioni e viaggi gratuiti da Lisbona a Sintra e Cascais.

Cosa vedere a Lisbona

Lisbona è suddivisa in quartieri, ognuno con le sue caratteristiche, ognuna con le sue cose da vedere. I quartieri che hanno un forte interesse turistico sono Baixa e Rossio, il salotto buono della città; Alfama, famosa per la malinconica musica del fado; Chiado, con il suo passato letterario; Belém e la sua tradizione marinara; Barrio Alto, famoso per la sua vita notturna. Ma quali sono le attrazioni principali da vedere a Lisbona? Vediamole una ad una!

Tram 28

Non è solo un semplice mezzo di trasporto che vi porta in giro per la città, esso è diventato un simbolo della Lisbona turistica. E’ anche chiamato “l’electrico” e, attraverso stradine strettissime e ripide ti porta su attraverso il quartiere di Alfama, che è il più antico e pieno di tradizioni.

Quello che è divertente è il viaggio in se stesso, restare per 40 minuti a bordo del tram a godersi il panorama, dalla partenza in Praça Martim Moniz fino a a Campo Ourique.

Preparatevi ad una lunga coda per poter salire su questo tram, e state attenti agli zaini e alla borsa, pare che i borseggiatori siano molti, e sono anche molto scaltri!

Cosa vedere a Lisbona
Monasterio de Los Jeronimos a Lisbona

Il prezzo del biglietto è di 3 euro e va acquistato direttamente a bordo del mezzo; se avete un abbonamento per i mezzi pubblici potrete salire gratuitamente.

Miradouro de Santa Luzia

Una delle soste imperdibili durante il giro a bordo del Tram 28 è il Miradouro di Santa Luzia: si tratta di uno splendido punto panoramico da cui potete vedere una vista meravigliosa su Lisbona. Da qui potrete vedere il fiume Tago e i tetti rossi dell’Alfama.

Se potete, prendetevi il vostro tempo non solo per scattare delle splendide foto, ma magari per fare una pausa gastronomica e gustare dell’ottimo “bacalau“… buonissimo!

Cosa vedere a Lisbona
Chiostro del Monasterio de Los Jeronimos

Cosa vedere a Lisbona: la Cattedrale

Tornando giù, il Tram 28 passa davanti alla Cattedrale di Lisbona. Gli abitanti di Lisbona la chiamano semplicemente Sé de Lisboa, ed è un edificio che ha avuto una storia abbastanza travagliata. Fu costruita sulle rovine di una moschea, ma da allora ha subito lavori di ampiamento e soprattutto di restauro, visto che ha subito dei danni nei vari terremoti.

Fu soprattutto quello del 1755 che distrusse la cappella principale con i sepolcri di re Alfonso IV e famiglia. L’esterno è caratterizzato da un grande rosone, tipico dello stile romanico, mentre all’interno ci sono piaciuti molto gli azulejos dedicati alla visita del Papa Giovanni Paolo II.

Cosa vedere a Lisbona: Monasterio dos Jerónimos

Castello de Sao Jorge
Castello de Sao Jorge

Il Monasterio de Los Jeronimos è bellissimo, probabilmente una delle cose che mi sono piaciute di più. E’ un edificio che ti colpisce da lontano per la sua imponenza e ti strega da vicino per la raffinatezza dei suoi dettagli.

Si trova nel quartiere di Belem, il monastero è stato costruito in stili diversi, anche se quelli prevalenti sono il tardo gotico e il rinascimentale. Fu costruito sui ruderi di una antica chiesetta dove, si dice, Vasco de Gama e i suoi uomini trascorsero l’ultima notte prima di partire per l’India.

Re Manuel I, che volle la costruzione del monastero, fece questa scelta per celebrare la grandezza del navigatore, ma anche la potenza dell’intera nazione.

All’interno del monastero, troverete le tombe del re, della sua famiglia; ma anche il sepolcro di Vasco de Gama e dello scrittore Fernando Pessoa.

Il prezzo del biglietto è di 10 euro; volendo, potete acquistare il biglietto combinato per la Torre di Belem, in questo caso pagherete 12 euro. Acquista qui il tuo biglietto on line.

Quando sarete nella zona, è d’obbligo una tappa per andare a mangiare le “pasteis de Belem“, i famosi dolci a base di pasta sfoglia, crema e cannella. Sono sicuramente dannosi per la dieta, ma non potete assolutamente rinunciare ad assaggiarli!

Torre di Belem
Torre di Belem

La Torre di Belem

A poca distanza dal Monastero troverete la Torre di Belem, che viene considerata il simbolo della città. E’ sicuramente il monumento più visitato e fotografato da tutti i turisti; dal 1983 è stata dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco.

Essa si trova alla foce del fiume Tago e venne costruita con scopi difensivi. I lavori per la sua costruzione vennero iniziati nel 1515 da re Giovanni II. Egli purtroppo non vide il completamento dell’opera, poichè morì prima; così fu il suo successore Manuel I a portare a termine la piccola fortezza.

Per essere un bastione difensivo ha una struttura molto insolita: una torre centrale quadrata, piuttosto tozza e massiccia e quattro torrette ai suoi lati. Anche se di solito c’è una discreta fila, vi consiglio di visitare il suo interno: per quanto sia spoglio è estremamente suggestivo.

Il prezzo del biglietto è di 6 euro, ma come già accennato, potete acquistare il biglietto combinato con il Monasterio dos Jeronimos per risparmiare.

Cosa vedere a Lisbona: l’Oceanarium e il Parco delle Nazioni

L’Oceanarium di Lisbona è uno dei più grandi acquari d’Europa. Vale la pena di visitarlo, con la sua strana forma di nave galleggiante.

Ponte XXV Aprile
Ponte XXV Aprile

Il prezzo del biglietto è di 6,50 euro, un pass per entrare in un mondo magico.

Ma una delle ragioni principali per visitare l’Oceanarium è che esso si trova all’interno di un quartiere molto particolare e molto più moderno della solita Lisbona: il Parco delle Nazioni.

Dopo l’Expo del 1998, l’architetto Calatrava ottenne il mandato di riconvertire le aree industriali della zona in edifici che fossero utilizzabili a scopo ludico e culturale. Quello che potete ammirare adesso sono tanti edifici dipinti di bianco, o costruiti in vetro e acciaio.

Gli edifici ospitano alberghi, centri commerciali, un’arena, un casino e molto altro; ed è per questo che è frequentatissimo sia dai turisti che dagli abitanti di Lisbona.

Per informazioni su orari di apertura e prezzi dei biglietti visitate questo sito.

Castello de Sao Jorge
Castello de Sao Jorge

Vedere Lisbona dall’alto: il Castello de Sao Jorge

Il Castello si trova sul colle più alto della città ed è per questo che offre un panorama veramente incantevole: potrete vedere Lisbona ai vostri piedi e la vista arriva fino al fiume Tago.

L’origine del castello risale al VI secolo, quando in questo sito comparvero le prime fortificazioni. Questo lo rende l’edificio più antico della città. Esso fu conquistato dai Mori, ma liberato da re Alfonso Enrico. Egli fu sostenuto dai Crociati durante la sanguinosa battaglia che viene conosciuta come l’Assedio di Lisbona.

Successivamente, divenne il Palazzo Reale; fu gravemente danneggiato da due forti terremoti e quindi la struttura venne lasciata all’abbandono. Il suo recupero iniziò intorno agli anni ’40 e i restauri effettuati lo riportarono agli odierni splendori.

Il prezzo del biglietto non è proprio economico, si aggira sui 10 euro.

Elevador de Santa Giusta
Elevador de Santa Giusta

Convento do Carmo

Con il nome di Convento do Carmo ci si riferisce ad un complesso che include un monastero e una chiesa in stile romanico che portano entrambi lo stesso nome. Si trova nei prezzi di Piazza Rossio, su una collina che domina il quartiere.

Gli edifici furono gravemente danneggiati dal violento terremotò che colpì la città nel 1775. I danni furono talmente profondi che solo le mura restano in piedi. Non è stato effettuato nessun lavoro di restauro per scelta; esso rimane una triste ma imponente testimonianza che lascia vedere quanto Lisbona sia stata scossa dal terremoto.

In questo sito potrete visitare il Museu Arqueológico do Carmo, che ospita reperti precolombiani e romani, tesori moreschi e molto altro. La cappella principale, decorata con splendidi azulejos accoglie i  i sarcofagi di Fernão Sanches e di Nuno Álvares Pereira, i padri fondatori del convento.

Elevador di Santa Giusta

E’ possibile raggiungere il Convento do Carmo servendosi dell’Elevador di Santa Giusta. Si tratta di un ascensore (pare progettato da Eiffel, si, proprio lo stesso della torre) che ti porta in cima ad una torre.

Se raggiungete solo il primo livello pagherete 2,80 euro, per arrivare proprio in cima è necessario aggiungere ancora 1,50 euro. Ma sono soldi davvero ben spesi. Da questa prospettiva, potete godere di una vista spettacolare delle le rovine, e di Piazza Rossio.

Chiesa del Carmo
Chiesa del Carmo

Cosa vedere a Lisbona: Praça do Comércio

Si tratta della piazza più grande e più bella di Lisbona. A partire dal 1500 circa essa ospitò la residenza reale, cioè il Palazzo Reale Ribeira, che andò distrutto nel sisma del 1775. Negli anni immediatamente successivi, essa fu ampliata e modificata.

E’ in occasione di questi restauri che essa prese il nome attuale; esso rappresenta la sua importanza nell’ambito del commercio, visto che è qui che si svolgevano i più importanti traffici commerciali e si finanziavano le più importanti spedizioni navali.

La magnificenza della piazza è evidenziata dagli edifici che la delimitano su tre lati e dall’Arco da Rua Augusta, che porta verso il centro della città. L’arco è sormontato da un orologio e decorato da statue dedicate a importanti personaggi storici. Tra questi Vasco da Gama e il Marchese di Pombal, che ne volle la ristrutturazione.

Al centro, invece, si può ammirare la statua equestre di Re José I; la sua particolarità è che fu la prima statua dedicata ad un monarca in tutto il Portogallo.

Elevador da Gloria

Si tratta di un piccolo tram che fa la spola su e giù per una ripida salita. Esso parte da Praça dos Restauradores e vi porta direttamente al Miradouro de São Pedro de Alcântara nel Bairro Alto. Quest’ultimo è uno dei punti panoramici più belli di Lisbona.

Il prezzo del biglietto è di 2,80 euro per potere fare due giri. Mentre andate su e giù con il tram non perdetevi i murales che sono ai lati della strada; sono degli autentici capolavori!

 Elevador Da Gloria
Elevador Da Gloria

Ponte 25 de Abril

Questo meraviglioso ponte prende il nome da un importante evento accaduto il il 25 aprile del 1974: la Rivoluzione dei Garofani. Il ponte collega le due sponde del fiume Tago ed è lungo circa 2 chilometri. A causa della sua struttura o forse del colore, viene spesso paragonato al Golden Gate di San Francisco.

Ci sono due distinti livelli, uno per il traffico automobilistico e uno per quello ferroviario. Dalla parte opposta rispetto alla zona di Belem, si erge una imponente statua, il Cristo Rei. Anche in questo caso, la rassomiglianza con il Cristo Redentore di Rio de Janeiro è evidente.

La statua venne eretta come ringraziamento al Signore per aver risparmiato al Portogallo le sofferenze causate dal Secondo Conflitto Mondiale.

Murales
Murales

Vedere Lisbona e vivere il fado

Durante il vostro soggiorno a Lisbona, non potete fare a meno di cenare in uno dei tanti locali dove potete anche ascoltare il fado. Ess è considerato come l’anima musicale della città.

Si tratta di una melodia intrisa di malinconia per il passato, per la gloria mai raggiunta, per l’amore perduto, per tutto quello che avrebbe potuto essere e non è stato. Molti illustri poeti hanno scritto testi per accompagnare questa musica; ma se anche non siete in grado di comprendere le parole, sicuramente ne apprezzerete la melodia.

La grande Amalia Rodrigues è stata la più famosa interprete di questo genere musicale così tipico di Lisbona e del Portogallo.

Potrebbe interessarti anche questo articolo:
Sintra e il Palacio da Pena


8 Comments to Lisbona, cosa vedere in quattro giorni

  1. Eliana ha detto:

    Ma che bella deve essere Lisbona! Ogni tanto non nego che guardo su Booking le offerte per questa città ma per ora non ho ancora trovato un prezzo giusto per l’alloggio al contrario del volo. Speriamo di poterla visitare presto!

    • Teresa ha detto:

      Non desistere, noi avevamo trovato un’offertona per un albergo a 4 stelle proprio in Piazza Rossio, una vera figata!

  2. ALICE ha detto:

    Il Portogallo mi ispira tantissimo e il mio sogno è di visitarlo con un on the road in van fino in Algarve. Mi segno tutti i vostri consigli su Lisbona per non perdere nulla, non appena sarà possibile!

    • Teresa ha detto:

      Sapessi quanto ci piacerebbe tornare a Lisbona, e magari anche esplorare la sua bellissima costa. E’ una terra bellissima e molto ospitale!

  3. Sara ha detto:

    Bellissimo post.Non sono mai stata a Lisbona ma è sempre stata fra i miei sogni, insieme a Faro.Ci volevo andare quest’anno, aspetterò ancora.
    Mi piace molto il vostro modo di scrivere i post. Semplici e diretti.
    Sono morta dal ridere quando avete scritto che per la storia c’è Wikipedia. 🙂
    Complimenti davvero.

    • Teresa ha detto:

      Grazie Sara, lieta di sapere che i nostri articoli ti piacciono. Avere un riscontro come questo fa sempre molto piacere!

  4. flavjo70 ha detto:

    Lisbona è una città meravigliosa! Complimenti per il blog!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress