La Sinagoga di Budapest

La Sinagoga di Budapest è una delle maggiori attrazioni della città; di solito è presa d’assalto dai visitatori. Per questo motivo, vi consiglio di prenotare la visita in anticipo; in questo modo, eviterete lunghe code.
Si tratta della seconda più grande sinagoga del mondo; è seconda solo a quella di Gerusalemme.

L’interno della Sinagoga

La Sinagoga di Budapest è riformata; questo implica molti cambiamente nella pratica teologica. Ma soprattutto, signica un modo di vivere e vestire diverso. Qui a Budapest, raramente vedrete ebrei con folti riccioli al lato del viso, tutti vestiti di nero e con imponenti cappelli a cilindro.
Una volta entrati nella sinagoga, gli uomini ricevono una “kippah” (una specie di zucchetto) di cartoncino, dovranno tenerlo in testa per tutto il tempo in cui rimarranno all’interno della Sinagoga di Budapest.

La Sinagoga di Budapest

Una guida vi racconterà tutta la storia dell’edificio, dalla sua fondazione fino ai tempi recenti. Ho trovato soprattutto interessante la parte relativa agli anni della Seconda Guerra Mondiale, quando la comunità ebraica dovette subire le persecuzioni naziste.
Una volta conclusa la spiegazione, la guida vi condurrà all’esterno (con sollievo dei maschietti che potranno togliere la kippah!)
Qui noterete immediatamente un albero simile ad un salice piangente. In realtà, si tratta di una scultura; su ognuna delle sue foglie argentate è inciso il nome di una vittima del Nazismo. L’Albero della Vita fu donato dall’attore Tony Curtis, la cui madre perì tragicamente in quel periodo.

La lapide dedicata ai Giusti

In seguito, vi verrà mostrata una lapide orizzontale, circondata da sassi. E’ una lapide commemorativa degli uomini che, durante il periodo nazista, lottarono per riuscire a salvare la vita ad un gran numero di ebrei, mettendo a rischio la propria.
Tra questi, anche l’italiano Giorgio Perlasca.
Infine, visitate la sala della Shoah; essa contiene documenti e reperti che raccontano la triste storia dell’Olocausto, nonchè le vicende affrontate dalla comunità ebraica ungherese.
Una volta usciti dalla Sinagoga di Budapest, non vi resta che perdervi nel ghetto ebraico. Qui troverete panetterie, pasticcerie, altre piccole sinagoghe che rendono l’atmosfera molto particolare.

Potrebbe interessarti anche l’articolo Budapest, info e consigli utili


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress