CanterburyCanterbury e la sua cattedrale

Categorie: Diari di Viaggio, Europa
Commenti: Nessun Commento
Pubblicato il: 24 giugno 2016
visualizzato 821 volte

Canterbury è una delle cittadine inglesi che adoro, ricca di storia e di tradizioni.
E se decidete di fare un tour in Inghilterra, non dovete proprio perdervela.
Si trova a sud-est di Londra, e per la sua importanza spirituale per la Chiesa Anglicana può essere considerata come il Vaticano per noi cattolici. La cattedrale di questa città è infatti la sede dell’Arcivescovo di Canterbury, che è appunto il capo della Chiesa Anglicana.

Canterbury
L’accesso alla Cattedrale

La Cattedrale, appunto… un tipico esempio di cattedrale normanna, edificata poco dopo il 1066 e che trasuda storia da ogni pietra. Fu teatro di molti avvenimenti storici, molto affascinanti e che sono stati d’ispirazione per molte opere letterarie.
Il più famoso è sicuramente l’omicidio di uno dei primi Archivescovi ad opera del re Enrico II. Quest’ultimo aveva nominato Thomas Becket Arcivescovo di Canterbury quando l’Inghilterra era ancora cattolica, ed essendo amici, il monarca sperava che Thomas avrebbe curato i suoi interessi anzicchè quelli della chiesa. Le cose non andarono così, poichè Thomas rimase fedele alla chiesa. Irritato, il re cercò di fargli cambiare idea, senza riuscirci, per cui alla fine decise di sbarazzarsene.

Canterbury
La Cattedrale di Canterbury
Canterbury
La lampada sulla tomba (ormai distrutta) di Thomas Becket

Dei cavalieri inviati da Enrico uccisero Thomas Becket sull’altare principale della Cattedrale di Canterbury, e il suo sacrificio fu così apprezzato dalla Chiesa di Roma che egli fu fatto santo (se guardate il calendario, il 27 dicembre si festeggia San Thomas Becket).
Le vicende relative al suo assassinio ispirarono a T.S. Eliot la tragedia “Assassinio nella Cattedrale”.
In seguito, la tomba di Thomas divenne oggetto di pellegrinaggi, perchè si pensava che egli fosse in grado di fare miracoli prodigiosi. E da qui nacque la famosa opera di Geoffrey Chaucer, “I Racconti di Canterbury”.

Canterbury
Il chiostro

Purtroppo, alla metà del XVI secolo la riforma religiosa di Enrico VIII comportò l’abolizione degli ordini religiosi e del culto dei santi, quindi la tomba di Becket venne distrutta. Oggi, una lampada segnala il luogo dove il martire fu seppellito.
E dopo la visita alla cattedrale, perdetevi nelle stradine lì intorno… vedrete negozi moderni, ma anche bottegucce caratteristiche, tutto comunque in un contesto estremamente pittoresco e suggestivo…. vale davvero la pena!

Nessun Commento - Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Benvenuto , oggi è mercoledì, 28 giugno 2017