Lisbona, cose da vedere e mangiare in quattro giorni

Lisbona è una città meravigliosa, ne avevo sentito parlare molto e molto bene, ma non pensavo che mi sarebbe piaciuta tanto!

Ci ha letteralmente stregati, andare via è stato davvero un dispiacere.

Tram 28 Lisbona
Tram 28

La nostra vacanza nella meravigliosa capitale del Portogallo non è stata molto lunga, solo 5 giorni.

Abbiamo cercato di vedere tutto il possibile, ma non sono mancate le pause rilassanti in qualche tranquillo bar davanti ad un bichierino di Porto.

Non mi soffermerò sulla storia, potete tranquillamente cercarla su Wikipedia, nè cercherò di descrivere i monumenti di Lisbona, perchè sono indescrivibili.

Miradouro de Santa Luzia Lisbona

Vi racconterò quello che abbiamo visto e lascerò che le foto parlino per me!

Primo giorno:

Arrivo in albergo e poi via, a prendere il famoso tram 28 (anche chiamato “l’electrico”) che attraverso stradine strettissime e ripide ti porta su attraverso il quartiere di Alfama, che è il più antico e pieno di tradizioni.

Preparatevi ad una lunga coda per poter salire su questo tram, e state attenti agli zaini e alla borsa, pare che i borseggiatori siano molti e anche molto bravi!

I tetti di Lisbona
I tetti di Lisbona

Sosta al Miradouro di Santa Luzia: si tratta di uno splendido punto panoramico da cui si gode una vista meravigliosa.

Il tempo stupendo ci ha favoriti moltissimo, dandoci una veduta davvero straordinaria! Pausa pranzo in un ristorantino dove abbiamo potuto gustare il famoso “bacalau“… buonissimo!

Monasterio de Los Jeronimos Lisbona
Monasterio de Los Jeronimos Lisbona

Riprendiamo il 28, poi facciamo un tratto di strada a piedi e con un altro pullman raggiungiamo il Monasterio de Los Jeronimos… bellissimo, probabilmente una delle cose che mi è piaciuto di più.

Visita alla chiesa, visita al chiostro… e poi è d’obbligo una tappa per andare a mangiare le “pasteis de Belem“, i famosi dolci a base di pasta sfoglia, crema e cannella… che buoni!

Chiostro Monasterio de Los Jeronimos Lisbona
Chiostro Monasterio de Los Jeronimos Lisbona

Poi sempre a piedi raggiungiamo la Torre di Belem, quella che viene considerata il simbolo di Lisbona.

E la prima giornata finisce qui, assoutamente distrutti, visto che la notte prima avevamo dormito pochissimo! Doccia, cena e a nanna!

Secondo giorno:

Anduamo a visitare l’Oceanarium, uno dei più grandi acquari d’Europa.

Torre di Belem
Torre di Belem

Raggiungiamo la zona con la metro, poi abbiamo avuto qualche problema ad arrivare perchè la segnaletica è un pò carente… ma quando finalmente abbiamo raggiunto la meta… meraviglia!

Di acquari ne abbiamo visti altri, ma questo merita veramente…. non perdetevelo!

Per informazioni su orari di apertura e prezzi dei biglietti visitate questo sito.

Ponte XXV Aprile Lisbona
Ponte XXV Aprile Lisbona

Poi ci siamo infilati in un centro commerciale, per mangiare un boccone e riposarci un pò.

Poi di nuovo metropolitana per tornare nella zona del nostro hotel, in seguito abbiamo preso un piccolo autobus che ci ha portati in alto, al Castello di São Jorge.

Il Castello di per se non è male, ma quello che ci ha davvero affascinati è stata la vita spettacolare.

Castello di São Jorge

Ti veniva voglia di stare lì seduti su un muretto a guardare Lisbona ai nostri piedi!

Non poteva mancare un pò di shopping: abbiamo comprato dei souvenir in un negozietto molto carino, ascoltando fado (la musica tipica portoghese) e scegliendo azulejos (le tipiche piastrelle di ceramica di colore azzurro, appunto!).

Elevador de Santa Giusta
Elevador de Santa Giusta

E ancora una volta a nanna presto… visto che ancora una volta abbiamo macinato chilometri per le vie della città!

Terzo giorno:

Decidiamo di prendercela molto soft e cominciamo la giornata con l’Elevador di Santa Giusta.

Si tratta di un ascensore (pare progettato da Eiffel, si, lo stesso della torre) che ti porta in cima.

Chiesa del Carmo Lisbona

Ancora una volta un panorama spettacolare, e poi andiamoa visitare le rovine della chiesa di Carmo.

Si tratta della chiesa gotica più bella di Lisbona quasi completamente distrutta dal terremoto del 1755. Davvero notevole.

Interno Chiesa del Carmo Lisbona
Interno Chiesa del Carmo Lisbona

Dopo la visita, decidiamo di tornare giù a piedi e poi raggiungiamo l‘Elevador da Gloria, un piccolo tram che ci porta su, in un piccolo parco dove ci rilassiamo un attimo.

Mentre andate su e giù con il tram non perdetevi i murales che sono ai lati della strada… notevoli!

Elevador Da Gloria
Elevador Da Gloria

Il pomeriggio decidiamo di rilassarci e riposarci, perchè la stanchezza comincia a farsi sentire, e il giorno dopo abbiamo una giornata molto impegnativa.

Abbiamo infatti prenotato un tour che ci porterà a Sintra, Cabo de Roca e Cascais… ma di questo vi parlerà in un altro articolo.

Murales a Lisbona
Murales a Lisbona

Ultimo giorno

E arriviamo all’ultimo giorno: check out, chiediamo alla reception dell’albergo di tenerci le valigie, e prendiamo un autobus turistico e via… Lisbona, sei tutta nostra!

Monumento a Vasco de Gama Lisbona
Monumento a Vasco de Gama Lisbona

Nel giro che facciamo rivediamo cose che abbiamo già visto, ne vediamo di nuove, ci godiamo tutto comodamente seduti sul pullman e poi inevitabilmente il momento della partenza arriva…. e purtroppo, anche questa splendida vacanza è finita!


2 Comments to Lisbona, cose da vedere e mangiare in quattro giorni

  1. flavjo70 ha detto:

    Lisbona è una città meravigliosa! Complimenti per il blog!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress
error: Content is protected !!