Venezia

Venezia è una città unica al mondo, descriverla è difficile, bisognerebbe vederla, specialmente in una bella giornata di sole!
Potete raggiungerla in auto, lasciando la macchina in un parcheggio di Piazzale Roma; visti i prezzi però è senz’altro meglio arrivare in treno, magari partendo da Mestre.

Il Ponte degli Scalzi
Il Ponte degli Scalzi

 

Una gondola
Una gondola

Lo spettacolo che vi si presenta appena fuori dalla stazione è davvero mozzafiato: il Canal Grande di fronte a voi, scintillante sotto il sole e solcato dai vaporetti e il Ponte degli Scalzi alla vostra destra. E sul piazzale i piccioni e i turisti che si guardano intorno e sfogliano guide e cartine.

Adesso avete due scelte: potete fare una bella passeggiata lungo Strada Nova verso Piazza San Marco oppure prendere il vaporetto con la stessa destinazione. Cosa consigliarvi? In ognuno dei casi, vi perdereste molto, quindi perchè non andare in vaporetto e tornare in stazione a piedi?

Una volta imbarcati, godetevi lo spettacolo. Attraverserete il canale ammirando molte delle meraviglie di Venezia. Su entrambe le rive potrete vedere antichi palazzi, lussuosi palazzi nobiliari come per esempio Ca’ Farsetti, Ca’ Morosini, la Ca’ d’Oro. Non tutti sono costruiti nello stesso stile, alcuni sono in stile veneto-bizantino, altri in stile gotico veneziano ma sono tutti estremamente belli.

Ponte di Rialto
Ponte di Rialto

Ponte di Rialto

Passerete sotto il Ponte di Rialto, uno dei ponti che attraversano il Canale e che è diventato uno dei simboli di Venezia. Inizialmente era un ponte di barche, ma la sua importanza strategica fece sì che ben presto venisse costruito un ponte in legno, a cui fece seguito lo splendido ponte che ancora oggi possiamo vedere. Se avete voglia, potete scendere dal vaporetto e fare un giro nel mercato del pesce e dell’ortofrutta, o tra i negozietti che in questa zona sono davvero tanti.

La Basilica di San Marco
La Basilica di San Marco

Proseguendo, incontrerete un altro ponte, quello dell’Accademia, così chiamato perchè nei pressi della Accademia delle Belle Arti di Venezia, e che oggi  ospitano le Gallerie dell’Accademia.

Infine, vi ritroverete in quello che a mio avviso è il posto più bello di Venezia: il punto in cui il Canal Grande si unisce al Canale della Giudecca che scorre parallelo, per formare il Canale di San Marco.
Alla vostra destra potete ammirare l’isola di San Giorgio Maggiore con la sua imponente basilica, a sinistra vi si presenterà uno degli spettacoli più famosi al mondo: Piazza San Marco. Scendete dal vaporetto e lasciate che la magia del posto vi avvolga.

Venezia, Palazzo Ducale
Palazzo Ducale

Palazzo ducale

Potete decidere di entrare nella Basilica di San Marco o di visitare il Palazzo Ducale, o semplicemente guardarvi attorno per vedere quello che tutti i turisti stranieri vorrebbero visitare: la piazza rettangolare chiusa su tre lati da affascinanti vecchi edifici chiamati “Procuratie” in quanto un tempo alloggio dei Procuratori veneziani, i piccioni che affollano la piazza e circondano i turisti.
In passato era possibile dare loro da mangiare ma ormai questa abitudine è stata bandita. Ammirate la facciata della Basilica con i suoi mosaici e le sue cupole, il campanile di San Marco, che è uno dei campanili più alti d’Italia e che i veneziani chiamano affettuosamente “El parón de casa” (il padrone di casa).

E poi il famosissimo caffè Florian, dove potrete sedervi a gustare uno dei migliori e più costosi drink al mondo. E infine il Palazzo Ducale con il suo colonnato, antica sede dei potentissimi dogi.

Venezia, Ponte dei Sospiri
Ponte dei Sospiri

Ponte dei sospiri

Fate due passi verso il canale, vi ritroverete su Riva degli Schiavoni, e procedendo a sinistra, poco più avanti, troverete un ponte, dalla sua cima riuscirete a intravedere il Ponte dei Sospiri, il ponte che collegava il Palazzo con la prigione dei Piombi, dove furono reclusi personaggi illustri quali Silvio Pellico, Giordano Bruno e Casanova.

Se riuscirete a liberarvi dall’incantesimo della Piazza, potrete riprendere la strada del ritorno verso la stazione, questa volta a piedi.

Il tragitto durerà 40 minuti, ma se vi fermerete a gustarvi i tanti piccoli scorci che troverete sul vostro cammino, sicuramente ci metterete ben di più.

La prima cosa che incontrerete sono le cosiddette Mercerie (o Marzarie in veneziano), una fitta rete di calli e campielli dove potrete ammirare splendidi negozi di abbigliamento e calzature, oltre che di preziosi oggetti di Murano e di maschere veneziane.

Venezia, Maschere veneziane
Maschere veneziane

Ed eccoci alla stazione di nuovo… ritorniamo a casa? Oppure continuiamo ad esplorare questa splendida città?
Scegliete voi… io mi limito a suggerirvi un altro paio di cose che penso siano interessantissime: potreste prendere un altro vaporetto e andare a visitare l’isola di Murano, famosa in tutto il mondo per i suoi mastri vetrai, dove potrete assistere gratuitamente alla soffiatura del vetro.

Venezia, Le Zattere
Le Zattere

Le zattere

Oppure potreste fare come fanno i veneziani, andate a prendere un caffè alle Zattere, un posto che viene considerato il salotto di Venezia, perchè grazie alla sua esposizione verso sud, è molto soleggiata e costituisce una tradizionale meta di passeggiate primaverili ed estive, favorite anche dai bar, dalla gelateria e dai ristoranti che vi si affacciano.
Qualunque sia la vostra scelta, non resterete delusi, Venezia è una città che non smette mai di affascinare ed incantare.
http://www.actv.it/muoversiavenezia/muoversiavenezia


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress