Sud Africa – Kruger Park

Siamo sempre stati affascinati dall’idea di un viaggio in Sud Africa, ma per varie ragioni abbiamo sempre dovuto rinviarlo… ma alla fine ce l’abbiamo fatta!
Partenza da milano Malpensa come al solito, con Egypt Air, e dopo uno stopover piuttosto lungo al Cairo, partiamo alla volta di Johannesburg.

Il nostro letto al Vuyani Lodge
Il nostro letto al Vuyani Lodge

Il volo non è stato malvagio, anche se la Egypt Air non è una compagnia di lusso, il servizio a bordo non era gran chè… ma siamo sopravvissuti!

Alle 7 del mattino siamo arrivati a destinazione: caldo, e la sensazione di aver lasciato l’inverno alle spalle era meravigliosa! Una corsa veloce all toilet e un caffè (siamo stati molto fortunati a trovare Illy caffè… che lusso bere un buon caffè lontano da casa!) e poi prendiamo il volo per Hoedspruit!

Tramonto al Vuyani Lodge
Tramonto al Vuyani Lodge

Questa volta il volo è davvero breve, o almeno così ci sembra perchè ci addormentiamo e ci svegliamo solo mentre l’aereo atterra! L’aeroporto è davvero piccolissimo, incontriamo Mike (una delle guide del resort) che ci sta aspettando.

Abbiamo avuto appena il tempo di salire sul van e già vediamo degli animali: il primo è un leopardo!
Solo in seguito abbiamo scoperto che tra i Big Five è il più difficile da vedere, e proprio questo tutti ci prendevano in giro per la nostra fortuna! Abbiamo anche visto qualche bufalo e delle scimmie.

Il resort che avevamo scelto era molto bello, si tratta del Vuyani Lodge, nella riserva privata di Moditlo.
Justine (la proprietaria) ci accompagna al nostro bungalow, e ci fornisce tutte le informazioni sugli orari dei pasti e dei safari. Il nostro bungalow è grandissimo e fantastico; ci piace soprattutto il piccolo patio con due sdraio, ombrellone e piscina privata. Ma in realtà è tutto bellissimo: siamo stati viziati da tutto lo staff e devo anche menzionare il cibo che era buonissimo!

Giraffe
Giraffe

Safari!!!

I safari si svolgevano al mattino presto, verso le 5.30, e nel pomeriggio. Le guide sono molto espertre e riescono a seguire le tracce degli animali, e ci danno anche siegazioni ed interessanti informazioni! E durante il safari del pomeriggio, è molto piacevole fermarsi da qualche parte per un drink e guardare il tramonto!
Abbiamo visto tanti animali: avvoltoi appollaiati su un albero spoglio, rinoceronti, ippopotami nei laghi, leoni addormentati e che avevano appena consumato il loro pasto, elefanti, uno sciacallo che dava la caccia ad un piccolo impala (una scena piuttosto cruda, ma comunque emozionante!), e molto altro!

Elefante
Elefante

Ma soprattutto siamo rimasti colpiti dalla grande quantità di zebre, giraffe, facoceri… e tanti, tanti impala, che naturalmente scappavano via non appena erano consapevoli della nostra presenza!
I panorami che abbiamo visto erano affascinanti, non è facile descriverli, ma ti rimangono nel cuore e ti fanno innamorare di questa splendida terra e ti fanno venire la voglia di tornarci sempre!

Abbiamo avuto una esperienza sorprendente una mattina, quando abbiamo aperto la porta della nostra camera abbiamo trovato un gruppo di niala proprio davanti a noi! Non erano spaventati, anche se c’erano dei cuccioli tra loro, e abbiamo potuto vederli bene e anche fare delle foto!
Un’altra esperienza divertente è stata quando una scimmia è rimasta appostata nei pressi della reception per più di un’ora alla ricerca di cibo.. alla fine, ha raggiunto il suo scopo, avventandosi su un piatto non sorvegliato e portandoselo via!

Natale in Africa

Il giorno di Natale la routine è cambiata, abbiamo deciso di saltare il safari del mattino e di dormire un pò di più, il pranzo e la cena sono stati anticipati e la sera abbiamo fatto un safari notturno. Non abbiamo visto molti animali, ma l’atmosfera era magica e piacevole!

Zebre e gnu
Zebre e gnu.

Devo dire che la scelta di una riserva privata è stata piuttosto costosa, ma è stata vincente: qui le guide possono fare il fuoristrada e non sono costrette a rimanere nei sentieri, così abbiamo avuto la possibilità di seguire gli animali e vederli molto da vicino, senza per questo dare loro fastidio!
Un piccolo consiglio: portatevi una giacca pesante o un piumino, perchè appena cala il sole comincia a fare davvero freddo!
Il 26 dicembre, dopo il nostro ultimo safari mattutino, ci hanno accompagnati all’aeroporto di Hoedspruit perchè dovevamo prendere l’aereo per Città del Capo!

Photogallery parte 1—>

Photogallery parte 2—>


2 Comments to Sud Africa – Kruger Park

  1. Aurora ha detto:

    Bello questo lodge, il Sudafrica è tra le possime mete. Era in ballo per il prossimo anno,ma mi sa che stavolta vince l’Etiopa 🙂
    Buon viaggio cari Nonni 😀

    • Teresa ha detto:

      Tutta l’Africa è stupenda… anche noi abbiamo in mente di ritornarci, non sappiamo bene quando, ma sicuramente vogliamo visitare la Namibia, il Botswana, il Madagascar e il Mozambico… e anche il Marocco e l’Egitto (sperando che la situazione politica cambi!)
      Buon viaggio ance a te, Aurora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress