San Francisco

Frisco

Eccoci a Frisco… San Francisco!
Il nostro hotel (Park 55) è in pieno centro, su Union Square, è abbastanza lussuoso, un’offerta che abbiamo trovato su Internet, c’è persino il valet parking. Ci sistemiamo nella nostra camera, poi andiamo a mangiare in un tipico locale americano (atmosfera tipo Happy Days).

Frisco

Union Square

Per il giorno dopo abbiamo prenotato un giro con un pullman turistico, quelli sui quali il biglietto dura l’intera giornata e puoi scendere e risalire come meglio ti piace. La città è affascinante, a mio avviso è forse la più bella che io abbia visto in assoluto, ma il clima è decisamente autunnale: c’è nebbia (non siamo mai riusciti a vedere il Golden Gate da lontano) e fa davvero freddo… non ci sono più di 11 gradi! La guida ci dice che a luglio è sempre così, che lo scrittore Mark Twain disse una frase celebre: “L’inverno più freddo che ho passato, è stata una estate a San Francisco!”. Non ci sono moltissimi grattacieli, e neanche altissimi, ma è una città davvero elegante. Vediamo vari senza tetto dormire a terra o sulle panchine, ma ci assicurano che sono inoffensivi (in effetti, non siamo mai stati molestati o disturbati).

Frisco

San Francisco – China Town

China Town

Prima tappa: China Town! E’ la più grande comunità cinese al di fuori dell’Asia e la più antica degli stati uniti. Ci si entra passando sotto un grande arco a pagoda, e poi abbiamo percorso una lunghissima strada decorata da lanterne di carta, fiancheggiata da negozi di ogni tipo. Molto suggestiva, sicuramente!

Riprendiamo il pullman e decidiamo di scendere al Fisherman’s Wharf. E’ una zona che attrae moltissimi turisti, ci sono negozi, ristoranti e il Pier (molo) 39 dove si possono vedere i leoni marini. Passeggiamo un pò, frastornati dalla folla, la musica, il rumore, ma è davvero piacevole e divertente. Ci fermiamo per bere qualcosa all’ Hard Rock Cafè (con il consueto acquisto di magliette), poi andiamo a prendere il traghetto per l’isola di Alcatraz. E qui, bisogna che faccia una raccomandazione: se avete intenzione di visitarla, dovete assolutamente prenotare con largo anticipo perchè i biglietti sono richiestissimi e non si può improvvisare la visita. Mentre attendevamo l’imbarco, siamo stati avvicinati da moltissimi turisti che intendevano acquistare i biglietti ad un prezzo largamente superiore a quello da noi pagato. Manuel ci stava facendo un pensiero, ma come potevamo perderci questa visita?

Frisco

Alcatraz

Alcatraz

Il panorama di San Francisco dal mare è stupendo, ma il freddo si intensifica una volta giunti ad Alcatraz. Che dire? Mette soggezione! Ci fanno visitare il carcere, le celle normali, quelle di isolamento, la zona delle docce, il cortile dove i detenuti trascorrevamo l’ora d’aria. E’ stato emozionante vedere dal vivo il set di “Fuga da Alcatraz”. Riprendiamo il traghetto e siccome abbiamo fame, ci fermiamo da “Bubba Gump Shrimp & Co“. E’ una catena di ristoranti specializzata in pesce e soprattutto gamberi ispirata al film Forrest Gump. Si mangia divinamente e l’atmosfera è carinissima e molto originale, con le varie citazioni di Forrest incise sui tavoli e le stampe tratte dal film alle pareti. Ci ripromettiamo di tornarci prima della partenza.

Frisco

Bubba Gump Shrimps & Co.

Golden Gate

Il secondo giorno a San Francisco prevede la visita al Golden Gate. Il tempo è ancora inclemente, fa freddo e pioviggina… finalmente vediamo il Golden Gate, il ponte che è stato per un lungo periodo il ponte sospeso più grande del mondo. Malgrado abbia perduto questo primato, mantiene comunque un fascino particolare. E poi sorpresa: il tempo di uscire da San Francisco e raggiungere il paesino di Sausalito che il tempo cambia, la nebbia svanisce e c’è un sole caldissimo!

Golden Gate Bridge… nella nebbia!

Al rientro, decidiamo di tornare al Fisherman’s Wharf, gironzoliamo tra negozi, incontriamo musicisti di strada e poi pranziamo di nuovo nella zona. Poi ritorniamo verso il centro per fare un pò di shopping (Manuel in particolare è attratto da tutti quei negozi tipo Levi’s, Abercrombie etc). Quando siamo stanchi, optiamo per una cena molto particolare: proprio su Union Square c’è la Cheesecake Factory, che (come dice il nome stesso) offre una enorme varietà di Cheesecake. Vorremmo gironzolare ancora, ma siamo stanchi, e dobbiamo rifare le valigie perchè domani si parte, quindi si va a nanna.
Ci dispiace molto non poterci fermare ancora qualche giorno, ma abbiamo ancora tante cose da vedere, il viaggio è ancora lungo!

Galleria fotografica —>


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Gianni e Teresa - I Nonni Avventura *** Sito ottimizzato per risoluzione 1600 x 900 | Travel Theme by: D5 Creation | Powered by: WordPress