Marsa AlamMarsa Alam e Luxor 2014

visualizzato 1.776 volte

Marsa Alam e Luxor 2014

Marsa Alam e il Mar Rosso in generale sono destinazioni molto popolari tra gli italiani, sia per la vicinanza che per i prezzi molto contenuti. Per svariati motivi non eravamo mai riusciti ad andarci, ma nell’aprile 2014 siamo finalmente riusciti ad organizzare e a trascorrervi una settimana.

Marsa Alam
La piscina del Gorgonia Beach Resort

La situazione politica dell’Egitto al momento non era molto tranquilla, tanto è vero che la Farnesina sconsigliava di recarsi a Sharm el Sheik, per cui abbiamo ritenuto opportuno viaggiare con un tour operator solido, nel caso ci fossero dei problemi. Abbiamo scelto Francorosso e il resort in cui abbiamo soggiornato è stato il Seaclub Gorgonia Beach. Devo dire che ci siamo trovati molto bene, la nostra camera era molto graziosa e dotata di ogni comodità, la spiaggia molto ben tenuta, i servizi eccellenti e anche il cibo era ottimo e abbondante.

Marsa Alam
Dromedari sulla spiaggia

Una speciale menzione va al gruppo di animazione, ragazzi molto simpatici e disponibili, sempre con il sorriso sulla bocca, ma senza essere assillanti e noiosi. Complimenti ragazzi.
Nell’insieme il nostro soggiorno a Marsa Alam è stato molto tranquillo e rilassante, abbiamo trascorso le nostre giornate tra spiaggia e piscina, e in effetti era quello che volevamo.
Ci siamo concessi due escursioni: la prima piuttosto impegnativa a Luxor e la seconda una escursione in barca.

Il Tempio di Karnak
Il Tempio di Karnak

Luxor è stata entusiasmante, malgrado il caldo e la stanchezza. Alle prime luci dell’alba siamo partiti dal resort, perchè la distanza è notevole. Tra un pisolino ed un altro, ci siamo goduti lo spettacolo dell’alba nel deserto, roccia e sabbia, un panorama molto arido che però è lentamente cambiato mentre ci avvicinavamo alla città di Luxor e quindi al Nilo. Pian piano, il panorama arido ha lasciato il posto a una florida vegetazione. Abbiamo attraversato dei paesini pittoreschi, molto poveri all’apparenza, mentre Felice (la nostra guida) ci descriveva usi e costumi dell’Egitto e ci narrava la storia dell’Egitto nel corso dei secoli, partendo dagli splendori di tanti secoli fa.

Marsa Alam
Il Tempio di Karnak

Arrivati a Luxor, abbiamo intrapreso la visita allo splendido Tempio di Karnak, lo stesso che tutti abbiamo visto nel film “Assassinio sul Nilo” di Agatha Christie. Malgrado il caldo aumentasse di minuto in minuto, ce lo siamo goduto tutto: il viale delle Sfingi, le enormi colonne e le statue.
Con il pullman, ci hanno portati in una fabbrica dove ci hanno fatto vedere come viene lavorato il papiro, come questa pianta tipica del Nilo diventa carta. Ovviamente, l’intenzione era di farci comprare dei souvenir, e devo confessare che ci siamo cascati, ma alcune cose erano davvero belle!
Tappa successiva, il tempio di Luxor… anche questo bello, anche qui Felice ha dato il meglio coinvolgendoci con le sue spiegazioni, ma la stanchezza cominciava a farsi sentire. E finalmente, ci portano a pranzo in un locale sul fiume, la cui struttura sapeva molto di coloniale inglese.

Marsa Alam
Sul Nilo

Non ricordo bene come fosse il cibo, ma ricordo che mi è piaciuto molto attraversare il grande fiume con una barca. Raggiunta l’altra sponda, con il pullman, abbiamo raggiunto la Valle dei Re. Qui non era possibile scattare foto. Dopo essere sopravvissuti ad una folla di locali che volevano venderci di tutto, siamo saliti su un trenino che ci ha portati proprio davanti alle tombe dei Faraoni, che abbiamo visitato. Molto suggestive, soprattutto quella di Tutankamon (a pagamento). E qui si è conclusa la nostra gita, siamo risaliti sul pullman e siamo arrivati al resort a notte fonda!
La seconda escursione è stata molto più “fresca”, visto che a bordo di una barca ci hanno portati in una secca in alto mare dove, in teoria, avremmo dovuto nuotare con i delfini. Di questi neanche l’ombra, ma non siamo rimasti delusi, visto che abbiamo fatto snorkeling ed è stata un’esperienza bellissima, visto che il reef del Mar Rosso non ha nulla da invidiare a quello delle Maldive e della Polinesia!
Tutto sommato Marsa Alam è stata una bella vacanza, consigliatissima a famiglie con bambini o a coppie stressate che hanno voglia di tanto relax 🙂

2 commenti - Lascia un commento
  1. Roberta.zonta scrive:

    Il tragitto è lungo però ne vale la pena… io devo ammettere che più che il tempio di Luxor mi ha piacevolmente colpita quello di karnak… molto più maestoso… premesso che quello è solo un inizio… e per vedere gli altri templi (ancora più spettacolari), dovresti fare la crociera sul Nilo… ve la consiglio vivamente…

    • Teresa scrive:

      A noi sono piaciuti entrambi, anche se come dici tu il Tempio di Karnak è più imponente… e ci è piaciuta molto anche la Valle dei Re.
      La crociera sul Nilo ci piacerebbe farla, ma purtroppo l’attuale situazione in Egitto non ci sembra molto sicura e preferiamo aspettare… ma è uno dei tanti sogni nel cassetto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Benvenuto , oggi è sabato, 21 ottobre 2017